Egeomates anni 4, le lezioni apprese 4

1 anno fa

testare la Promark3 in modalità di indagine e anche ha preso la decisione di integrare egeomates social network.

anni fa, 2

il terribile Honduras colpo di statoTutti bloccati nelle loro case, sirene nelle strade, rivolte e il presidente del Costa Rica cappello quasi dadi all'aria.

anni fa, 3

Per la prima volta ho fatto una revisione di Stitchmaps, un argomento a cui sono tornato ancora e ancora. Strumento che ha risolto la strada -Non il best- ortofoto entrare in un contesto in cui i dati di più è sulla strada che nelle istituzioni.

anni fa, 4

Sei nato con egeomates primi due post: Il saluto di benvenuto e un crudo tentativo di analizzare come è cambiato il mondo di Google Earth.

Oggi ...

voi egeomates Dopo gli 4 anni di scrittura, ammetto di aver imparato molte cose, molto più di quanto gli altri abbiano imparato da un post o da un argomento sostenuto. Prendo prima di chiudere il mese, di prendere alcune riflessioni non formato esatto delle lezioni apprese, qualche temporaneo, altri troppo di base, ma insieme riflettono il mio livello di gratitudine a quattro anni di questo sforzo, che coincide purtroppo con l'uscita di uno dei miei migliori tecnici che lo vorrebbe bene.

La scrittura è una disciplina che richiede disciplina

A differenza di essere un editorialista di una rivista tradizionale, scrivere su Internet sommerge inerte alcune abilità che possono uccidere il tempo una volta destinato all'ispirazione. HTML, CSS, CMS, SEO, SEM, p2p, rss, gpl, php sono sigle che a poco a poco deve andare a sgranocchiare, capire la sua utilità e applicarlo alla gestione della conoscenza richiede disciplina e pazienza, termini banali ma in questo ambiente sembrano alla classe delle Strutture III con il Dott. Ferrera -pazienza, disciplina, piuttosto che con e senza l'altra-.

Questo ambiente digitale mi ha portato a prendere decisioni, a provare e commettere errori nelle tendenze che sono successe a Geofumadas. Nulla di dispendioso ma doloroso in casi come il sacrificio di produrre nuovi contenuti, tutto perché a spammer trovato una lacuna e mentre non si risolve l'unica uscita è un canale dedicato.

Ma alla fine, è ancora un piacere di scrivere e vantaggi del collegamento ipertestuale, alloggio e accesso globale in parte compensato.

I lettori sono lì, non disperate

A un certo punto ogni scrittore ha, quando il picco di adrenalina è basso, la sensazione di sapere se c'è qualcuno dall'altra parte che legge o dove sono finite le loro battute. Le lettere tradizionali che sono arrivate alla casa editrice sono ora chiamate commenti, retweet, follower, backlink, contatti o sms.

Sei mesi di trattare con le reti sociali sono giunto alla conclusione che Twitter porta visite, fugace come un twit ma molti, Facebook cresce più lenti, ma sono i lettori più fedeli, Linkedin è meglio trovare contatti professionali

Devo ammettere che in questo Woopra È stato il migliore che ho trovato. Le ore in cui abilito la chat mi hanno mostrato che c'è sempre qualcuno che vuole salutare, anche se è una cortesia. L'integrazione con i social network è un mezzo appropriato per calmare lo stato dei lettori. In parte perché facilita l'interazione, e quindi perché ci consente di comprendere i segmenti tematici che condividono e il loro valore qualitativo di interconnessione, più delle semplici statistiche di Google Analytics.

La scrittura è comunque un risultato di lettura lentamente

Se c'è qualcosa che non cambia in questa disciplina, è che la produzione intellettuale si basa sulla lettura effettuata nella pratica. Su questo, ci sono certamente molte questioni filosofiche, perché poco di ciò è cambiato nella sua essenza ma nelle sue implicazioni globali.

Prima era letto nei titoli del giornale, nelle carte bibliografiche o sugli scaffali delle librerie. Poi abbiamo indagato sedendoci a leggere con calma e questo atto si è concluso con la decisione di portare a casa il libro o fare un taglio nel giornale per la nostra collezione. Successivamente, è stato digerito lentamente, messo in pratica giorno per giorno e se ha fatto sforzi creativi per aggiungere valore a quella conoscenza.

La dinamica oggi è la stessa, con la variante del volume. Uno sguardo a Flipboard nella fila del semaforo ci fa chiarezza in ciò che è successo, quindi andiamo su rssSpeaker e se qualcosa attira la nostra attenzione, mandiamo su Twitter di più per averlo come promemoria. Ma l'accesso globale comporta il rischio che ci sia poco tempo per digerire così tante informazioni e metterle in pratica, quindi sarebbe discutibile se stiamo davvero leggendo o semplicemente ascoltando cosa succede lì.

Con i suoi contro, la tecnologia ben sfruttata ha molti più vantaggi della nostalgia del passato. Forse i risultati si ottengono nella specializzazione tematica, anche nella decisione di non oltrepassare un confine che disperde le nostre idee con l'idea di non perdere l'abitudine di leggere lentamente.

L'innovazione oggi si svolge nella comunità

Networking Le piattaforme di Opensource sono un chiaro esempio di come il valore collettivo sta cambiando il nostro modo di fare business, a differenza di altre volte che il genio era un privilegio meno condiviso. Il fenomeno gvSIG è uno di quegli esercizi che hanno deciso di prendere sistematicamente, perché oltre ad essere uno strumento informatico è stato progettato come un movimento con un'invasiva dinamica mantenuta e si evolvono a nuove sfide di assicurazione ci mostrano che l'ambiente ispanico ha molto da contribuire alla comunità mondiale.

Ci piacerebbe vedere Leonardo Davinci in questo ambiente, lanciare idee per la comunità da mettere in discussione, migliorare e mettere in pratica. Sebbene in questo ci sia molto che ancora non conosciamo e non comprendiamo, perché è un fenomeno nuovo; se proprio oggi una tempesta solare distrugge tutti i satelliti che consentono l'interconnessione globale o un terremoto che ha distrutto i principali nodi in fibra ottica, diremmo la stessa frase:

"Ho offeso Dio e l'umanità perché il mio lavoro non ha avuto la qualità avremmo dovuto avere."

Leonardo Da Vinci

La comunità interconnessa è uno degli elementi più preziosi in questo momento. Quello che succede è che il loro coinvolgimento attivo implica che quasi tutto è nella versione Beta, non perché mancano piccole cose ma perché la loro stessa dinamica lo costringe. Ecco perché il mio punto di vista sui social network (non tutti) È cambiato molto negli ultimi due anni. Fuori dagli usi banali, è il supporto del modello di business globale nei prossimi anni 10 almeno nell'ambiente tecnologico -che è già molto-.

Facebook Twitter linkedin lettore

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.