Esri firma un memorandum d'intesa con UN-Habitat

Esri, leader mondiale nell'intelligence sulla posizione, ha annunciato oggi di aver firmato un memorandum d'intesa (MOU) con UN-Habitat. In base all'accordo, UN-Habitat utilizzerà il software Esri per sviluppare una base tecnologica geospaziale basata su cloud per aiutare a costruire città e comunità inclusive, sicure, resilienti e sostenibili in tutto il mondo in aree in cui le risorse sono scarse.

UN-Habitat, con sede a Nairobi, in Kenya, lavora per un futuro urbano migliore in tutto il mondo. "In qualità di centro di conoscenza e innovazione per un futuro migliore, UN-Habitat si impegna a sostenere e diffondere l'uso della tecnologia per lo sviluppo", ha affermato Marco Kamiya, economista senior presso il Knowledge and Innovation Branch di UN-Habitat.

“Le tecnologie digitali hanno il potenziale per servire le persone, nonché per migliorare le condizioni di vita e di lavoro. Grazie a questa partnership con Esri, facciamo un altro passo verso il supporto dello sviluppo sostenibile con l'uso di tecnologie all'avanguardia che possono servire città e comunità ".

UN-Habitat sarà ora in grado di sfruttare gli strumenti geospaziali specifici e le capacità di dati aperti della piattaforma Esri per migliorare l'efficienza e la sostenibilità delle infrastrutture urbane e la fornitura di servizi nelle regioni in cui è necessario lo sviluppo. Queste risorse tecnologiche includeranno ArcGIS Hub, che è stato implementato per costruire il sito del database degli indicatori urbani del Global Urban Observatory, lanciato all'inizio di quest'anno al XNUMX ° Forum urbano mondiale ad Abu Dhabi.

"Siamo onorati di fornire strumenti in grado di consentire a quartieri, villaggi e città di tutto il mondo di risolvere complesse sfide economiche e ambientali", ha affermato la dott.ssa Carmelle Terborgh, Senior Account Manager di Esri per le organizzazioni globali.

“Siamo lieti di rafforzare la nostra collaborazione con UN-Habitat formalizzando il nostro impegno comune a utilizzare metodi basati sui dati per raggiungere uno degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite: rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili. ».

Come parte di questo accordo, Esri fornirà licenze gratuite per il suo software ArcGIS a 50 governi locali in paesi con risorse limitate. Esri ha già sostenuto sei comuni nelle Fiji e nelle Isole Salomone in collaborazione con l'Ufficio regionale dell'ONU-Habitat per l'Asia e il Pacifico per iniziare ad agire in base a questo impegno. La partnership prevede anche la creazione e la fornitura di risorse congiunte per il rafforzamento delle capacità, come moduli di apprendimento online gratuiti sulla pianificazione urbana, per formare e aiutare a costruire la capacità tecnologica di ciascuna comunità locale con l'obiettivo di garantire la sostenibilità a lungo termine. .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.