Su libertà e sovranità - quasi tutto è pronto per la 9 ° conferenza gvSIG

Sono stati annunciati i seminari internazionali del gvSIG, che avranno luogo nell'ultima settimana di novembre e Valencia.

Dal secondo giorno è sempre stato utilizzato uno slogan che indica il focus che avrà la comunicazione aziendale di giornata. Facendo un po 'di retrospettiva, questi sono stati i temi della conferenza dal 2006:

giorni gvSIG

  • Costruire le realtà
  • Consolidare e andare avanti
  • Andare avanti insieme
  • Continuiamo a crescere
  • Sapere per trasformarsi
  • Conquistare nuovi spazi
  • Generare il futuro, la tecnologia, la solidarietà e le imprese

E per quest'anno, il tema «Domanda di sovranità«.

Troviamo interessante l'evoluzione sia dello strumento che della sua aggressiva strategia di internazionalizzazione. Sicuramente nessuno immaginava nel 2006 che avremmo visto uno strumento costruito su Java free-to-use così popolare nel contesto ispanico ... e oltre.

Un peccato per non essere in grado di pubblicare più informazioni sull'evento, perché per ora è noto solo una dichiarazione limitata; che a nostro avviso come prima impressione richiede un equilibrio tra i suoi approcci tecnici e ideologici al fine di garantire una visibilità neutrale in molti contesti sia di pensiero ispanico che anglo-americano.

Quarta conferenza latinoamericana

Quelli che stanno per accadere, in un paio di settimane sono giovedì Conferenza dell'America Latina e dei Caraibi (LAC), che sono le stesse Terceras Giorni argentini  Queste saranno da 23 a 25 in ottobre in  Buenos Aires, sotto il motto «La conoscenza dà la libertà»

Qui diversi casi d'uso molto preziosi si distinguono per la loro diversità. Si può vedere come i progetti brasiliani a poco a poco si posizionino quasi come una cosa normale in uno scenario in cui la lingua ci separa appena ma in pratica ha manifestato una barriera significativa.

Alvaro Angiux mostrerà alcune delle nuove funzionalità di gvSIG 2 e farà un'interessante presentazione sul modello gvSIG, che dovrebbe penetrare nella consapevolezza di comprendere gvSIG come qualcosa di più del software; Finora l'assicurazione deve essere difficile da vendere in alcuni paesi fintanto che non ci sono abbastanza esperienze per dimostrare il suo funzionamento e soprattutto fintanto che le comunità locali sono piccole. Crediamo che occorrerà insistere in quanto è la strada che l'organizzazione ha scelto come punta di diamante; Nell'insistenza, i risultati arriveranno e molti di questi daranno il tono su come reinventare il concetto in diversi scenari, poiché il portafoglio di strategie diventa equilibrato non quando abbiamo abbastanza vacche da latte ma quando possiamo identificare i prodotti che saranno i protagonisti.

Il modello Open Source non è affatto facile, in parte perché le storie di successo non sono molto conosciute. Wordpress è uno di loro. 10 anni fa se qualcuno avesse parlato del modello WordPress, pochissimi di noi ci avrebbero creduto o ci avrebbero scommesso; Oggi è uno dei casi di maggior successo di un modello basato sulla comunità, sebbene gli utenti sappiano poco o nulla a meno che non siano blogger o non debbano creare un sito web e sforzarsi di leggere; quindi per cultura generale le seguenti righe lo riassumono:

  • WordPress è un manager di conoscenze specialmente per la gestione di contenuti per Internet, noti come CMS.
  • I post che vedi, chiamati articoli, sono serviti da WordPress. A nessuno importa, ma solo per quello che sai, la pubblicazione di questo articolo mi ha richiesto 26 minuti tra la scrittura, l'inserimento delle immagini e la revisione del contenuto, senza doversi preoccupare di nient'altro che di scrivere. Ai vecchi tempi dovevi sapere molto sulla gestione dei contenuti html e con tutto ciò non saremmo mai soddisfatti.
  • WordPress è gratuito, nessuno paga per usarlo. Il che non implica che avere questo sito sia gratuito; Pago 8 dollari al mese per l'hosting di Geofumadas e 15 all'anno per il dominio geofumadas.com; Questo non viene ricevuto da WordPress ma dalla società che mi fornisce questo servizio. Così oggi sono milioni i siti gestiti con WordPress e quindi molte aziende che offrono il servizio di hosting con funzionalità MySql e PHP che il sistema richiede per eseguire. Molti mi offrirebbero un alloggio per meno di quanto pago, ma ho deciso di rimanere con questo servizio perché sono soddisfatto.
  • I plugin sono funzionalità extra, ce ne sono milioni costruiti gratuitamente da una grande comunità che li rende quasi per amore dell'arte. Ma anche migliaia di persone si dedicano alla creazione di plugin, che costano tra i 4 ei 15 dollari. Circa 6 dei plugin che Geofumadas utilizza sono a pagamento, per i quali non mi sono pentito di aver speso poiché mi garantiscono funzionalità di altissima qualità. Ad esempio, uno per poter servire i modelli, uno per garantire che il mio account non venga nuovamente violato, uno per monitorare i visitatori online, uno per inviare newsletter, un altro per gestire i banner dei clienti ... e così via. diverso a seconda di cosa si occupa il sito per operare in modo sano, ma anche per potermi dedicare alla mia attività che è la scrittura.
  • Il modello mi costò i dollari 39, anche se ci sono molti liberi, mi è piaciuto questo e ho preferito pagarlo.

Ecco come funziona l'ecosistema WordPress; il nucleo stesso è gratuito, tutti hanno l'opportunità di fare affari poiché è open source. Alcuni creano modelli, altri plug-in, altri vendono servizi di supporto, altri lo usano per comunicare. Infine, è diventata un'attività interessante in cui tutti hanno l'opportunità di utilizzare la propria creatività per posizionare i propri servizi o prodotti.

Dov'è il segreto? Nella comunità e, naturalmente, nella libertà di poter fare ciò che si vuole con l'input senza limitazioni se non l'evoluzione dell'ambiente tecnologico che non ci permette di fare sogni e ci obbliga ad essere aggiornati.

Un grande successo in questo e tutti i modelli basati sui servizi (SOA) si basano sul fatto che il business è sempre lo stesso, ciò che varia è l'ambiente ei processi che cambiano continuamente. 7,000 anni fa ciò che l'uomo faceva erano servizi di scambio; uno aveva un cervo morto e le altre radici, e quello che fecero fu uno scambio; con la libertà di fare ciò che vuoi con il prodotto. Il successo era sempre nella stessa attività: se c'era una comunità. Piu 'grande e', meglio 'e. Il tempo si è evoluto e il mercato più grande oggi è la conoscenza, e il software è proprio questo: la conoscenza. L'incorporazione del modello open source è nell'integrazione della comunità per democratizzare la conoscenza.

Quindi, il successo sta nel capire che il business è sempre lo stesso. Succede come con l'amministrazione del territorio; Se vogliamo complicare la nostra vita, ci sono molti modi, pensando a quale software, lo standard IDE, il modello LADM, se usi hybernate, morire. Lo sforzo sta nel cercare di ricordare che l'attività è sempre la stessa; Dalla storia che conosciamo meglio, Dio mise Adamo ed Eva nel Giardino dell'Eden e la prima cosa che affidò loro fu di amministrare la terra, con un'area ristretta che era l'albero della vita ... poi li espropriò e li buttò fuori ... Comunque; l'attività non è nuova. Ma ovviamente l'ambiente è cambiato negli aspetti normativi e il processo varia a seconda dello strumento utilizzato.

Quindi, più che mettere in discussione il percorso che gvSIG ha intrapreso nel costruire il suo modello dalla comunità; ci congratuliamo con l'intenzione perché questo mondo non ha bisogno di pacchetti software in scatola venduti al supermercato. Le idee innovative vengono affrontate e, se si basano su aspetti come l'integrazione della comunità, la democratizzazione della conoscenza, il bene.

Ovviamente, il modello Open Source non è copia / incolla; gvSIG ha dovuto integrare concetti dai quali non vedremo risultati nell'immediato; non in tutti i paesi del cono meridionale. La concorrenza commerciale è più complicata, ma nonostante i dubbi che potrebbe generare oggi… dobbiamo ricordare che funziona. Non investendo molti soldi in esso, piuttosto essendo disciplinati e coerenti in ciò in cui crediamo ... nonostante il fatto che un segmento della comunità metta in dubbio la strada. Sicuramente nessuno oggi vedrebbe una grande azienda realizzare un prodotto proprietario per competere con WordPress; Sebbene ci siano, è più facile vivere con lui che contro di lui.

È normale che l'incertezza venga fornita a lungo termine, cosa succederebbe se scomparisse? ma nessuno si salva dall'incertezza tecnologica. Per quanto possibile, dobbiamo cercare di supportare il modello promosso da gvSIG, cercando di capire che non si tratta solo di avere un software che non dovrebbe essere pagato.

Per ora, QGIS e gvSIG sono i migliori esercizi software gratuiti del client per il mezzo geospaziale, per questo non devono ripetere ciò che altri già fanno; significa non competere tra loro, ma complementare ciò che GRASS e SEXTANTE fanno in raster e pubblicando Openlayers, Geoserver e Mapserver, e quindi la catena va dai più sostenibili ai più vulnerabili; non perché non ha grandi capacità ma per la comunità ridotta e non crescente.

Per ora, hanno fatto abbastanza bene, comunque in continuità con la linea allentata a metà articolo; È utile aggiornare gli aspetti per aiutare:

L'attività è la gestione della conoscenza

Non insistendo su una sfumatura di coscienza gvSIG avrà più lealisti. Lungi dall'attrarre i già convinti, può generare avversione per la sensazione che l'equilibrio tra il tecnico e l'ideologico sia perso. Insisto, non tutti la vedranno così, ma in molti contesti si guadagneranno la frase di essere "troppo talebani" e potranno evitarlo.

È possibile mantenere l'identità e l'approccio alla libertà rivendicati dal software libero, ma è prudente essere equilibrati. Sicuramente questo cambia da un paese all'altro, ma il fatto di andare agli estremi non aggiungerà nuovi clienti al prodotto e anzi genererà un conflitto di mille demoni con il software proprietario che sarà sempre lì e con cui dovremo convivere. Non dimenticare che quelli di noi che scrivono, lo fanno per privati ​​e gratuitamente, non potranno avere scrittori esclusivi se vorranno comparire sulle prime pagine dei siti più influenti. Potresti ignorarlo, ma puoi cadere negli estremi di Stallman, in cui Linux è ancora il migliore che abbiamo visto ma ridotto a una nicchia troppo lontana dal pubblico ordinario. È noto come Linux, è lo strumento per eccellenza che oggi utilizzano i siti più commerciali, ma bisognerebbe vedere cosa vogliamo fare con il mercato GIS, se tenerlo in un ambiente di guru o cercare quello che abbiamo concordato in questi giorni: che il GIS deve diventare parte della cultura generale.

Dai errori che dovete imparare bisogna solo ascoltare un giapponese appreso; e vedere come una generazione intera crea una versione sbagliata del ruolo del Giappone nella seconda guerra mondiale; tutto per non essere equilibrato tra un inizio e una testardaggine.

Senza abbandonare la priorità del modello, è necessario bilanciare la gestione di quanto già realizzato. Sarebbe opportuno investire un po 'di marketing per promuovere maggiormente il potenziale di ciò che gvSIG può fare, come è cresciuto, quanti utenti lo usano, quanto si può fare di più con i suoi plugin, ecc.

Lo hanno già fatto, ma si potrebbe fare uno sforzo maggiore per vedere come l'utente trova più facilmente le risposte alle loro domande di base. Il contenuto materiale sul sito gvSIG è abbondante, ma la sua visibilità può essere facilitata. Metterò alcuni esempi per questo:

  • Un decisore in uno stato del Messico deve scegliere quale software libero utilizzare per contrastare la pressione del software proprietario che è in uso da quasi 15 anni nei 425 dipartimenti catastali di quello stato. Ti dicono di studiare il caso gvSIG, quindi trovi la sezione dei casi pratici (outreach.gvsig.org) e cerca la parola catasto ... centinaia di risultati. Sceglie per paese, e poi vede che c'è un'esperienza in Messico presentata di recente alla settima conferenza ... pensa che sia inestimabile ma poi vede che il collegamento indicato lì è interrotto (http://geovirtual.mx/).

L'esperienza dell'utente alla ricerca di informazioni per prendere una decisione deve essere facilitata nel breve tempo di attenzione che abbiamo durante la prima impressione. Forse potrebbe esserci un banner ben realizzato che potrebbe portare a un flusso di risposte a: Perché scegliere gvSIG? Quali estensioni gvSIG mi consentono di eseguire le routine che altre soluzioni mi forniscono? Dove posso vedere una tabella comparativa che indica perché andare? di gvSIG? Dove ci sono storie di successo comprovate nel mio paese? Quali sono i 10 passaggi che devo seguire per assemblare la mia soluzione? Cosa devo fare con il mio sviluppo attuale? Che aspetto ha quello che voglio fare? Quando Java, quando C ++, quando PHP? ... E così possono evolversi in risposte specializzate che sicuramente nella comunità possono essere costruite con grande qualità.
Ci congratuliamo con la vasta comunità di utenti e tutti i loro contributi, ma il modo in cui il contenuto strutturato è ora è fatto per l'utente che già esiste, simile a quello che accade con le conferenze, che sembrano essere orientate all'utente esistente. Risposte preziose dagli elenchi si perdono in un thread infinito che è quasi impossibile raggiungere in modo efficiente. Il nuovo avrà difficoltà a risolvere i suoi problemi immediati. Investire in contenuti per nuovi utenti sarebbe utile per garantire una migliore gestione delle conoscenze già accumulate.

Né si tratta di voler dire che siamo i migliori, solo per raccontare quanto bene abbiamo fatto ma in contenuti preparati con l'obiettivo di rispondere ai dubbi più comuni del nuovo utente. Il resto lo potrai leggere più avanti nelle pubblicazioni che sono uscite con ogni giorno, buone pratiche, liste di distribuzione ... ma fin dall'inizio, prendiamo una piccola percentuale del denaro che costa per sviluppare una sessione e aiutarti a conoscere come funziona il nostro prodotto e modello va bene.

Una migliore gestione della conoscenza implicherebbe vedere come le centinaia di presentazioni fornite nelle lezioni, che sono molto ricche perché reali, possono essere organizzate in modo efficiente come casi d'uso speciali per essere in grado di servire come riferimento oltre la giornata. Cosa non dire delle registrazioni delle presentazioni e delle risposte risolte attraverso le liste di distribuzione. Tanto di più se è visibile il miglior potenziale di gvSIG, che è la community, per far sì che il nuovo utente sappia con chi e come risolvere i dubbi quando ne ha bisogno.

Da qualche giorno qui il software gemello, QGIS, lo sta facendo. È per garantire che non sia solo un buon strumento, ma anche che sembri essere uno buono. L'immagine vende e se l'immagine riflette la realtà di ciò che hai, sarà in grado di posizionarsi come un buon prodotto per tutti. Non è marketing consumistico, è la stessa attività che 7,000 anni fa lavava bene i tuberi per farli sembrare puliti anche se nessuno aveva mai usato uno spazzolino da denti.

Dall'esempio di WordPress ci sono cose da imparare; senza perdere la visione della libertà che il gvSIG persegue che capiamo è più visionario.

 E bene, per fermare la questione che parleremo più tardi, ecco alcuni argomenti che vedremo nei giorni dell'Argentina.

  • Notizie gvSIG 2
  • Sviluppo di un sistema di informazioni geografiche (GIS) per il monitoraggio di un bacino
  • Confronto di strumenti desktop GIS. Studio di casi: piani di pianificazione territoriale
  • Determinazione del campo di applicazione del servizio postale universale in Uruguay
  • Qualificazione del lavoro di estensione rurale in Paraná / gvSIG applicato alla geotecnica
  • Valutazione dei modelli di interpolazione per il calcolo dell'isolamento nella regione di O'Higgins
  • Sistemi di informazione geografica applicati come tecnologie educative nei processi di formazione e aggiornamenti degli insegnanti per la conservazione della natura
  • Sistema di informazioni geografiche per individuare materiale bibliografico in librerie con collezioni aperte
  • Registro di stato delle foreste pubbliche di Amapá
  • Soluzione geomatica gratuita per il trasporto intermodale
  • Sistema di sorveglianza fitosanitario per l'applicazione sul campo
  • L'uso di gvSIG nell'identificazione di punti strategici per l'installazione di una fabbrica
  • Metodologia per elaborare la diagnosi fisica e ambientale gvsig libertà
  • Atlante della Pampa: basi per l'ordinamento territoriale
  • Atlante geografiche e satellitari della provincia di La Pampa - Argentina
  • L'utilizzo di dati spaziali ha riguardato il monitoraggio delle precipitazioni
  • Delineazione del punto di alluvione con gvSIG e sestante nel comune di Sete Barras
  • Costanera Geoportal di Villa María. Provincia di Cordova
  • Infrastruttura di dati territoriali presso la Direzione generale delle statistiche e Censuses Chubut - IDE DGEyC
  • Multimedia Digital Atlas SABEN: "Sácama, bello dalla natura"
  • Evoluzione della struttura catastale della provincia di La Pampa
  • Il progetto gvSIG e il software libero nel quadro delle Forze Armate
  • Disegnare l'ambiente con gvSIG
  • Geo Framework per grandi organizzazioni
  • Creazione e gestione del database municipale con gvSIG. Case comune di Monte Hermoso, prov. di Buenos Aires}
  • L'uso di gvSIG nella stima della produzione di biogas nel bacino di Sanga Ajuricaba

In breve, molto buono per una migliore gestione delle conoscenze che rappresentano ... per garantire che coloro che non hanno mai usato gvSIG lo vedano; e pensano che sia solo un software.

Per saperne di più sui giorni dall'Argentina

Per saperne di più sui giorni da Valencia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.