Dovremmo sostituire la parola "Geomatics"?

Visti i risultati di un recente sondaggio condotto dal Consiglio di personale professionale di Geomatica (EGDP) di RICS, Brian Coutts segue l'evoluzione della parola "Geomatica" e sostiene che è il momento di prendere in considerazione una cambiare.

Questa parola è tornata per mostrare la sua "brutta" testa. gruppo Consiglio di professionisti Geomatica (EGDP) di RICS, come abbiamo detto, ha recentemente condotto un sondaggio sull'uso della parola "Geomatica" per descrivere quello che ha usato per essere, nel vostro istituto, divisione di Rilievo e idrografia (LHSD) . Gordon Johnston, Presidente di questa istituzione, ha recentemente riferito che "le risposte insufficienti sono stati ricevuti per procedere con la questione." Pertanto, sembra che, almeno per alcuni, rimane un certo grado di avversione per il termine potrebbe essere considerato un cambiamento. Geomatica è stato un termine controverso dal momento della sua introduzione nel 1998, ed è rimasto così.

Jon Maynard ha riferito che nel 1998, solo 13% della divisione della Terra e Idrografia votato a favore della proposta di cambiare il nome alla Facoltà di Geomatica, e che 13%, 113 ha sostenuto la proposta e 93 oppone . Se estrapoliamo quei numeri ne consegue che, a quel tempo, c'erano membri di 1585 nella LHSD. Le cifre indicate make 7,1% dei membri a favore e contro 5,9%, vale a dire un margine di 1,2% di appartenenza! Chiaramente non quello che si potrebbe chiamare un voto decisivo, né un mandato per il cambiamento, soprattutto se si considera che la 87% non ha espresso un parere.

Da dove nasce il termine geomatica?

Si presume spesso che il termine venisse dal Canada e si diffuse rapidamente in Australia e successivamente nel Regno Unito. Il dibattito che ha portato, in Gran Bretagna, alla proposta di modificare i nomi dei corsi di rilevamento sia nelle università che nella divisione del RICS per incorporare il nuovo termine, è diventato discutibile in quel momento, e Rende interessante la lettura negli annali di quello che allora era il mondo della topografia. L'invito di Stephen Booth per "... più promozione di cosa significhi Geomatics ..." sembra essere passato inosservato in 2011.

Mentre non v'è evidenza aneddotica che la parola Geomatica è stato utilizzato per anni come già 1960, è generalmente accettato che il termine (geomatique nell'originale francese, che geomatica è la traduzione inglese) è stato usato per la prima in un articolo scientifico in 1975 da Bernard Dubuisson un geodesta e photogrammetrist francesi (Gagnon e Coleman, 1990). È stato registrato che la parola era stata accettata dal Comitato internazionale della lingua francese in 1977 come neologismo. Pertanto, non solo esisteva in 1975, ma aveva anche un significato! Sebbene non esplicitamente definito da Dubuisson, il suo significato è descritto nel suo libro in relazione alla posizione geografica e al calcolo.

A quel tempo il termine non aveva l'accettazione prevista. Non è stato fino a quando Michel Paradis, un geometra del Quebec, ha raccolto il termine, che ha iniziato a essere usato in modo più esteso. Laval University ha portato il termine per uso accademico in 1986 con l'introduzione di un corso di laurea in Geomatica (Gagnon e Coleman, 1990). Dal Quebec è stato esteso all'Università di New Brunswick e poi a tutto il Canada. La natura bilingue del Canada era probabilmente un fattore importante per la sua adozione e estensione in quel paese.

Perché cambiare?

È sorprendente quindi che i membri più anziani della professione topografica, quando il termine "Geomatics" fu introdotto in Gran Bretagna, sostenevano che poteva essere adottato e definito in modo che coloro che lo sceglievano lo adattassero ai propri bisogni. Le ragioni addotte per la necessità di cambiare sono state, prima di tutto, migliorare l'immagine della topografia rendendola più moderna, con un mercato più ampio e l'adozione di nuove tecnologie in fase di sviluppo. In secondo luogo (e possibilmente, di fatto, il più importante) per migliorare l'attrattiva della professione ai futuri candidati dei programmi di rilevamento universitari.

Perché cambiare di nuovo?

In retrospettiva, sembrerebbe che fosse una previsione ottimistica. I programmi di indagini universitarie sono stati generalmente assorbiti dalle scuole di ingegneria. Gli studenti, numericamente parlando, hanno continuato a diminuire, o almeno sono rimasti gli stessi, e la professione in generale non ha adottato il termine per incorporarla nei titoli delle pratiche né ha avuto la tendenza a chiamarsi "geomatica". Né, a quanto pare, il pubblico sa cosa significa Geomatics. L'uso della parola geomatica per sostituire il termine topografia, in particolare la topografia terrestre, sembra aver fallito in tutti i campi. Inoltre, le prove suggeriscono che il GPICS del RICS non è più convinto che la geomatica sia un termine che si desidera continuare a utilizzare nel suo titolo.

La ricerca effettuata dall'autore in 2014, e il fatto stesso che il GPGB abbia ritenuto appropriato sollevare il problema, indica che rimane almeno un'insoddisfazione residua con l'uso della parola geomatica come descrittore di ... qualcosa. Non per la professione, certamente, dal momento che sembra ancora ampiamente accettata come "topografia" o "topografia della terra". Questo non è solo il caso nel Regno Unito, ma è vero anche in Australia e anche in Canada, dove è iniziata la vita del termine. In Australia, la parola geomatica è generalmente caduta in disuso ed è stata sostituita dalla "scienza spaziale", che di per sé sta perdendo terreno per un termine più recente e progressivamente onnipresente come "scienza geospaziale".

In molte delle province canadesi, la parola geomatica è associata all'ingegneria, suggerendo che la topografia potrebbe essere un altro ramo di quella disciplina. Ciò è particolarmente vero presso l'Università del New Brunswick, dove "Geomatics Engineering" è situata insieme ad altre branche dell'ingegneria, come l'ingegneria civile e la meccanica.

Cosa potrebbe sostituire la parola geomatica?

Quindi, se la parola geomatica rende infelici i suoi sostenitori, quale termine potrebbe sostituirlo? Uno dei fattori comuni nella sua inaccettabilità è la perdita di riferimenti alla topografia. Se puoi avere ingegneri geomatici, potresti avere geometri geomatici? Probabilmente no, suggerirei. Ciò porterebbe probabilmente a una maggiore confusione.

Data la crescente necessità e la capacità di definire con precisione la posizione o la posizione di tutto, sia in termini assoluti che relativi, la parola "spaziale" viene immediatamente alla mente. Cioè, la posizione o la posizione nello spazio. Se quella posizione nello spazio è, quindi, relativa alla struttura del pianeta, ne consegue che il geospazio diventa una scelta naturale. Poiché la conoscenza delle precisioni in relazione alla posizione è il nucleo dell'essere di un geometra, la crescente capacità di più strumenti con diversa precisione di fornire dati posizionali, nonché lo sviluppo continuo delle applicazioni a cui tale conoscenza può essere applicata, la professione diventa importante - la professione è quella del Geospatial Surveyor.

Mentre la "topografia terrestre" ha una storia lunga e orgogliosa, il riferimento alla terra è probabilmente sopravvissuto alla sua utilità e rilevanza. Il set di abilità del moderno geometra ora gli consente di applicare sia i suoi strumenti, la sua esperienza e comprensione della precisione, sia l'accuratezza relativa delle misurazioni da varie fonti a più ampie aree di applicazione, ben oltre il aree tradizionali di "topografia e cartografia". Questo deve ora essere riconosciuto, ma mantenere l'associazione con la professione tradizionale. Quando è necessario un descrittore di qualifica per distinguere l'ex topografo terrestre dalle molte altre attività che utilizzano la topografia nei loro titoli, il geometra geospaziale è il termine che soddisfa tale necessità.

Riferimenti

Booth, Stephen (2011). Abbiamo trovato il link mancante ma non lo abbiamo detto a nessuno! Geomatics World, 19, 5

Dubuisson, Bernard. (1975). Pratica il Photogrammetrie et des Moyens Cartographiques derives des Ordinateurs. (KJ Dennison, Trans.). Parigi: Edizioni Eyrolles.

Johnston, Gordon. (2016). Nomi, norme e competenze. Geomatics World, 25, 1.

Gagnon, Pierre & Coleman, David J. (1990). Geomatica: un approccio integrato e sistematico per soddisfare le esigenze di informazione spaziale. Canadian Institute of Surveying and Mapping Journal, 44 (4), 6.

Maynard, Jon. (1998). Geomatica: il tuo voto è stato preso in considerazione. Surveying World, 6, 1.

La versione originale di questo articolo è stata pubblicata in Geomatics World novembre / dicembre 2017

Una risposta a "Dovremmo sostituire la parola" Geomatica "?"

  1. Ottimo articolo, possiamo trarre conclusioni sull'impatto della nuova tecnologia sulle tendenze delle discipline antiche quanto la stessa civiltà: geografia, topografia e cartografia.
    La cosa importante è garantire che i termini adottati come veri siano duraturi nel tempo e che in ultima analisi riflettano le caratteristiche del mestiere o della professione che descrive.
    Per me, il geomantic è sempre stato una bella ciliegina sulla torta, ma alla fine ci sono parole che vanno e vengono come la moda e non durano nel tempo. Mi spingo più verso la scienza geospaziale o semplicemente la geoscienza.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.