Costruzione di oggetti con AutoCAD - Sezione 2

8.1.1 campi di testo

Gli oggetti di testo possono includere valori che dipendono dal disegno. Questa funzione si chiama "Campi di testo" e ha il vantaggio che i dati che presentano dipendono dalle caratteristiche degli oggetti o dei parametri a cui sono associati, quindi possono essere aggiornati se cambiano. In altre parole, ad esempio, se creiamo un oggetto di testo che include un campo che presenta l'area di un rettangolo, il valore dell'area mostrata può essere aggiornato se modifichiamo quel rettangolo. Con i campi di testo possiamo quindi mostrare una quantità enorme di informazioni interattive, come il nome del file di disegno, la data della sua ultima edizione e molte altre.
Diamo un'occhiata alle procedure coinvolte. Come sappiamo, quando creiamo un oggetto di testo, indichiamo il punto di inserimento, l'altezza e l'angolo di inclinazione, quindi iniziamo a scrivere. In quel momento possiamo premere il tasto destro del mouse e usare l'opzione "Inserisci campo ..." dal menu contestuale. Il risultato è una finestra di dialogo con tutti i campi possibili. Ecco un esempio

Questo è un modo conveniente, praticamente a portata di mano, per creare linee di testo combinate con campi di testo. Tuttavia, non è l'unico modo. Possiamo anche inserire campi di testo usando il comando "Campo", che aprirà la finestra di dialogo direttamente usando i valori di altezza e inclinazione del testo più recenti. Un'altra alternativa consiste nell'utilizzare il pulsante "Campo" nel gruppo "Dati" della scheda "Inserisci". In ogni caso, la procedura non varia molto.

A sua volta, per aggiornare i valori di uno o più campi di testo di un disegno, utilizziamo il comando «Aggiorna campo» o il pulsante «Aggiorna campi» del gruppo «Dati» che abbiamo appena menzionato. In risposta, la finestra della riga di comando ci chiede di indicare i campi da aggiornare.

Va notato tuttavia che possiamo modificare il modo in cui Autocad esegue l'aggiornamento dei campi. La variabile di sistema "FIELDEVAL" determina questa modalità. I suoi possibili valori e i corrispondenti criteri di aggiornamento sono presentati nella seguente tabella:

L'impostazione viene memorizzata come codice binario utilizzando la somma dei seguenti valori:

Non aggiornato 0
apertura 1 Aggiornato
2 Aggiorna per salvare
4 aggiornata da disegno
Aggiornato 8 utilizzando ETRANSMIT
16 Aggiorna per rigenerare
31 Aggiornamento manuale

Infine, i campi con date devono sempre essere aggiornati manualmente, indipendentemente dal valore di "FIELDEVAL".

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.