15as International gvSIG Conference - 2 Day

Geofumadas ha coperto di persona i tre giorni delle 15as International Days di gvSIG a Valencia. Il secondo giorno le sessioni sono state divise in blocchi tematici 4 proprio come il giorno precedente, a partire da gvSIG Desktop, qui è stato presentato tutto ciò che riguarda notizie e integrazioni al sistema.

I relatori del primo blocco, tutti i rappresentanti dell'associazione gvSIG, hanno affrontato questioni come

  • Cosa c'è di nuovo in gvSIG Desktop 2.5? realizzato da Mario Carrera,
  • Nuovo generatore di espressioni: moltiplicare le possibilità di gvSIG Desktop,
  • Alla scoperta del nuovo generatore di moduli desktop gvSIG,
  • JasperSoft: esempi di utilizzo dell'integrazione del designer di report in gvSIG Desktop di José Olivas.

Successivamente, il blocco tematico corrispondeva alla gestione municipale, aprendo questo ciclo Mr. Álvaro Anguix, con il documento Needs e i vantaggi dell'attuazione di un IDE a livello comunale, chi ha indicato che molte volte i dati sulla posizione / posizione non sono necessariamente i protagonisti per definire determinati processi o fenomeni che si verificano, ma è una parte fondamentale di una grande quantità di dati che in seguito forniranno una migliore gestione interna e dei cittadini.

“La realtà che troviamo nelle amministrazioni locali è che l'informazione esiste, ma non si sa che esiste, cioè non è catalogata, né è conosciuta, tanto meno condivisa a livello comunale. Allo stesso modo, vi è in molti casi la duplicazione delle informazioni, i comuni molto importanti non hanno un unico piano stradale, ma, la polizia ne ha uno, la pianificazione urbana ne utilizza un altro, e cioè che le informazioni cartografiche in cui vengono svuotate tutte le informazioni devono essere uniche e aggiornate tutto ”Álvaro Anguix.

La presentazione che è proseguita è stata quella di Eulogio Escribano, che ha mostrato come gli strumenti possano alleviare il problema dello spopolamento, con il suo tema AytoSIG. Infrastrutture di dati spaziali nei piccoli municipi. I piccoli comuni di cui parlava Escribano fanno riferimento a quelli situati nelle regioni rurali, che hanno poco capitale e risorse per il loro funzionamento ideale. Quindi, quale era la proposta, attraverso gvSIG Online, hanno integrato una serie di funzionalità in modo che le persone che devono fornire le informazioni alla comunità, devono solo entrare nel sistema e utilizzare un pulsante per visualizzare tutte le informazioni richieste.

"Puoi trovare questo tipo di strumenti GIS in importanti municipalità, dove ci sono molte persone che consultano le informazioni, ma anche i piccoli comuni hanno le loro sfide quotidiane" Eulogio Escribano -AytoSIG

Questo blocco è culminato con le presentazioni di Antonio García Benlloch Gestione di infrastruttura della città di Bétera, E Vicente Bou del Consiglio comunale di Onda con Silvia Marzal UTE Pavapark-Nunsys, che ha presentato con successo un caso di implementazione di un IDE nel Consiglio comunale di Onda. Quest'ultimo caso è stato particolare, poiché il Consiglio comunale di Onda aveva precedentemente fallito due tentativi di strutturare un IDE. Tuttavia, già capendo l'importanza di uno strumento come questo, diventa essenziale raggiungerne l'implementazione, insieme agli altri attori locali, che aiuteranno a fornire le informazioni necessarie per alimentare questa SDI.

Alla fine, i partecipanti e i partecipanti hanno sollevato preoccupazioni, affermando se ci sarebbe stata la possibilità di normalizzare o promuovere l'uso di una nomenclatura specifica per tutti. Ma non si tratta semplicemente di stabilire determinati parametri per la presentazione o la gestione dei dati, poiché ciò costituisce una grande sfida per coloro che sono coinvolti in questo mondo della gestione dei dati spaziali.

Se è un compito complicato, comprendere il potere che possono offrire strumenti come la suite gvSig, immagina di provare a raggiungere un consenso con gli acquirenti di dati, con le autorità, con tutti coloro che partecipano a questo processo di gestione dei dati, se come diceva Alvaro Anguix "Oggi ci sono modelli di dati e puoi provarlo prima, ma nessuno può costringere le autorità - in questo caso i comuni - a utilizzare / adattare a questo modello di dati".

"Alla fine, tutto questo è un lavoro che nessuno manda e nessuno paga, ed è complesso, ma sfruttando le parole" software libero e comunità ", potrebbe essere un punto di partenza per creare uno spazio di partecipazione per concordare le linee guida, tuttavia, mi sembra molto complesso riesce a raggruppare tutte le opinioni in una. Ecco perché le aziende private creano una nomenclatura specifica e poi gli altri utenti / tecnici si uniscono a questa ”Eulogio Escribano - AytoSIG

D'altra parte, l'ignoranza della raccolta e della manipolazione dei dati è piuttosto delicata, dal momento che molte volte alcune informazioni spazializzate vengono consegnate e legate a un database, e quindi vengono restituite completamente spostate, con una tabella di attributi che fa paura. . In questo specifico blocco, le debolezze che paesi come la Spagna hanno ancora in questo caso erano visibili in termini di gestione dei dati spaziali e uso degli strumenti.

Il blocco tematico si riferiva a Biodiversità e Ambiente, casi in cui venivano utilizzati dati gratuiti - immagini satellitari gratuite - e gvSIG come strumento di gestione dei dati spaziali, in particolare la presentazione Stima della temperatura superficiale nelle immagini storiche di Landsat 5 mediante correzione atmosferica a canale singolo nel bacino termico del bacino del fiume Tempisque-Bebedero. Rubén Martínez (Università del Costa Rica). In questo studio, la metodologia di estrazione dei dati satellitari è stata sostanzialmente mostrata, per il monitoraggio delle aree.

L'ultima sessione, dedicata alla geomatica, è iniziata con il discorso di Antonio Benlloch, che ha parlato degli usi del GIS da parte dei professionisti della geomatica, rivedendo la storia, mostrando come i più grandi strateghi usavano la cartografia per ottenere Successo nelle tue azioni. Benlloch ha continuato con la descrizione dei campi di applicazione che hanno i professionisti della geomatica, per continuare a dimostrare che non si dedicano solo alla progettazione di cartografie.

L'associazione gvSIG ha dimostrato che continua a scommettere sulla nuova generazione, supportando e invitando gli studenti che generano importanti ricerche in questi giorni Internazionale. Nel blocco Biodiversità e ambiente, la studentessa Ángela Casas ha preso la parola e ha parlato dell'uso di gvSIG per la gestione ambientale, con il suo tema Micro riserva della flora nella Sierra del Cid, Petrer (Alicante). Da parte sua lo studente Presentato Andrés Martínez González, dell'Università Autonoma del Messico GINI Index Automation come strumento per calcoli statistici geografici tramite il software gvSIG.

Già per l'ultimo giorno della conferenza, la partecipazione dei partecipanti che si erano precedentemente iscritti ai seminari gratuiti, come ad esempio
Introduzione al gvSIG Online e al telerilevamento termico con gvSIG, dove otterranno la certificazione dall'associazione gvSIG.

Sottolineiamo che abbiamo già partecipato a conferenze di ricerca come questa, e vale la pena riconoscere lo sforzo dell'Associazione gvSIG per dimostrare che con il software libero possiamo creare e gestire tutti i tipi di dati geospaziali. Molti sono attualmente legati a software proprietario, per il solo motivo che non sono stati autorizzati a vedere ed esplorare tutti i vantaggi di questo e di altri non proprietari; ma anche perché la capacità di venderlo con un approccio equilibrato implica l'abbandono di posizioni estremiste e la concentrazione sulla competitività.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.