BlogPad - Editor di WordPress per iPad

Finalmente ho trovato un editore con il quale sono soddisfatto dalla iPad.

Nonostante sia WordPress la piattaforma di blogging dominante, dove ci sono modelli e plugin di alta qualità, la difficoltà di trovare un buon editor è sempre stata un problema. Per il desktop non riesco ancora a trovare qualcosa.

Ho provato BlogPress, WordPress per iOS, Docs sul blog, e solo lui era venuto a stabilirsi BlogsyAnche se ho finito per andare a questi casi emergenti solo fare le regolazioni come sempre occupata dal l'editor on-line.

In una delle grandi coincidenze, ho trovato BlogPad e posso dire con certezza che rende quasi tutto ciò che un fan di WordPress necessario per proseguire la sua attività.Blogpad

Ciò che rende BlogPad Pro il miglior editor per WordPress

Forse il punto di forza di Blogsy è il suo peggior punto debole, perché supportando più piattaforme (Blogger, Tumblr, Joomla, TypePad, ecc.), Rende l'attenzione a tante modifiche che limitano l'alta efficienza. Ricordo che mi arrendevo dopo che ogni volta che aggiornavo WordPress dovevo modificare una riga del file xmlrpc, e quando lo segnalavo mi inviavano un messaggio

 Laggiù dicono che questo risolve ...

Può fare il cambiamento nella prossima versione dell'applicazione.

BlogPad funziona solo per WordPress, che si tratti dei siti ospitati o su WordPress.com, e nel caso di xmlrpc non so come avranno fatto, perché il giocattolo ha una capacità suprema di cercarlo e risolverlo, anche se si trova in un'altra posizione. Anche per il fatto che è solo per WordPress, ha reso più facile per loro implementare le funzionalità prioritarie molto rapidamente, cosa non facile per i Blog e che devono fare un cambiamento e occuparsi di trovare come non influisca su altre piattaforme.

Un altro dei grandi vantaggi di BlogPad è il buon senso di come eseguire le funzionalità. Questo era un problema con Blogsy, che nel loro modo folle di voler stupire, avevano cose strane, come un solo clic per modificare le immagini, trascinare con due dita per passare dall'editor grafico al codice ... era molto facile rompere il contenuto in una mossa sbagliata dita. Il tempo li ha costretti a ricorrere a pulsanti e un facile accesso, ma ciò rappresentava incoerenza e perdita di tempo. È bello innovare, ma le interfacce utente "sono utente", purché non richiedano un manuale o trucchi nascosti, saranno apprezzati.

Qui sono alcune caratteristiche in questi tre giorni, ho scoperto che mi piace di BlogPad:

  • Il correttore ortografico.  blog ipadConsente di configurare una lingua di ortografia diversa con una lingua dell'interfaccia, toccando una parola con errori di ortografia si solleva una selezione di possibili parole e il controllo esegue un tour simile a Microsoft Word, mostrando suggerimenti per sostituire individuo, sostituire tutto e aggiungere al dizionario. Supporta l'ortografia per diverse lingue, tra cui spagnolo, portoghese, francese, italiano e varie versioni dell'inglese. Supporta anche i caratteri molto bene, altre applicazioni li mantengono nel codice marker e quando si desidera modificarli da WordPress online diventano impossibili da gestire, anche se sono correttamente visibili nella pubblicazione.
  • L'editor WYSIWYG. Questo termine significa ciò che vedi è ciò che ottieni, lo ricordo da quando Windows è venuto a sostituire DOS e persegue l'idea di lavorare in movimento senza sorprese durante la stampa o la pubblicazione (ciò che vedi è ciò che ottieni) .Per questo BlogPad ha i pulsanti conosciuti da chiunque abbia utilizzato Microsoft Word: punti elenco, rientro di tabulazione, stili dei caratteri, allineati, numeri, ecc.
    Ma oltre a questo mi piace un pulsante per l'interruzione di riga che abbiamo fatto con Alt + Invio, molto utile quando vogliamo seguire un nuovo paragrafo all'interno dello stesso proiettile; ha anche un pulsante per creare le tabelle tanto necessari.

    Quando si seleziona una parola, nel menu vengono visualizzate le possibili opzioni: copia, incolla, grassetto, stile, inclusa la definizione nel dizionario della nostra selezione.
    Per creare collegamenti ipertestuali, ti consente di cercare contenuti all'interno del blog. Questo è fantastico.
    Generalmente funzionato bene usabilità; incollaggio formato pulito, senza dover scegliere un legame speciale, non perché non occupa un altro, ma perché è quello che richiede un blogger.

  • Picture manager. ipad wordpressPuò essere inserito dal tablet, live, url, Dropbox o Google Drive. Ma la cosa migliore è nella possibilità di scegliere la dimensione, che può essere lasciata in alta risoluzione con un collegamento ipertestuale o l'applicazione lo converte nella dimensione scelta. Il supporto per l'allineamento è molto buono, cosa che fallisce con altre applicazioni, non sarebbe male se l'applicazione includesse una funzionalità di Clipping che per ora non ha.
    Essa consente inoltre di scegliere quale immagine viene evidenziata. Mi ricordo che volevo uscire a Live Writter a Microsoft Word e questo difetto era sufficiente per lo smaltimento.
In generale l'applicazione è molto buona. Oltre a controllare le voci, dal menu laterale è possibile accedere a pagine, immagini, categorie, tag, persino filtrare secondo questi criteri. È possibile visualizzare commenti, modificare, modificare lo stato o rispondere; funzionalità che in pratica ci forniscono routine che possono essere fatte solo entrando in WordPress ... sebbene abbia anche accesso alla dashboard.
Per i blog ospitati su WordPress.com genera le statistiche del Plugin Jetpack. Nota che questo non è supportato nei blog ospitati e può generare un problema di connessione remota con xmlrpc.php.
E come editor per il lavoro offline è ben pensato. È interessante il modo in cui ha opzioni separate per la modifica del contenuto e le impostazioni di modifica, quindi non è necessario aprire la voce per controllare aspetti come categorie, tag, immagine in primo piano, stato della pubblicazione, slug, estratto, ecc. Nello stesso pulsante nell'angolo si trovano gli accessi più comuni: pubblica, aggiorna da o verso ciò che è stato pubblicato, elimina e visualizza in anteprima.
Inoltre, configurazioni sono grandi rispetto a:
  • Numero di contenuti disponibili non in linea così,
  • Salvataggio automatico di frequenza,
  • dimensione predefinita di contenuti multimediali,
  • dimensioni massime di immagini,
  • dimensione del font di default
In conclusione, un'ottima app. Avrei pagato più dei $ 4.99 che costa se avessi saputo tutto ciò che fa. Quasi abbastanza per un blogger per entrare in affari:  scrivere.
Vai alla pagina di BlogPad Pro
Scaricarlo dal Apple Store

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.