MobileMapper 6, prime impressioni

6 mobilemapper Dopo aver lavorato con MobileMapper Pro, di cui abbiamo alcune soddisfazioni (non tutte), quest'anno lavoreremo con il modello evoluto (0 ridisegnato) di Magellan denominato MobileMapper 6. Vediamo le prime impressioni:

Che cosa la differenzia dal Pro

La cosa principale è che già viene fornito con Windows Mobile 6, che cambia completamente lo scenario perché il precedente aveva un proprio menu chiuso alle funzionalità del team per scopi di cattura dati.

ImmagineAvere Windows Mobile implica che abbia la funzionalità di un Pocket, che supporta programmi di uso comune come Word, Excel, tastiera virtuale, Internet (include Office Mobile), software di terze parti, come ArcPad o funzionalità GIS come Mobile Mapping.

Include anche una fotocamera da 2 Megapixel, touch screen, connessione USB, bussola elettronica, microfono, altoparlante, torcia LED, connessione Bluetooth, tra gli altri. Come software viene fornito con Mobile Mapping, in questo caso la versione 2.0. La combinazione di queste caratteristiche potrebbe portare a risultati migliori o almeno evitare la prima tendenza: quella parte diventa più importante dei dati.

Svantaggi

La precisione della post-elaborazione è diminuita, questo devo vedere. Con il Pro è stato possibile effettuare correzioni differenziali e trovare precisioni radiali che andavano da 40 a 80 centimetri; Si ipotizza che con questo si possa avere tra 1 e 2 metri, va comunque bene per il rilievo catastale a basso costo ad un prezzo di circa 2,000 $ compreso il software di post-elaborazione. Sebbene sia meglio visto per scopi non catastali o per combinarlo con altri metodi diretti o indiretti.

mapper 6 cellulare Un altro svantaggio è che questi non possono funzionare come base, ma è possibile eseguire l'elaborazione post-elaborazione con i dati base acquisiti con un MobileMapper Pro.

Il fatto che venga fornito con Windows aggiunge una serie di rischi, soprattutto a causa di un uso improprio, come una maggiore vulnerabilità ai virus e una minore durata della batteria. Certo, è necessario sensibilizzare lo staff che non è uno strumento per ascoltare musica, video o fare fotografie della sposa seminuda. Non è nemmeno un PocketPC per navigare in Internet in aree in cui è presente un accesso wireless.

Dovrebbe essere più fragile del Pro, anche se suggeriscono che può resistere a cadute di 1 metro sul pavimento, cosa che non sono in grado di testare. Inoltre non viene fornito con una scheda SD, è necessario acquistarlo separatamente a meno che non venga negoziato con il venditore.

 

Aspettative

Molti, vi dirò come lo implementiamo in combinazione con la misera Garmin Legend per uso rurale, il MibileMapper Pro e stazione totale per uso urbano; ah, appliceremo anche fotointerpretazione dove c'è copertura Google parlando.

Almeno il mal di testa Pro, che ha iniziato dalla scheda SD potrebbe essere eliminato, perché, anche se si trattava di un errore di fabbrica causato dall'unione di Magellano, supportano sempre attribuita al virus.

Hai anche a rompere l'abitudine di non leggere l'input manuale perché mi rendo conto che il pulsante di spegnimento se non vale per alcuni secondi sospende solo il sistema (o fuori dallo schermo); ciò causerebbe la scarica della batteria.

___________________________________

PD La crisi in America Latina continua, al ritmo delle lezioni non apprese da quello che Hugo Chávez ha fatto gli ultimi 15 anni e la ostinazione che i politici non hanno fatto l'ultimo 30.

Una risposta a "MobileMapper 6, prime impressioni"

  1. Buongiorno, vorrei sapere se puoi aiutarti a iniziare il mio mappatore di mobila 6, grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.