GvSIG vrs. Manifold, formati di input

Buon giorno, buona lettura e migliore chiarezza su come GvSIG lo fa e naturalmente, per poterlo confrontare con il Manifold

Vediamo come questi due strumenti si comportano nei formati che leggono:

gvSIG
Immagine
molteplice
Immagine
Gestione del progetto: Il formato gvp è un gestore dati, non contiene informazioni all'interno. Simile a ArcView apr, o come ArcMap mxd. È possibile "collegare" dati esterni Gestione del progetto: Il formato Manifold .map è un tipo di gestore, ma può contenere dati interni, vettoriali, tabulari e raster. È anche possibile memorizzare i dati in database esterni (come il geodatabase ArcView) e "collegare" dati esterni
documenti: All'interno del progetto GvSIG gestisce tre tipi di documenti: viste, tabelle e mappe. Simile a quello che era in ArcView (viste, tabelle, layout). Le viste possono avere diversi livelli e puoi creare raggruppamenti simili ai livelli di ArcMap Componenti: All'interno di un progetto Manifold, i componenti equivalenti a quelli gestiti da GvSIG sono "Mappe, tabelle e layout".
La gestione in questo ambiente è molto diversa tra entrambe le piattaforme, anche se possibilmente facendo lo stesso, Manifold gestisce i tipi 16 di componenti sotto questo stesso livello, inclusi forme, grafica, superfici, profili, cartelle e commenti.
File vettoriali: GvSIG può leggere kml / kmz, dxf, dwg 2000, dgn v7.
È possibile modificare shp e dxf
File vettoriali: Collettore richiede importare i file vettoriali (non può LINKAR), e riconosce kml / kmz, dwg R13, R14 e R15 (2000) anche dxf2000 e dngv7. Collettore non può modificare questi formati, le importazioni diventano disegni all'interno di un database che può essere esterno o essere contenuto all'interno del MAP
Altri formati: GvSIG può connettersi ai dati in formati OGC compatibili come WFS, WCS e ArcIMS ... anche al contesto Web Map

e via JDBC da MySQL, SQL e PostGIS

Altri formati: Collettore può importare (in forma vettoriale) di un gran numero di formati, tra cui e00, csv, scheda, txt, GML, html, IDRISI VCT, MIF, fonti di dati xls tra cui Oracle, SQL e ODBC

La maggior parte di essi può essere collegata in un modo "legato"

immagini:
Oltre ai formati non georeferenziati, sono inclusi MrSID, ECW, ENVI e GeoTIFF; È anche possibile connettersi ai servizi WMS e ai servizi ArcIMS
immagini:
Oltre ai formati non georeferenziati, supporta SID, ENVI, SPOT, ECWP e molte altre fonti di dati importati o "collegati".
Richiede un plugin per MrSID ma funziona lentamente.

Si collega anche ai servizi OGC

Inoltre è possibile connettersi a servizi di Google Earth, Virtual Earth, Yahoo Maps, Google Street

In generale, GvSIG mantiene la sua ragione di creazione: essere compatibile con gli standard OGC ei più conosciuti formati software Collettore ha molte caratteristiche in termini di riconoscimento di vari formati, e supporta anche gli standard OGC dalla compatibilità della versione 6 non formalizzata. Quando le persone chiedono, partono con la stessa ironia del loro servizio: "Gli standard OGC sono obsoleti"

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.