Geoinformatics marzo continua la Open GIS

Geoinformatics L'edizione di questo mese di Geoinformatica è già apparsa, che nella sua copertina mostra un'immagine satellitare di Digital Globe dall'Iran meridionale come preludio all'articolo dedicato ai servizi dell'azienda tedesca GeoServe. Per la maggior parte, è dare continuità a Argomenti precedentemente toccati e siamo lieti che la tendenza almeno quest'anno a mostrare le tecnologie open source applicate al GIS è molto chiara; Il mese scorso hanno parlato di gvSIG e ora si concentrano su altri strumenti come Quantum GIS e Calypso.

Articoli

articolo Elevata precisione nella cattura di immagini dal progetto FLN-Map 400.

Una lettura consigliata, che mostra quanto potete andare (o fumare) applicando la tecnologia di acquisizione di punti cloud conosciuta come LiDAR.

articoloIl progetto Reykjafik,

Applicare i gps per combattere i graffiti

articoloIl progetto Calypso

Un ampio articolo che mostra i vantaggi di questo software open source di origine tedesca applicato all'idrologia.

articoloL'Open GeoStack

posizione interessante di Sebastián Benthall che parla della somma delle parti sul GIS open source applicato alle tecnologie GIS e come si può raggiungere buoni livelli usando applicazioni come PostGIS, GeoGerver, GeoWebCachey OpenLayers.

articoloQuantum GIS 1.0

Secondo lo stile dell'articolo precedente di gvSIG, la storia, che è e non fa questo strumento che ad oggi è visto da molti come la fonte aperta più evoluta in questa materia.

articolo Inoltre ci sono altri argomenti quali:

  • Mashup di affari
  • Gloria di GLONASS, aggiornamento GNSS
  • Un profilo della società ScanEx

Recensioni Software

Continuando con l'esplorazione di apparecchiature ad alte prestazioni, esaminano il dispositivo di acquisizione GPS GPS ProMark 500 di Magellan, è necessario leggere in considerazione che l'approccio dell'articolo poco intuito è chiamato "torna al futuro"

interviste

articoloQuello che porta Mapinfo

Questa è un'intervista con i rappresentanti di Pitney Bowes che parlano del nuovo software e della nuova divisione che viene considerata dopo l'acquisizione finale.

articoloC'è anche un interessante materiale riguardante le macchine terrestri noti come Toughbooks.

Altre interviste non trascurabili:

  • FME 2009
  • La più grande scala di visualizzazione di Cyclomedia
  • Geoserve

    colonne

    Come sempre, James Fee scrive qualcosa di breve ma profondo, in questo caso circa l'analisi spaziale al tavolo degli utenti finali.

    In conclusione, una lettura di alto livello come previsto da Geoinformatics, ecco la versione online che può essere convertita in pdf e scaricata localmente.

  • Lascia un commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

    Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.