Costruzione di oggetti con AutoCAD - Sezione 2

righe ed i raggi ausiliari 5.2.1

Le linee ausiliarie, come suggerisce il nome, possono servire come guide sullo schermo per creare disegni, ma non possono essere parte di essi perché si estendono infinitamente in tutto l'area di disegno.
Le linee ausiliarie orizzontali o verticali richiedono solo un punto sullo schermo. Il resto richiede altri dati, ad esempio l'angolo. Vediamo il video in cui abbiamo creato alcune linee ausiliarie.

I raggi sono anche linee ausiliarie ma infinite solo in una delle loro estremità. I raggi multipli possono essere disegnati da un singolo punto di origine. In effetti, sia le linee ausiliarie che i fulmini erano strumenti importanti nelle precedenti versioni di Autocad. L'uso di altri metodi, come il "Riferimento agli oggetti" che vedremo nel capitolo 9, ha reso quasi inutile il loro uso.

5.2.2 linee multiple

Infine, abbiamo un altro tipo di linee che vengono disegnate utilizzando la stessa procedura che abbiamo usato all'inizio di questa sezione, ma ora si tratta di linee multiple, che semplicemente sono linee parallele che vengono disegnate contemporaneamente. Il numero di linee parallele che vengono disegnate dipende dallo stile della linea che utilizziamo. La determinazione e la configurazione degli stili di linee in generale e degli stili di più righe in particolare è un motivo per studiare il capitolo 7. Possiamo anche aggiungere che ci sono strumenti specifici per la modifica di questo tipo di righe, che studieremo nel capitolo 17. , quindi vediamo come creare linee multiple per il momento.

5.3 Rettangoli

Le informazioni necessarie per costruire un rettangolo sono semplicemente il punto di uno dei suoi angoli e poi il punto dell'angolo opposto. Le opzioni aggiuntive che possono essere visualizzate nella finestra di comando e che devono essere scelte prima di stabilire il primo punto sono:

a) Smusso: uno smusso è un taglio agli angoli del rettangolo (in generale è possibile applicare uno smusso a qualsiasi coppia di linee che formano un vertice, come vedrete in quel momento). Quando indichiamo «C», anziché il punto della prima curva, Autocad ci chiede la distanza dello smusso della prima linea e quindi la distanza del secondo.
b) Giuntura: l'opzione di giunzione arrotonda gli angoli del rettangolo (fa effettivamente un taglio e unisce le linee con un arco). Quando indichiamo M, Autocad ci chiede il raggio dell'arco che "arrotonda" gli angoli del rettangolo.
c) Elevation e Alt-object: Questi comandi devono fare di più con il disegno tridimensionale e verranno studiati nella sezione corrispondente. Per ora possiamo avanzare che Elevation consente di assegnare un valore di elevazione del rettangolo sull'asse Z. Alt-oggetto consente di indicare un valore di estrusione all'oggetto. Tuttavia, nessuna delle due opzioni può essere vista nella vista 2D con cui stiamo lavorando adesso, per questo dovremmo ricorrere a una visualizzazione 3D.
d) Spessore: Questa opzione consente di definire uno spessore di riga al rettangolo. Tuttavia, in seguito si spiega questo argomento e nella sezione sull'organizzazione dei disegni vedremo la comodità di non applicare gli spessori di linea agli oggetti individualmente, ma organizzarli per strati.
Vediamo come vengono costruiti i rettangoli utilizzando ciascuna di queste opzioni.

Finora, tuttavia, abbiamo eliminato il fatto che, una volta stabilito il primo punto, Autocad ci presenta con nuove opzioni per la costruzione del rettangolo che può essere perfettamente derivato dal primo punto. Elenca le opzioni come abbiamo fatto con quelle precedenti.

a) Area: una volta stabilito il primo punto e selezionato «aRea», premendo un errore, possiamo indicare un valore dell'area per il rettangolo, dopo di che Autocad richiederà la distanza della lunghezza del rettangolo o della sua larghezza . Con uno dei due valori, Autocad calcolerà l'altro in modo che l'area del rettangolo sia uguale a quella indicata.
b) Dimensioni: con questa opzione, il rettangolo è costruito con il valore della larghezza (la dimensione orizzontale) e il valore della lunghezza (dimensione verticale) che catturiamo.
e) Rotazione: il primo punto del rettangolo diventa il vertice di un angolo stabilito con questa opzione che determinerà l'inclinazione di uno dei lati del rettangolo, ciò che rimane significa indicare l'altro punto o utilizzare uno dei opzioni precedenti con cui può essere combinata.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.