Dove sono gli utenti del Manifold GIS?

Qualche tempo fa, un guru olandese di tecnologie mi ha detto questa frase:

“Onestamente, sono sbalordito da ciò che dice la pagina Manifold. Quello che succede è che non l'ho mai visto in funzione su una macchina "

Questa settimana, Patrick Webber - di Spatial Knowledge - ha rilasciato un'affermazione sconsiderata che ha sicuramente fatto tremare le barbe stesse dei creatori di questo strumento. Anche se loro ... non credono di avere la barba, ma lo porto alla riflessione per seguire la mia Predic - ZIONI quest'anno.

Qual è il problema del Manifold?

Patrick si basa sulla teoria di Geoffrey A. Moore, nel suo libro "Attraversando l'abisso", Che delinea il ciclo di vita che si verifica nell'adozione di prodotti informatici. Una di queste fasi cruciali si chiama Abyss (Chasm), dove il software deve sostenere una crescita costante pur essendo abbracciato da acquirenti ostinati, per evitare il rischio di non raggiungere mai un segmento rappresentativo del mercato.

attraversando l'abisso

Patrick parla chiaramente della sua soddisfazione per il livello innovativo dell'azienda creatrice di Manifold, il modello di prezzo e la collaborazione degli utenti nel forum. Ma critica una questione abbastanza delicata nel formato aziendale, perché in quell'insistenza di non avere rivenditori o rappresentanti diversi dalla propria pagina, sebbene contribuisca ad avere un prezzo accettabilePuò essere un imbuto che blocca la crescita.

Per farlo, si Manifold forum, dove mostriamo ciò che supponiamo:  Le persone che hanno una versione 7x non vede alcuna ragione per passare alla 8x ed è in attesa di vedere cosa succede con la 9x sognato di decidere se si muove o no. Può essere una soddisfazione totale, ma se la migrazione rappresenta solo $ 50 per licenza, dovremmo pensare ad altre implicazioni drastiche come il cambio di formato irreversibile, perché -come esempio- non puoi passare un .map dalla versione 8 alla 7 e implica la migrazione di tutti i licenze esistenti. Cosa non dire dello sviluppo costruito o dei manuali utente, che sicuramente devono essere stati elaborati perché Manifold offre solo il "aiutami"A suo modo.

Quello che potrebbe accadere, quindi, è che Manifold continuerà ad essere quel grazioso razzo per geofumado, ma non potrà mai attrarre gli utenti ordinari. Possono giustificarsi in qualunque argomento vogliano -che certo ci sono- ma grattando i dadi su ESRI richiede più di un software migliore di ArcGIS -che in molte cose è e molti sono-. È necessario creare una comunità, avere alleati che vincono anche loro, una posizione geografica in un'altra lingua, supporto non simbolico, inclusi "evangelisti tecnologici" e, ironia della sorte, anche la pirateria.

In nessun momento il software è demerito, ma tutto in una volta abbiamo lavorato in normali aziende, che per effettuare un acquisto richiedono un contatto umano, da lì un processo di supporto, formazione e rinnovo licenza (tutto ovviamente a pagamento). lo stesso Bentley Systems Ha la sua barriera per la gestione delle sue vendite a livello regionale, che funziona ma ritarda le transazioni che, poiché non sono valuta locale, di solito hanno una procedura extra. Il caso di Manifold non deve dire che l'acquisto deve essere effettuato online, con carta di credito, a partire dal fatto che nessun comune medio e non tutte le aziende ne hanno uno; E, per quelli di noi che l'hanno sperimentato, sappiamo che gli acquisti tramite bonifico bancario hanno il loro livello di complessità in ambienti convenzionali.

manifold gis

Ah! Ho dimenticato il supporto. Una licenza Manifold viene fornita con due token, per supportare solo due domande. Se vuoi di più, paga per questo; l'idea non è male, ma devi vedere se funziona. Non è quello chinear per le persone, ma le tre parole di invito quando si acquista il software non basta: "Installa - lancio - impara ", perché sarà difficile convincere un capo che nel piano operativo del nuovo anno è necessario lasciare un bilancio per 15 token o pagare l'editor geofumadas per un supporto chat :).

Conclusione: Manifold è un ottimo software, ma non sta crescendo. Sebbene la versione 8 esista già nei torrent, segno che sta diventando popolare, pochissime persone sul web parlano delle sue capacità, meno della loro soddisfazione per il modello di servizio clienti. Se continua così, rimarrà un giocattolo per un gruppo esclusivo di esperti e perderà popolarità come soluzione pratica per GIS - che è quello che è. E il capitolo finale di quel tipo di romanzo, lo sappiamo tutti.

Cosa aspettarsi

Forum-Analysis-300x211 Ebbene, da un lato, gli amici di Manifold abbassano la loro arroganza. In particolare, senza sminuire il software che mi sembra meraviglioso, che utilizzo costantemente e di cui ho parlato fino alle orecchie, ho visto risposte a quesiti fatti nel forum che non hanno il calore di un venditore ma bensì di un presidente dell'Alleanza Bolivariana cosa dice "Questo è il mio governo, qui io sono, e se non ti piace, cambia il canale".

Con scuse ovviamente, per coloro a cui piace questo tipo di trattamento e che vengono a trovarmi dai paesi del cono meridionale. Ma se nel forum di Gabriel Ortiz - che è gratuito - abbiamo perso amici a causa di cattive risposte, cosa non dire in uno spazio dove i creatori del software - che non è libero - rispondono.

Un giorno ho messo in dubbio il suo reparto pubblicitario, un altro suo etica aziendale, e oggi insisto su quello che dicono alcuni: un buon tecnico non sarà necessariamente un buon manager, un bravo genio è dietro l'angolo per essere un pessimo uomo d'affari. Ci sono specialità e qualsiasi guru della tecnologia che diventa un fornitore di software avrà bisogno di un corso di base sul servizio clienti e lezioni primitive dal proprio marketer su ciò che non è disponibile nell'API .NET.

Cosa accadrà a Manifold? Dipende sicuramente dai suoi creatori. A mio parere, penso che l'avvertimento di Patrick dovrebbe avere un impatto positivo.

14 risposte a "Dove sono gli utenti di Manifold GIS?"

  1. Dalla varietà sono stato risposto allo stesso modo (non poteva essere altrimenti) con una mail molto amichevole ma standard.
    grazie

  2. Penso che dovresti comprare 8, perché non c'è sicurezza quando arriverà 9. Inoltre, quando esce una nuova versione, di solito c'è un tempo promozionale per migrare che costa solo $ 50.

  3. Ciao a tutti
    Ho una domanda che non so se possa interessare altri.
    Comprare il manifold 8.0 o attendere che il 9 venga fuori?
    Ho appena cambiato il mio computer e non so se installare la versione 6.5 e aspettare che il 9.0 venga fuori o comprare e installare il 8.0.
    Lo uso di tanto in tanto e, soprattutto, per la modifica di mappe per progetti escursionistici, quasi senza analisi, anche se mi piacerebbe.
    grazie
    Jerome

  4. Ciao a tutti:

    Ho un problema con Manifold. Ho chiuso la superficie di un'area e voglio sovrapporre gli ortofoto, ma per questo devo tagliarli uno per uno. Quando risparmiamo il manifold, ottengo un errore:

    NON PUO SCRIVERE I DATI DI STREAM

    Cosa posso fare?

  5. Fa qualcosa, ma non lo connette in modo preciso, ma come un'importazione di immagini. Qui viene mostrato come . Un'altra limitazione è che si presenta in bianco e nero, sebbene l'acquisto di Plex.Earth stesso possa essere fatto a colori e con una migliore precisione.

  6. Se non sbaglio, penso di poter collegare la Terra di Autodesk a Google Earth. Autodesk Land ha funzioni GIS.

  7. Si, lo fai su Google Earth, Earth virtuale, Yahoo Maps, già Apri mappe Street, come uno strato georeferenziato (immagini naturalmente).

    Inoltre, una volta visualizzata l'immagine, può essere data l'opzione "Unlink", l'immagine viene memorizzata localmente, con una precisione che può essere impostata e già georeferenziata. Puoi lasciarlo all'interno del geodatabase (formato .map) o esportarlo in un altro formato per memorizzarlo all'esterno e lasciarlo come riferimento (collegato)

  8. MANIFOLD È COLLEGATO A GOOGLE EARTH COME QUINDI ERA UNA PIU 'POSIZIONE?

  9. Ho dimenticato, un saluto all'unione dei lettori.

    hehe

    Già i commenti sono più lunghi dello stesso post.

  10. 1. edizione: il minimo quasi lo stesso (o meno) di ArcGIS, a mio parere supera il gvSIG.

    Velocità dei geoprocessi, è molto robusta. Anche con l'opzione con cui interagire GPU in bit 64!.

    Gestione dei livelli contemporaneamente, facendo bene. In questo anche la sua logica tradizionale è metà rara, poiché un livello può avere poligoni, linee e punti.

    3. Interoperabilità ... con database e raster, è ottimo, sia per la georeferenziazione, l'archiviazione, l'indicizzazione e la pubblicazione.
    Con gli standard, andare a metà corto, wms wms (client / server) (solo server) questo è molto brutto.
    Passeggiate con dati comuni di dati GIS discreto (shp, kml, xml, ecc.), anche se con il vantaggio che essi devono essere importati nel gdb come uno strato, il collegamento solo consente raster e database.
    In CAD è limitato, non fa molto avanzare con i più recenti formati di uso comune, dwg, dxf e dgn, difficilmente quelli supportati dall'accensione aperta, v7 e 2000.

    4. Il quarto punto: totalmente incerto, soprattutto se mantengono quel risentimento verso software commerciali ad alto costo, con cui prima o poi devono essere fatte alleanze. Attribuiscono tale incompatibilità con formati come dgn e dwg, controllando sempre che il software monster sia chiuso e in molti casi obsoleto.
    Non che devi rendere omaggio ad AutoDesk, ma maschio, prima o poi devi capire il cliente e le alleanze sono necessarie. Il loro tono nel riferirsi alla concorrenza, dà l'impressione che siano antiESRI, ma non sono antiMicrosoft, a causa del modo in cui leggono SQL Server, servono solo tramite IIS in quello che sembra essere anche antiLinux quando parli di Apache.

    Per coloro che sviluppano applicazioni è un'ottima alternativa, per quanto ho parlato con gli utenti di Manifold, sono SEMPRE Soddisfatti SEMPRE, come chi ha il telescopio più avanzato. Ma in questo software, non occupare il miglior telescopio, a volte è meglio avere quello che hanno tutti gli altri, per aspetti di vendita di servizi, formazione e scambio di informazioni.

  11. Solo a causa della griglia che dai a MANIFOLD, diventi curioso. La verità è che le licenze sono convenienti. Hai commentato alcuni strumenti che valgono la spesa per l'acquisto del prodotto. Dubbi: 1. Che ne dici degli strumenti di modifica rispetto a gvSIG-ArcMap? 2. Velocità di geoprocessi e gestione di più livelli contemporaneamente. 3. Interoperabilità. 4. Futuro incerto, soprattutto a causa della nascita e dello sviluppo di soft-free. Solo con i primi tre a convincermi, migliorando quelli dei programmi sopra citati, avrei indagato un po 'di più sul software.

  12. Ordinato…. cosa difficile chiedi amico. Giuro che un giorno lo farò, ma per ora:

    Per quanto riguarda il software gigante, il più grande contributo è il modello dei prezzi. Ciò è indiscutibile, dal momento che da $ 235 a $ 900 Manifold fa (quasi o più) quello che faresti con ArcInfo, ArcSDE, ArcIMS, MapObjects, ArcGIS Server e alcune altre estensioni. Questo non include le licenze di runtime da $ 120.

    Per quanto riguarda il software libero, la battaglia lo vincerà individualmente, ma non collettivamente, con la maturità che hanno raggiunto.

    Forse ciò che Collettore ha suscitato aspettative è la sua innovazione nel fare le cose prima degli altri. Tra questi posso pensare a cose come:

    -Conectarse a Google Earth / Google Maps / Virtual Earth / Yahoo mappe / Aperte Mappe strada come nessun altro ha fatto, da lì in 2006, può scaricare l'immagine come si farebbe con StitchMaps oggi.
    -Integra un formato geodatabase (.map) molto pratico con il quale puoi gestire dallo stesso software quanto ti costerebbe un buon momento da fare con Mapserver + postgreSQL + gvSIG o combinazioni simili. Con semplicità per integrare dati esterni o servire wms / wfs.
    - Leggere / scrivere molte banche dati nativi, inclusi nei bit 64.
    Potenziale di interazione con GPU.
    -topologico
    -Geocoding
    -Etc.

    Non che queste cose non siano fatte da altri, è che hanno generalmente fatto prima. Allo stesso modo, se facciamo un elenco di ciò che gli altri fanno e Manifold non lo fa, ci sarebbe un'altra lista.

    Quello che succede è che essere innovativi non sembra essere sufficiente se un giorno gli altri programmi faranno lo stesso. Molte di queste innovazioni sono interessanti solo per gli utenti specializzati, con priorità nello sviluppo e non in operazioni comuni.

  13. Onestamente, con i grandi giganti (ArcGis, Autodesk, Mapinfo) e il grande software gratuito (qgis, grass, gvsig) al tuo fianco ... Cosa contribuisce Manifold? Potresti rispondere in un post ordinato?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.