... e raccolto i geobloggers qui ...

Qualcuno doveva materializzarsi l'idea di sedersi nello stesso spazio, un gruppo di completamente diverso nella personalità, la gente pensava e contesto culturale, ma insieme con la variante di essere di lingua spagnola, sono intensamente appassionato di ciò che accade nel contesto geospaziale.

Questo è il "Primo Incontro Nazionale dei Geoblogger", promosso nell'ambito del Primo Congresso di Ingegneria Geomatica dell'Università Politecnica di Valencia. Non è stato facile per gli organizzatori, considerando che tra tre ore dovrebbe avere una visione stimolante di come ciò è accaduto, quale ruolo giocano nell'influenza delle masse e dove potrebbe evolversi.

Sarà interessante, considerando che il modello di come dovrebbe essere un Geoblogger non è mai stato definito da nessuno. Si è semplicemente evoluto come risultato di iniziative individuali, collettive e congiunturali; alcuni sono nati come hobby, altri come passione temporanea, altri da un suggerimento di terze parti un pomeriggio di birre e fritanga. Inoltre, non tutti sono sopravvissuti in tempo, alcuni hanno persino avuto il loro periodo sabbatico e sono riemersi di nuovo.

Non importa come ci siano arrivati, alla fine sono persone, i "geoblogger". Ascoltare quel contesto, darà una dimensione che si sa poco di coloro che sono dietro quella nuova voce un giorno lunedì a 10 in mattinata, il collegamento su Twitter a 12 a mezzogiorno o la fotografia del gruppo di lavoro mercoledì. Al di là del nome popolare o del marchio, chi è il Geoblogger quando lo sentiamo parlare di un argomento che hai a malapena pochi minuti perché arriva il prossimo.

Formali, peloso, casuali, popolari o anonimi, l'intera Geobloggers ha raggiunto una fase in cui non è più importante l'influenza individuale, ma il set su ciò che accade in tecnologie di nicchia applicata alle scienze della terra . Volente o nolente, il mondo accademico, il contesto di open source, le imprese private e soprattutto i singoli utenti è venuto per essere consapevoli di ciò che è più vicino al loro Geobloggers disciplina dire, contare e anche in alcuni casi propongono nella loro Oracle.

Nessuno li ha chiamati Geoblogger, solo questo è il primo incontro, possiamo sentire il "prima", ma dovremo essere consapevoli di ciò che accade nel "dopo", poiché in questi tempi di globalizzazione, non è possibile stilizzare tra chi scrive individualmente una volta al mese, colui che tuitea ogni ora 2 o quella che rappresenta un blog collettivo. Indubbiamente tutti hanno una quota di partecipazione.

Qual è la quota ... lo capiamo solo in consenso dopo l'evento di questo 5 nel mese di luglio.

Quando e dove

JUM 5 di 2017. Scuola tecnica superiore di ingegneria geodetica, cartografica e topografica dell'Università Politecnica di Valencia. Costruendo 7 I del campus di Vera. Stanza 0.1.

Se qualcuno può partecipare, non dovresti perderlo. Per coloro che sono lontani, possono continuare a trasmettere al seguente indirizzo:
https://videoapuntes.upv.es/streaming/61f4e290-5567-11e6-a6e5-a1f0bb93fc00

Quale Geobloggers parteciperà

Tutti quei blogger che scrivono con una certa periodicità manifesta articoli nel loro blog (almeno una volta al mese o si distinguono su Internet), così come alcuni degli strumenti utilizzati oggi in Geotecnologie.

A cui si rivolge

A tutto il pubblico interessato alla materia, dai professionisti agli studenti, alle aziende, agli imprenditori e alle amministrazioni pubbliche.

L'ordine del giorno

Anche se potrebbe subire lievi modifiche, è già stata sollevata sceneggiatura metodologica, che prende di mira per creare un importante forum per la discussione e il dibattito della professione, approfittando dei loro membri che conoscono la realtà e l'attualità, così come le sinergie tra le diverse qualifiche correlate che Hanno Geomatics come collegamento.

Copione

11-12: 00: Benvenuti ai partecipanti
12-12: 30: apertura pubblica dell'evento

  • ETS Geodetica, Cartografia e Topografia
  • MAPPATURA
  • Juan Toro
  • Gerson Beltrán

12: 30-13: 30: Il turno dei geograndi:

Hector (Geographica), David Piles (Strageo), Jorge del Río (Orbemapa), Alvaro Anguix (gvSIG), Roberto (Gis & Beers), Oscar Martinez (più di SIG), Antonio Rodriguez (Blog IDEE), egeomates (video) Nosolosig (video).

  • Cosa hai studiato, cosa fai e cosa fa il tuo blog?
  • ¿ "Geoego"? marchio personale, tra autosufficienza e collaborazione
  • La materia è importante? seguaci, tra quantità e qualità
  • ¿Inbreeding? collaborare per divulgare
  • Quali strumenti utilizzate?

13: 30-14: 10: Strumenti e iniziative:

Amici della mappa, CARTO, Creasolutions, eDelysystems, Esri, Geoinquietos, GVSig, QUI.

14: 10-14: 40: dibattito aperto, tra il pubblico e le domande dei #geobloggers hastag su Twitter.

14: 45-15: 00: conclusioni e chiusura

15: 15: Cibo e rete

Da ricordare

Salva l'hashtag: https://twitter.com/hashtag/geobloggers?src=hash

La dirección streaming: https://videoapuntes.upv.es/streaming/61f4e290-5567-11e6-a6e5-a1f0bb93fc00

La notizia del Mapping Magazine

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.