Geomap e suo collegamento con Google Maps

Qualche tempo fa ho fatto una recensione del beta di Geomap, che tra i suoi migliori attributi ha la possibilità di sincronizzare le visualizzazioni dei dati non solo con Google Maps, ma anche con Bing Maps, Yahoo Maps e Open Street Maps.

A differenza di ciò che fanno altri programmi, che importano solo un'acquisizione georeferenziata, Geomap ha il supporto per il caricamento di mappe tassellate, tessere che sotto forma di mattoni (tessere) sono state standardizzate per determinati approcci in modo che possano essere memorizzate nella cache. È proprio quello che vediamo quando ingrandiamo su Google Maps, non va a uno zoom qualsiasi ma si avvicina a quello che si adatta a quel mosaico ed è per questo che il display funziona velocemente, dinamicamente che è già stato adottato e che lo fanno strumenti Open Source molto nitidi come Open Layers e Tile Caché.

geomap google earth

Proprio oggi hanno annunciato una nuova estensione chiamata Geolocation Manager, con la quale è possibile localizzare i dati sulla mappa, che vengono visualizzati nel visualizzatore di Google Maps in modo sincronizzato. È interessante che funzioni come in Goolge Earth o Google Maps, che scriviamo un termine di una località e restituisce punti che hanno una corrispondenza, come vediamo nel seguente esempio di

 

L'isola di El Hierro, sulla cartografia del governo delle Isole Canarie.

 

geomap google maps

Penso che Geomap dovrà essere visto regolarmente, vista l'innovazione orientata alle routine comunemente utilizzate dagli utenti che lavorano con programmi come AutoCAD, Microstation e ArcMap. Ottimo plugin, che si unisce a iniziative che hanno catturato la mia attenzione grazie all'integrazione con Google Earth, come quello che fa PlexEarth con AutoCAD, Arc2Earth con ArcGIS, KloiGoogle con Microstation, ArcGIS, Mapinfo e Geomedia. 

A poco a poco l'interazione con le mappe online è andata avanti da parte dei programmi, sia proprietari che a licenza libera. E sebbene Google mantenga una certa scortesia riguardo agli standard WMS o alla mancanza di metadati per scopi che richiedono precisione, sarà necessario rispettarne la popolarità e attenersi a ciò che offre.

Vai a Geobide.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.