Chiedi arrende alle mappe di Microsoft

Qualche tempo fa ne abbiamo parlato di sei diverse alternative dei servizi di mappe online; Bene, uno di essi deve essere sottratto e un altro in pericolo.

Immagine

Addio Chiedi mappe

Ask ha deciso di arrendersi, ora mostra Virtual Earth sulla sua pagina, il che non significa che anche Microsoft decida di acquistare il mierdésima parte minima del motore di ricerca che puoi avere perché in Live.com vengono visualizzati i collegamenti a Chiedi.

Ricordiamo che alcuni giorni fa Virtual Earth ha aperto l'opportunità di offrire informazioni a coloro che credono di avere qualcosa di importante, questo non esclude le aziende che una volta erano forti, come vediamo Ask.com sta facendo

ImmagineSecondo uno dei suoi evangelisti, l'acquisizione di questo tipo di piccoli pesci può includere siti come YellowPages.com, Superpages.com e WhitePages.com; ci sono molti come creativi Pict'Earth che qui hanno una buona opportunità di vendere le loro idee ... o dati.

 

Arrivederci Open Street Maps?

L'altra piattaforma che è in pericolo di estinzione è Open Street Maps; una buona idea per costruire mappe in formato wiki. Il colpo è stato dato da Google al lancio del suo cartografo, in modo che gli utenti collaborino alla costruzione di mappe sulle proprie immagini. E anche se molti si lamenteranno che Open Street Maps è stato sabotato, Google ha stretto un accordo per diversi anni con Tele Atlas per l'integrazione dei dati di Mapmaker.

Immagine OSM potrebbe non morire, ma avrà un concorrente con collaboratori volontari e un modello di business ben fondato.

In questi tempi in cui nessuno lavora gratis (da molto tempo), la malizia dei monopoli mette in dubbio le buone intenzioni delle iniziative wiki. Come un amico laggiù ha detto,

... gli utenti possono collaborare con Google, fornire i loro contenuti gratuitamente, rinunciare a tutti i loro diritti, in modo che Google li passi a Teleatlas e TomTom ti addebiti 180 euro per il prossimo rinnovo della mappatura di cui il GPS della tua auto avrà bisogno l'anno prossimo

Buono o cattivo?

Basta pensare a questo:

Open Street Maps è costruito in modo collaborativo, se raccogli dati con un GPS di precisione subtermico e li carichi, convalideranno o negheranno i dati in base ai tuoi metadati ... almeno in modo comparativo. Google valuta i tuoi dati se si attengono alla loro ortofoto, con precisioni relative inferiori ai trenta metri.

Chiedere era sull'infrastruttura di 'Carta, che a discrezione di alcuni aveva condizioni di pensiero cartografico e passò a un'infrastruttura orientata più verso la "rete geografica"

4 risposte a "Ask maps si arrende a Microsoft"

  1. Forse il pericolo di estinzione suona forte, ma molte iniziative di dinamiche collettive hanno problemi nel tempo per sostenersi ... se non ci sono affari coinvolti.

    Improvvisamente non muoiono così, ma abbiamo visto casi di perversione come il Mysql, in cui tutti collaboriamo e SUN lo ha ottenuto per un miliardo.

    e all'altro estremo, ww3.org cerca di esistere lì in anonimato e carità.

  2. Mi sembra una cosa scandalosa che l'OSM sia in pericolo di estinzione. Vedere con precisione i termini della licenza di Google danno maggiore volontà di contribuire all'OSM. A proposito, Wikipedia è ferito mortalmente a causa di altre enciclopedie commerciali là fuori?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.