Google Earth per uso catastale?

Secondo alcuni commenti su alcuni blog, sembra che l'ambito di Google Earth andrà oltre gli scopi iniziali di localizzazione web; è il caso delle applicazioni che si stanno orientando nell'area del catasto. Il Diario Hoy, della città di Mar de Plata, pubblica un caso, in cui viene portato a livello legislativo per scopi di georeferenziazione e valutazione.

In generale, le leggi dei comuni o dei consigli comunali stabiliscono la riscossione dell'imposta sugli immobili come potere fiscale che consente loro di ottenere risorse, che possono essere reinvestite in progetti che migliorano la qualità della vita dei suoi abitanti. Per questo vengono utilizzati i ben noti “valori catastali”, e sebbene esistano modalità differenti per la loro applicazione, lo scopo è che il proprietario di un immobile paghi un'imposta proporzionale al “valore” dell'immobile per i costi che il comune comporta per l'erogazione dei servizi pubblici e come contributo all'autonomia sotto l'aspetto dell'auto-sostenibilità.
I beni non dichiarati sono solitamente quelli che causano il maggior grado di complessità al momento dell'applicazione degli obblighi fiscali ed è in quest'area che Google Earth è destinato a essere utilizzato per rilevare miglioramenti urbani e colture permanenti. Apparentemente lo strumento a Mar de Plata è orientato solo alla stima dell'imposta, non alla notifica di stima o alla definizione geometrica delle proprietà poiché è noto che le immagini di Google Earth hanno un livello variabile di rilassatezza perché il modello di terreno usato per ortoraggiamento è condizionato dal numero di punti di controllo; In questo modo, le località dei paesi sviluppati hanno vantaggi con il numero di punti geodetici e l'utilizzo quasi "pubblico".

La legge proposta contiene in una delle sue sezioni il seguente paragrafo:

"Quando per ragioni oltre la gestione di Catastro ci sono oggetti territoriali (case o appartamenti) ancora parte di una particella catastale, non sono rappresentati su un piano approvato e registrato secondo la legislazione vigente, tale organo può individuare, registrare e assegnare oggetti immobiliari attraverso metodi alternativi di delimitazione territoriale per garantire livelli precisione, affidabilità e completezza comparabili agli atti di misura "

La proposta diventa interessante (pericolosa tecnicamente) dal momento che può emettere biglietti e ricevute, che esistono fino a quando le procedure amministrative e tecniche applicabili in generale è una dichiarazione giurata, il procedimento tecnico può essere la misura tassa di proprietà, viene eseguita la valutazione del territorio, l'identificazione dell'uso e il calcolo dell'imposta in base ai miglioramenti o alle colture permanenti.
Ogni volta che le tecnologie dell'informazione diventano più accessibili e più facili da gestire, naturalmente il rischio è elevato, come accadde quando tutti i bambini che hanno imparato ad utilizzare ArcView hanno deciso di non aver bisogno di apprendere i concetti cartografici. Ora chiunque sa usare Google Earth dirà che non ha bisogno di conoscere la geodesia?

In definitiva, l'utilizzo di dati come quelli offerti da Google Earth è un'ottima soluzione nei paesi in cui non esistono immagini satellitari recenti o ortofoto; molte volte perché le agenzie statali sono deboli nel fornire questi servizi ai comuni. Quindi, se si tratta di identificare piscine, nuovi edifici, complessi residenziali o aree di coltivazione permanente, sicuramente Google Earth può essere un ottimo alleato. Lo stesso non si può dire se le informazioni devono essere utilizzate per scopi legali o se i dati vengono mescolati con indagini più precise senza fare una differenziazione che allerta i nuovi dipendenti di un cambio di governo.

6 risposte a "Google Earth for Catastre use?"

  1. In quale paese sei tu?
    Idealmente, si dovrebbe cercare un professionista, in quanto ogni paese ha condizioni diverse di legislazione in materia di regolarizzazione del suolo.

  2. Ho comprato un immobile, 6 anni fa, e ho scritto 1 un anno fa, ora scopro che il precedente proprietario aveva iniziato la suddivisione ,,, non ricordo di esaminare l'inizio, cosa devo fare per continuare con esso, dal momento che sono interessato a suddividerlo ,,, grazie

  3. Penso che per scopi di pianificazione funziona bene, ma per un lavoro serio lo strumento non è veramente che non disponga delle capacità, ma che ci sono strumenti e dati specializzati.

    Per fare un esempio, GoogleEarth è un'immagine satellitare o fonte ancora ortofoto della fotografia aerea con pixel di un metro e ancora più basso ortorettificate, suggerendo un errore radiale rispetto di circa 1.50 metri, ma gli errori assoluti di georeferenziazione piedi di 30 metri. questo è un esempio

  4. Quella che qui appare come innovazione tecnologica non è altro che quella che in Argentina chiamiamo "A Patch", cioè una soluzione precaria a una situazione che in questo caso è la mancanza di rilievi catastali nella provincia di Buenos Aires. Ritengo che la soluzione presentata non sia grave e che non sia sviluppata secondo il testo trascritto della legge catastale che recita: "... alternative di delimitazione territoriale che garantiscano livelli di precisione, affidabilità e completezza paragonabili agli atti di misura"

    In effetti, Goggle Earth ha un design che dà la priorità alla visualizzazione di alcuni tipi di informazioni prese in una data sconosciuta, in condizioni sconosciute e chissà cos'altro. Non è un prodotto che può essere considerato tecnico. Un catasto con tutta la legge che garantisce sia la raccolta che il rispetto dei diritti dei cittadini richiede l'applicazione di tecniche e standard di qualità corrispondenti alla raccolta di questo tipo di informazioni e non un "chantada" (argentino: improvvisazione negligente) .

    Goggle Earth è uno strumento eccezionale e molto valido se utilizzato nel contesto creato. L'ampliamento delle sue capacità su terra che non corrisponde ad esso da parte di persone non qualificate ci porta rapidamente a casi totalmente assurdi come quello sopra citato che «per sapere come usare Arc-View non è necessario conoscere la cartografia».

    saluti EMR

  5. Le questioni sollevate in questo articolo è possibile solo se le informazioni sono disponibili, ad alta risoluzione, come ad esempio il riconoscimento per voi Google Earth, per scopi di mappatura è molto variabile. Inoltre, le informazioni, sebbene utile, non sia in tempo reale, questo rende non possono essere rilevati eventuali modifiche di beni mobili e inculisve cambiando uso del suolo, che opera registrazione catastra È molto impreciso. Tuttavia, in termini generali, le idee presentate nel suo articolo sono molto utili. Saluti da José Ramón Sánchez, Pregonero, Venezuela, Edo. Tchira.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.