Quello che un geomatica deve conoscere la gestione del territorio LADM di serie

È conosciuto come LADM al modello di dominio di amministrazione della terra, che è riuscito a diventare ISO 19152 da 2012.

Non è un software, ma un modello concettuale che delinea il rapporto tra le persone e il territorio; standardizza ciò che in ogni paese sembra essere diverso e specializzato; è un processo materializzato di qualcosa che nel Catasto 2014 era considerato astratto. Cerca di evitare la reinvenzione e la reimplementazione delle stesse funzionalità attraverso una base estensibile e facilita la comunicazione delle istituzioni con servizi standardizzati in un contesto internazionale.

Consapevoli del fatto che geografi e persone legate alla geomatica hanno bisogno di sapere come interpretare i modelli, facciamo questo esercizio per spiegare l'origine di questo standard da quel momento in cui è stato concepito come CCDM.

È interessante che il LADM in parte del suo semplice fumo pone che l'amministrazione del terreno è un concetto immutabile nel tempo, non ha variato in migliaia di anni:

È sempre consistito nel rapporto che esiste tra l'uomo e la terra. Indipendentemente dalla cultura in cui viene analizzata, la storia ci mostra qualcosa di simile: persone, come il caso di Adamo ed Eva, che in uno stato comune sono delegati ad amministrare il Giardino dell'Eden, con il diritto di essere dentro, responsabilità su ciò che c'è, e restrizioni a non mangiare da un albero proibito e regole di esproprio in caso di mancato rispetto.

Quel frutteto è ora chiamato BAUnits, con un rapporto di diritti (RRR) con gli stakeholder, legato a persone (partito) attraverso una fonte e in varie forme di rappresentazione dell'entità dello spazio (unità di servizi Spacial).

LADM

La verità è che i sistemi di gestione dei diritti di proprietà anticipo, sono casi complessi a livello di record, ma sono stati sempre lì in attesa del loro modello di rappresentazione sono casi come:

Una coppia che possiede un rapporto del 60% - 40% di un bene che costituisce un appartamento 23 al 4 ° piano di una palazzina, e che include anche il diritto a due posti auto nel seminterrato 1 e il diritto in condominio con tutti i residenti dall'edificio all'atrio di ogni livello e una zona barbecue all'ottavo piano. Legalmente è facile, è solo scritto ma chiediamoci come lo modelliamo in un catasto 3D, o almeno in un 2.5 D.

Con il LADM si cerca che il modo di modellare il concetto di amministrazione dei diritti fondiari negli strumenti informatici sia lo stesso. Poiché l'attività è la stessa, varia in piccola misura, è il mezzo e le procedure che sono molto specifiche per paese o disciplina. La poca consuetudine di maneggiare modelli fa sembrare che la LADM sia un'onda astrale solo per informatici, forse perché modellata in UML da classi e relazioni, tuttavia, il geometra proposto nel progetto fa parte della responsabilità. catasto 2014: «Lunga vita alla modellazione».

E 'quindi un modello di semantica geospaziali, incentrate sulle principali funzioni di gestione del territorio:

2014-01-12 18.17.01

  •  Mantieni aggiornato l'oggetto - Oggetto - Rapporto giuridico (P - RRR - RO)
  • e fornire informazioni in questo disco.

Il modello cerca anche di facilitare la standardizzazione della pressione tecnologica che costituisce da un lato l'offerta (Internet, database spaziali, modelli standardizzati, licenze open source e GIS) e dall'altro una domanda di servizi che traggono vantaggio da questa tecnologia (governo elettronica, sviluppo sostenibile, documentazione elettronica e integrazione di dati e sistemi pubblici). Uno dei vantaggi del LADM è che può essere adattato a ciascun paese, indipendentemente dalla sua legislazione, dalla separazione istituzionale di catasto e registro o dal tipo di strumento che verrà utilizzato per l'automazione. Suggerisce classi standard e da lì puoi fare lezioni specifiche per paese ma alla fine il concetto è compatibile.

La grande vittoria di LADM è nel collegare sforzo accademico attraverso iniziative FIG per la standardizzazione già esistenti, come ad esempio LINZ e LandXML di Australia / Nuova Zelanda, Sistema Terra Integrato Nazionale degli americani (prima FGDC), azioni la standardizzazione della Commissione europea sulla scienza e la tecnologia (COSTO), il Comitato ISO / TC211 dell'OGC e soprattutto il lobbismo negli spazi ad alto impatto. Ed è che la cosa difficile nel fare uno standard è l'imposizione o la reinvenzione di ciò che altri hanno già specializzato.

 

Un po' di storia

La FIG è nato nel 2002, cerca di appropriarsi di questo sforzo e di fare pressione su iniziative recenti come il caso di Inspire e il concetto IDE che ha preso piede intorno al 2003. Così, in brevi passaggi, il LADM attraversa diversi momenti di presentazione, discussione e adattamento di diversi versioni che hanno preso il nome della città in cui sono state presentate, fino a diventare ISO 19152 del 2012:

2014-01-12 18.17.40

  •  Nell'aprile di 2002 la possibilità di fare qualcosa è sollevata per la prima volta.
  • Nel mese di settembre di 2002 viene presentato nell'OGC la versione 1 chiamata Noordwijk, presto a Delft nel COST Workshop.
  • Nel marzo 2003 la versione 2 si chiamava Paris, quello stesso anno nella FIG e per questa data l'OGC annuncia la LPI
  • Nel settembre 2003 la versione 3 chiamata Brno viene rilasciata in Polonia. Per questa data sono state aggiunte le estensioni del Catasto Polifunzionale 3D. È stato anche presentato al Servizio europeo di informazione sul territorio EULIS.
  • In 2004 la versione 4 chiamata Bamberg è presentata in eventi FIG in Germania e Kenya.
  • Nel 2005 la versione 5 si chiamava Cairo, all'evento FIG in Egitto. A quel punto, gli standard che l'OGC ha gestito tramite il Comitato ISO / TC 211 sono stati integrati; Sebbene questo comitato abbia pubblicato più di 50 standard di grande interesse nel campo geomatico, il LADM ne prende due: Geometria e Topologia). Anche per questa data diventa specifica dei dati catastali di Inspire.
  • In 2006 viene presentata la versione 6 chiamata Mosca, che è questa versione di cui abbiamo parlato in Geofumadas nell'articolo «Un modello standard per il catasto«. Ciò include già Building RRR e la parte del pacco è spiegata separatamente in tutte le classi viola.

Da 2006 a 2008 lo sforzo è focalizzato sull'accreditamento come standard.

  • Nell'ottobre di 2006 già presenta la versione 1.0 anche se a quella data è stato chiamato CCDM (Core Cadastral Domain Model).

Il processo di renderlo uno standard ISO, attraverso diverse riunioni di discussione, estensione e definizione specifica delle claes; Termina in 2012 con la tesi di dottorato di Chrit Lemmen in 2012.

La strada da percorrere è ancora lunga, diversi paesi hanno già adottato lo standard, anche se resta ancora molto da fare. Dopo questo sforzo di standardizzazione, si è concretizzato un processo di implementazione e approdo, dove sono stati realizzati collegamenti con il JRC (Centro comune di ricerca della Commissione europea) e UN-HABITAT (Agenzia delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani) da applicare nei progetti legati alla gestione del territorio. Con ciò si sono concretizzati esempi in diversi paesi, spicca il caso del STDM (Social Tenure Domain Model), che è considerato una specializzazione del LADM, del Flossola da parte della FAO e in Honduras il prototipo SIGIT che ora cerca di scalare al SINAP.

 

Spiegazione del modello

L'esercizio di questo articolo è che cerchiamo di comprendere l'origine del LADM sulla base di uno schema grafico. Sto cercando di utilizzare colori simili alle classi del modello, che già nello standard approvato separano la parte legale in giallo, la persona in verde, gli oggetti in blu, la topografia in rosa e la topologia in viola. Sicuramente l'uso delle icone ci porterà qualche relazione per associazione, ma insisto; dobbiamo imparare a capire i modelli. Passare il mouse sugli oggetti mostra il loro significato.

[hsmap name = »ladm»]

2014-01-12 18.18.40

I principali enti.

Lo schema inizia del rapporto tra le tre entità principali:

  • Una parte interessata (soggetto), definito come il Partito norma
  • Soggetto di diritto, che in questo caso prende il concetto arcaico di particella catastale e porta a oggetto territoriale. Lo standard si chiama BAUnit, e la geometria spaziale Unità.
  • rapporto di diritto che collega la persona all'oggetto, la norma definita come RRR.

Il modello li collega tramite la sorgente (Source). Questo può essere documentario o fattuale; è solo la realtà. Gli altri sono possibili casi:

  • C'è un solo proprietario, ma si tratta di un gruppo di eredi, uno di loro con l'ergastolo,
  • La trama ha un piano, ma è sulla carta e non ha georeferenziazione,
  • La suddivisione non è stata determinata, ma solo le percentuali della legge ... uno dei fratelli ha già venduto il suo diritto a altre quattro persone,
  • Questa porzione venduta ha una torre cellulare con accesso servidurmbre,
  • Parte della trama è influenzato da una speciale area protetta regime,
  • Uno dei fratelli è minorenne, quindi è legalmente rappresentato dalla madre gay ...

Che esista o meno una mappa, che sia legale o meno, che sia o meno conforme alle procedure, è una realtà che esiste. Pertanto, il LADM accetta che la realtà sia registrata in modo controllato, indicando la situazione fisica e giuridica.

 

Il partito (partito)

Si noti che qui il semplice "soggetto" è esteso alle diverse persone coinvolte nelle transazioni. Quindi abbiamo:

Ladm - copia (2)

  • l'individuo
  • La persona giuridica, come nel caso di un ente o società
  • Il gruppo di persone, come nel caso di un gruppo indigeno, un'associazione, un gruppo di contadini, ecc
  • La persona o istituzione che certifica il diritto, come il caso di avvocato
  • La persona o istituzione che certifica il mutuo, come il caso di una banca o finanziaria
  • La persona che effettua la mensura documento, così come il geometra.

 

 La relazione dei diritti (RRR)Ladm - copia (3)

Qui, nel catasto tradizionale, era solo un tipo di mandato. Ma il modello si amplia per adeguare le diverse possibili condizioni di rapporto tra legge e oneri amministrativi:

  • Mutuo o ingombro
  • Affettazioni, che possono essere restrizioni, poteri e responsabilità.
  • Il mandato di rapporto con la fonte.

 

L'oggetto del diritto

Ladm - copia (4)

Qui ci sono diversi livelli di classi, ma tutto parte sostanzialmente dall'oggetto che viene chiamato unità amministrativa (BAUnit). Vedi che questa è un'astrazione dell'oggetto, indipendentemente dal fatto che abbiamo una mappa o un documento.

Questo perché, in realtà, esiste un oggetto, che verrà gradualmente documentato ma la BAUnit parte da questo e in prima istanza ci sono scenari "non georeferenziati":

  • bene non è oggetto, che è, ciò che può staccarsi dalla trama, come il caso di una casa mobile, una telefonia antenna, etc.
  • Un identificatore di un bene immobile di base
  • Un documento non georeferenziata
  • Un indirizzo fisico che identifica una casa all'interno di un edificio, e questo può essere al di là del livello dell'appartamento all'interno di un edificio.

Poi ci sono le BAUnits che hanno un'identificazione spaziale, tra queste possono essere:

  • La particella non strutturata (parte della particella), che può essere un punto, un insieme di punti e confini.
  • La trama strutturata, che può essere un'unità o più in relazione a una singola proprietà.

Uno dei vantaggi dell'adozione del modello LADM è che nessun dato è trascurabile, non esiste un catasto buono o cattivo, solo una realtà rappresentata. Esistono unità amministrative e possono migliorare la precisione da:

  •  Una base di contribuenti di un comune che sono solo dichiarazioni giurate memorizzate in Excel.
  • Più tardi possono avere una coordinata, con una catastale punteggiata che è una soluzione primitiva ma valida.
  • Allora puoi avere delle trame, ma non con alta precisione.

Tutto si chiude nell'identificazione spaziale della trama, con diversi livelli di rappresentazione per un semplice motivo "nella realtà fisica l'oggetto è uno solo". È anche importante che si rifletta non solo il diritto privato, ma anche il diritto pubblico, come nel caso di un'area protetta o entità spaziali definite in leggi diverse come un'area allagata che interessa le parcelle.

 

ladm - copiaLe rappresentazioni dell'oggetto.

Si tratta di una serie di classi speciali che permettono di definire diversi tipi di rappresentazioni topografiche dello stesso oggetto, per questo sono legate alla sorgente.

La cosa importante qui è che l'unità di misura minima è un punto, che è responsabilità del geometra. Le diverse condizioni per 2D e 3D sono descritte in dettaglio.

Nel caso di due dimensioni, un punto, quindi il confine in relazione arco-nodo e quindi la forma in geometria chiusa. Lo stesso esiste per il 3D anche se qui c'è un altro caso che è un oggetto 3D non composto da facce.

Il legame della rappresentazione topografica è attraverso la fonte, tenendo presente che esiste sempre un documento che definisce una maggiore precisione che non può essere disegnata nel pacchetto catastale come parte di un contesto.

In conclusione, il LADM è uno standard da conoscere. Si tratta di una materializzazione dell'astratto sollevato nel Catasto 2014 a cui siamo già arrivati; sebbene con molti risultati nella parte tecnologica e accademica con molte sfide nella parte istituzionale e normativa.

8 risposte a "Ciò che un geomatista dovrebbe sapere sullo standard di amministrazione del territorio LADM"

  1. non mi dà la descrizione quando sposterò il mouse dalle icone

  2. Ciao, puoi avere il ppt che appare nella foto

  3. In realtà, il modello è adattato al paese. Se un paese decide che determinati dati non li utilizzeranno ... non li utilizzerà.
    La cosa importante è che il modello di dati utilizzi lo standard per i dati che si applicano.

  4. Se in Perù è già difficile entrare nelle case per ottenere un paio di dati informativi, ottenere tutte le informazioni richieste nel LADM è più complicato. E ancora più complicato prendere dati dalle aziende agricole di Callao.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.