certificato catastali da un CAD / GIS automatizzati

L'emissione di un certificato di proprietà nel tempo ottimale è fondamentale per la prestazione di servizi nelle aree del catasto, può essere lavorata senza molto impegno, assicurando efficienza e riducendo gli errori umani.

Nel primo caso, quando abbiamo lavorato con i comuni, quando un utente ha richiesto un certificato di indagine e catastali, metà del lavoro è stata la misura di ispezione e di campo; il resto era al lavoro nel gabinetto la mappa e combattere scala modelli per garantire che il certificato sia fedele ai dati all'interno del database. 

Ovviamente, se la domanda è bassa, le ore investite nel download dei dati, nel disegno, nella convalida rispetto alle mappe esistenti, nella creazione della tabella delle direzioni, delle distanze e del modello di scala, giustificano la mattinata di un tecnico a cui piace solo guardare i video su YouTube. Ma in un ufficio del registro fondiario integrato nel registro, che riceverà più richieste a causa dei requisiti di legge al momento del deposito, non può permettersi di farlo manualmente.

Questo è un esempio, abbiamo pubblicato sforzo umano per rendere visibili alcune ore investito nello sviluppo di un'applicazione per assicurare che il certificato è rilasciato ai 30 secondi.

ingressi disponibili.

  • informazioni Parcel è memorizzato in un database Oracle Spatial.
  • Le immagini vengono serviti tramite un server WMS ArcGIS.
  • Lo strumento client che utilizzano è BentleyMap, un'applicazione Microstation per la mappatura.

Come puoi vedere, la situazione esistenziale è la licenza esclusiva, ma quando lavori con istituzioni pubbliche devi usare ciò che è disponibile, se non hai il potere di spostare le tendenze verso OpenSource. Altri possono farlo con altre applicazioni, nel nostro caso avremmo dovuto farlo con ciò che esisteva.

I dati richiesti dall'applicazione

Per lo sviluppo è stato utilizzato Visual Basic for Applications (VBA). Sebbene in precedenza avessimo realizzato lo strumento per Microstation Geographics, apportare la modifica implicava la semplificazione di molte cose folli che in precedenza venivano eseguite sui file DGN, cercando un'esecuzione più rapida sfruttando le nuove funzionalità disponibili.

Il modulo richiede i dati in un singolo distribuzione:

bentley mappa catastale

  • La chiave catastale, con maschera adattata al formato. In questo caso, codice dipartimento, codice comune, settore e numero di proprietà.
  • Opzione consente il certificato portano i nomi dei proprietari, i numeri chiave catastali o terreno al baricentro della trama.
  • Si può dare la possibilità di portare l'immagine di sfondo dal servizio WMS.
  • È possibile selezionare la proprietà con un tematice riempitivo trasparente.
  • Per quanto riguarda la scala, l'applicazione cerca il più stretto alla proprietà più un intervallo di più, se per qualche motivo va molto stretto può essere data la possibilità di individuare la seguente scala di fattori 125x.
  • Infine, ha un campo per aggiungere commenti e una barra di avanzamento.

risultato

Dopo l'esecuzione del processo, l'applicazione effettua la routine prima che l'utente è stato manualmente:

  • bentley mappa catastaleSi collega a Oracle Spatial, e cercare i locali con il tasto selezionato selezionato.
  • Prende l'intervallo di dati dell'oggetto (x, y minimo e massimo), questo aggiunge una percentuale per la proprietà non definito il quadro, e tutte le proprietà quell'intervallo attraversata da quel quadrante è portato.
  • Quindi, l'applicazione crea un modello, facendo un taglio di scatola e posizionare il modello che ha già il modulo embedded e loghi ..
  • Il database cattura è privato Informazione, indirizzo, area calcolata, etc.
  • Un servizio web utilizza il codice a barre / QR Code.
  • E nella pagina seguente genera le coordinate, con le loro direzioni e le distanze come l'utente con CivilCAD o Civil3D.

È stato semplificato il processo di Microstation Geographics?

Senza dubbio, anche se la semplificazione si vede più in altri aspetti che nella generazione di un certificato. Ma tra i guadagni si possono citare:

  • La precedente analisi spaziale era più folle, poiché le proprietà ora sono su base spaziale, la consultazione è più agile; Prima il fatto di dover verificare quali mappe fisiche portare all'indice da una query spaziale (che era un altro DGN) implicava secondi preziosi e più di una volta il rischio di aver modificato il limite di una mappa e di non aggiornare l'indice.
  • bentley mappa catastaleAllo stesso modo delle cosiddette mappe di contesto, prima Geographics non supportava i servizi di immagine, quindi era necessario chiamare immagini di riferimento che, anche se in formato .ECW leggero, quando eseguite da remoto rendevano il trasferimento pesante e lento. Ora con un WMS la distribuzione viene chiamata solo come servizio, non come file fisico.
  • Quindi la dimensione del testo è vantaggiosa, poiché prima era testo come annotazione. Oggi l'etichetta può essere applicata, in modo da creare regole di accoppiamento alla dimensione delle proprietà, come qualsiasi altra configurazione di formati dimensionali definibili nell'XML del Feature Book, non necessariamente nel template.

Il video allegato mostra come viene eseguita l'applicazione.

La sfida viene salta fuori interessante con un'iniziativa stiamo sostenendo in parallelo: fare da QGIS plugin non direttamente da Oracle ma tramite WFS servito con GeoServer, pensando non solo per l'ottimizzazione del servizio, ma perché non tutti I comuni hanno una licenza BentleyMap.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.