FES ha lanciato l'osservatorio indiano a GeoSmart India

(LR) Tenente generale Girish Kumar, Geometra generale dell'India, Usha Thorat, Presidente del Consiglio dei governatori, FES ed ex Vice Governatore della Reserve Bank of India, Dorine Burmanje, Co-Presidente, Global Geospatial Information Management Nazioni Unite (UN-GGIM) e Jagdeesh Rao, CEO, FES, durante il lancio dell'Osservatorio indiano alla conferenza GeoSmart India a Hyderabad martedì.

Piattaforma dati aperta per la conservazione ambientale, lancio di sviluppo della comunità

La Fondazione per la sicurezza ecologica (FES), una ONG che lavora alla conservazione delle risorse forestali, terrestri e idriche alle basi, ha lanciato la sua piattaforma di dati aperti chiamata l'Osservatorio dell'India il primo giorno della conferenza di GeoSmart India, il martedì.

Tenente Girish Kumar, geometra generale dell'India, Usha Thorat, presidente del consiglio di amministrazione, FES ed ex vice governatore della Reserve Bank of India, Dorine Burmanje, copresidente delle Nazioni Unite Global Geospatial Information Management (ONU -GGIM) erano presenti per l'occasione.

L'osservatorio indiano raccoglie più di 1,600 strati di dati su parametri sociali, economici ed ecologici in un unico posto. È liberamente disponibile per le organizzazioni della società civile, gli studenti, i dipartimenti governativi e i cittadini e include gli strumenti tecnologici di 11 che aiutano a comprendere lo stato e pianificare gli interventi per conservare le foreste, rinnovare le risorse idriche e migliorare i mezzi di sussistenza della comunità .

Questi strumenti possono funzionare offline su smartphone e sono disponibili in lingue locali con codici facili da interpretare e possono anche essere utilizzati da persone semi-letterarie. Ad esempio, lo strumento di valutazione e restauro del paesaggio composito, o CLART, aiuta a identificare le aree migliori per la ricarica delle acque sotterranee nell'ambito dello schema MGNREGA. GEET, o GIS Rights Tracking System, crea consapevolezza sui diritti delle comunità emarginate monitorando l'ammissibilità a livello familiare. Allo stesso modo, il toolbox integrato di gestione forestale, o IFMT, contiene strumenti che aiutano sia la raccolta che l'analisi dei dati e aiutano i dipartimenti forestali a preparare piani di lavoro a lungo termine.

In occasione del lancio, Jagdeesh Rao, CEO di FES, ha dichiarato: «Lavorare su questioni forestali, terrestri e idriche richiede una visione panoramica, poiché queste risorse si estendono oltre i confini umani e una visione spaziale aiuta la strategia di conservazione delle specie minacciate, conservazione di risorse quali acqua e biomassa ed estrazione di risorse per i bisogni umani. Le immagini satellitari offrono una vista migliore rispetto a quella di un uccello. Spesso ci sono vasti set di dati, algoritmi e strumenti disponibili in una varietà di organizzazioni, ma inaccessibili a professionisti e individui, soprattutto in modo intelligibile. Attraverso questa iniziativa, FES non sta solo aiutando i responsabili politici e gli amministratori a prendere decisioni sane, ma anche a formare le persone nei villaggi e nelle aree remote per costruire un futuro luminoso per se stessi » .

“È necessario uno sviluppo sostenibile e inclusivo e la tecnologia moderna avrebbe un ruolo importante in questo. Lo sviluppo sostenibile significa cose diverse per persone diverse, ma nella sua essenza cerca di armonizzare esigenze diverse e escogitare soluzioni specifiche a lungo termine ", ha affermato Thorat in precedenza, sottolineando che nel contesto della sostenibilità, è importante rendersi conto che" mentre che l'impronta ecologica dei poveri è minuscola, i cambiamenti climatici e la perdita di biodiversità colpiscono i poveri più che i ricchi.

Burmanje ha dichiarato: “È necessaria un'ampia collaborazione globale nel settore geospaziale per favorire l'innovazione, infondere dinamismo. Un gruppo di individui in espansione sta generando un maggiore impatto delle informazioni geospaziali. UNGGIM ha un ruolo di primo piano in questo senso, riconoscendo la necessità di dati geospaziali per il processo decisionale. È importante che il settore pubblico si ridefinisca in questo tsunami di dati ».

A proposito di FES

FES lavora per la conservazione della natura e delle risorse naturali attraverso l'azione collettiva delle comunità locali. L'essenza degli sforzi della FES risiede nel localizzare foreste e altre risorse naturali all'interno delle dinamiche economiche, sociali ed ecologiche prevalenti nei paesaggi rurali. Nel settembre di 2019, FES stava collaborando con le istituzioni del villaggio 21,964 nei distretti 31 di otto stati, aiutando le comunità dei villaggi a proteggere 6.5 milioni di acri di terra comune, compresi i redditi dalle terre desolate, i terreni forestali degradati e il pascolo di Panchayat , con un impatto positivo su 11.6 milioni di persone. FES sostiene i Panchayats e i loro sottocomitati, i comitati forestali dei villaggi, i comitati della giungla di Gramya, le associazioni degli utenti delle risorse idriche e i comitati dei bacini per migliorare la governance delle risorse naturali. Indipendentemente dalla forma dell'istituzione, l'organizzazione si impegna per l'adesione universale e la parità di accesso alle donne e ai poveri nel processo decisionale.

Contattare:

Sig.ra Debkanya Dhar Vyavaharkar

debkanya@gmail.com

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.