Linux ha un nuovo strumento nativo per il CAD

A differenza della zona Geospatial Open Source in cui le domande superino di custodia pochissimo software, gratuito per CAD che abbiamo visto a parte l'iniziativa LibreCAD che ha ancora molta strada da fare. Mentre Frullatore È uno strumento abbastanza robusto, il suo orientamento è all'animazione e non al CAD applicato all'ingegneria, all'architettura e alle costruzioni. Il modo in cui Parallels e Wine risolvono il problema multipiattaforma è stato un palliativo per coloro che sperano di lavorare con Mac o Linux e mentre AutoDesk inizia a lanciare versioni per Mac nel 2010, a Linux sembra mancare uno strumento come AutoCAD o Microstation. Appena Ares y Medusa si tratta di strumenti molto maturi e pochi con il supporto per PC, Mac e Linux.

Ora è stato annunciato Bricscad, una delle soluzioni che sebbene sia partita in IntelliCAD, qualche anno fa è già una piattaforma indipendente da quel modello e forse proprio per il suo posizionamento con rappresentanti a livello globale, con una crescita promettente (100,000 licenze). Ci sono molti sviluppi su CivilCAD sia nell'area del rilevamento, come l'ingegneria e la modellazione. Soluzioni come CivilCAD eseguire su Bricscad risolvendo l'inconveniente di avere bisogno di eseguire la versione completa di AutoCAD; chissà se a lungo termine potremmo avere CivilCAD per Linux.

Bricscad per Linux

 

Tra il più attraente di Bricscad V12 si sta lavorando direttamente sul DWG senza la necessità di esportare o importare, tra cui AutoCAD riconosce i formati da 2.5 a 2010 (non include il nuovo formato AutoCAD 2013 che appena arriva). Già in queste versioni sono incluse cose come i vincoli parametrici.

Il fatto che questo strumento sia stato rilasciato da IntelliCAD, nonostante non sia così, recupera parte dell'eredità come il riconoscimento del formato DWG e il mantenimento della logica di funzionamento in molte delle sue routine. Ecco perché LISP, BRX, ARX e nel caso di Windows VBA sono in esecuzione.

Questo aiuta a trovare facilmente gli utenti che hanno imparato lo strumento e riduce la curva di apprendimento; si dice che un utente di AutoCAD in una settimana sia già nel nuovo ambiente senza richiedere un corso intensivo. Oltre a ciò, Bricscad ha innovato nell'usabilità con strumenti come il quad, con il quale viene ridotto il numero di clic nelle routine di flusso di lavoro ripetitive o suggerite, specialmente nella modellazione 3D.

Bricscad

 

Piccole cose che hai, che attirano l'attenzione:

  • Il rendering è al volo, significa che il design è in fase di elaborazione e la visualizzazione dell'oggetto è in condizione di rendering. Nel caso di altre soluzioni, questo è possibile solo come post-visualizzazione e come immagine.
  • È possibile modificare i livelli file di riferimento esterni.
  • È possibile effettuare tagli Portelli (Hatch).
  • 3D taglia oggetti di rendering sezione inclusi, e facoltativo per il riutilizzo nel disegno (non solo il layout)
  • È possibile modificare le impostazioni di foglio di stampa (layout) contemporaneamente, incluse le proprietà di copia uno verso l'altro.
  • Le quote sono associate ai punti di riferimento, quindi quando sposti un oggetto, la quota cambia automaticamente senza dover modificare i suoi nodi. Questo anche nello spazio carta.

 

È un po 'sorprendente come funziona, con un requisito minimo. Per Windows esegue 256 MB di RAM e consiglia 1 GB; contrariamente a AutoCAD 2012 e 2013 che suggeriscono 4 GB.

Nel caso di Linux, funziona sulle seguenti distribuzioni (o successive): Fedora 14, OpenSuse 11.3, Ubuntu 10.04

Per quanto riguarda il prezzo: un quinto di quanto costa AutoCAD.

 

In conclusione, noi consideriamo una storia interessante, che cosa V12 Bricscad per Linux.

Qui è possibile test scaricare

Qui si può scoprire più di Bricscad

Qui puoi vedere le applicazioni sviluppate su Bricscad

Una risposta a "Linux ha un nuovo strumento nativo per CAD"

  1. Voglio consigliare le domande google eart e autoCAD. Sono un ingegnere civile

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.