Sensori remoti - 6 ° speciale. Edizione TwinGeo

La sesta edizione di Twingeo Magazine è qui, con il tema centrale »Telerilevatori: una disciplina che cerca di posizionarsi nella modellazione della realtà urbana e rurale». Esporre le applicazioni dei dati ottenuti tramite sensori remoti, nonché tutte le iniziative, strumenti o notizie che sono direttamente correlate alla cattura, pre e post elaborazione delle informazioni spaziali. Negli ultimi anni, l'uso di sensori per ottenere informazioni è aumentato rapidamente, aiutandoci a vedere la realtà da un'altra prospettiva.

Contenuto

Oltre a sapere che esistono tecnologie volte all'osservazione della terra, è capire l'importanza di utilizzarle per una migliore comprensione e sviluppo dell'ambiente. Il lancio di nuovi satelliti come il SAOCOM 1B Synthetic Aperture Radar (SAR), destinato all'analisi, monitoraggio e sviluppo del settore produttivo, nonché alla gestione di tutti i tipi di emergenze ambientali, ci fa credere maggiormente nella potenza di dati geospaziali.

L'Argentina sta avanzando a passi da gigante con la tecnologia spaziale, secondo le dichiarazioni CONAE, questa missione era molto complessa e ha rappresentato una sfida che li ha livellati con le più importanti agenzie spaziali del mondo.

Questa edizione, come sempre, ha aggiunto molti sforzi per raggiungerla, soprattutto a causa del tempo limitato degli intervistati. Tuttavia, le interviste, condotte da Laura García - Geographer e Geomatics Specialist, si sono concentrate sulle aziende che stanno cercando di mostrare al mondo le utilità ei vantaggi dell'inclusione dei dati di telerilevamento nel processo decisionale.

Milena Orlandini, Co-Fondatrice di TinkerersFab Lab, ha evidenziato che gli obiettivi dell'azienda si basano sul "cambiare il modo in cui i dati spaziali vengono utilizzati, visualizzati e analizzati, combinandoli con tecnologie dirompenti come GNSS, AI, IoT, visione artificiale, realtà virtuale mista aumentata e ologrammi". La prima volta che abbiamo avuto contatti con Tinkerers Lab è stato al BB Construmat, che si è tenuto a Barcellona, ​​in Spagna, è stato incredibilmente interessante come hanno realizzato l'idea di costruire un modello digitale della superficie terrestre e lo hanno integrato con i dati del sensore remoto per mostrare dinamiche spaziali.

"L'innovazione sociale digitale è nel DNA di Tinkerers, non siamo solo un team appassionato di scienza, tecnologia e imprenditorialità, ma anche di divulgazione"

Nel caso di IMARA.EARTH, abbiamo parlato con la sua fondatrice Elise Van Tilborg, che ci ha parlato degli inizi di IMARA.EARTH e di come hanno vinto la Planet Challenge al Copernicus Masters 2020. Questa startup olandese è destinata a svolgere analisi di impatto ambientale inquadrate negli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile .

«Tutte le informazioni sono state geolocalizzate e collegate a dati di telerilevamento. Questa combinazione ha prodotto un quadro di monitoraggio e valutazione molto ricco e denso. "

Con Edgar Díaz Direttore generale di Esri Venezuela, le domande erano incentrate sull'uso delle loro soluzioni. All'inizio della pandemia, gli strumenti Esri hanno portato grandi vantaggi alla società e a tutti gli analisti che volevano geolocalizzare ciò che stava accadendo nel mondo. Allo stesso modo, Díaz ha commentato che secondo il suo punto di vista sarebbero le geotecnologie essenziali per realizzare una trasformazione digitale nelle città.

«Sono convinto che i dati futuri saranno aperti e facilmente accessibili. Ciò aiuterà nell'arricchimento dei dati, nell'aggiornamento e nella collaborazione tra le persone. L'intelligenza artificiale aiuterà molto a semplificare questi processi, il futuro dei dati spaziali sarà senza dubbio molto impressionante ".

Inoltre, come al solito, portiamo notizie relativo agli strumenti di telerilevamento:

  • AUTODESK completa l'acquisizione di Spacemaker
  • Lancio riuscito di SAOCOM 1B
  • Topcon Positioning e Sixence Mapping uniscono le forze per digitalizzare le opere in Africa
  • Bollettino climatico di Copernico: temperature globali
  • USGS stabilisce un precedente nell'osservazione della Terra con il set di dati Landsat Collection 2
  • Esri acquisisce Zibumi per migliorare le capacità di visualizzazione 3D

Inoltre, presentiamo una breve recensione su Unfolded Studio, la nuova piattaforma di gestione dei dati geospaziali sviluppata da Sina Kashuk, Ib Green, Shan He e Isaac Brodsky, un team che in precedenza ha lavorato per Uber, e hanno deciso di creare questa piattaforma per risolvere il problema. problemi di elaborazione, analisi, manipolazione e trasmissione dei dati che solitamente l'analista geospaziale ha.

I fondatori di Unfolded sviluppano tecnologie geospaziali da più di mezzo decennio e ora hanno unito le forze per reinventare l'analisi geospaziale.

A questa edizione è stata aggiunta la sezione "Storie di imprenditorialità", dove il protagonista era Javier Gabás di Geopois.com. Geofumadas ha avuto il primo contatto con Geopois.com, in una piccola intervista in cui sono stati scomposti gli obiettivi ei progetti di questa piattaforma, che cresce ogni giorno di più.

Javier, dall'approccio imprenditoriale, ci racconta come è nata l'idea di Geopois.com, cosa li ha portati a portare avanti l'impresa, circostanze o difficoltà che si sono presentate e le caratteristiche che li hanno resi vincenti in una comunità così ampia.

Abbiamo chiuso l'anno con una crescita esponenziale in termini di numero di visite, più di 50 tutorial specializzati sulle tecnologie geospaziali, una fiorente comunità LinkedIn con quasi 3000 follower e più di 300 sviluppatori geospaziali registrati sulla nostra piattaforma da 15 paesi, tra cui Spagna, Argentina , Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, El Salvador, Estonia, Guatemala, Messico, Perù, Polonia o Venezuela

Maggiori informazioni?

Non resta altro che invitarti a leggere questa nuova edizione, che abbiamo preparato per te con grande emozione e affetto, sottolineiamo che Twingeo è a tua disposizione per ricevere articoli relativi alla Geoengineering per la tua prossima edizione, contattaci tramite l'editor e-mail @ geofumadas.com e editor@geoingenieria.com.

Sottolineiamo che per ora la rivista è pubblicata in formato digitale -controllalo qui- Cosa aspetti a scaricare Twingeo? Seguici su LinkedIn per ulteriori aggiornamenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.