Spatial manager: gestire dati spaziali in modo efficiente, anche da AutoCAD

Ho preso il tempo per vedere questo interessante applicazione, che sono sicuro che interesserà molti utenti di tecnologia CAD, che aspirano a lavorare con i dati GIS, come lo shp fascicolo, kml, gpx, connettersi al database o servizi WFS .

È Spatial Responsabile, uno sviluppo disponibile in due versioni: una per desktop, che dispone delle proprie funzionalità CAD-GIS, e un'altra come plug-in per AutoCAD, disponibile per le versioni da AutoCAD 2008 ad AutoCAD 2015.

Siamo consapevoli che oggi ci sono molti strumenti sul mercato, sia open source che proprietari, quindi realizzare nuove soluzioni richiede un attento lavoro sulle lacune lasciate dai grandi produttori di software e sulle routine comuni degli utenti. Dopo aver scaricato lo strumento e testato con diverse fonti di dati, credo che le sue capacità rispondano alle domande dei professionisti nel campo della geoingegneria come:

E 'possibile collegare AutoCAD con PostGIS?

Come modifico un file KML da un CAD?

È possibile chiamare un servizio WFS da AutoCAD?

Come convertire i dati da Open Street Map in file ESRI Shape?

1. Spatial Desktop Manager.

Lo strumento desktop esegue routine per visualizzare, riproiettare, modificare, stampare ed esportare dati spaziali. Ciò non richiede AutoCAD, poiché funziona in modo indipendente su Windows.

Formati spaziali supportati

Mentre spaziale Desktop Manager è semplice, la sua funzionalità di gestione di dati GIS / CAD va oltre quello che era nelle mie aspettative iniziali:Space Manager

  • Lee quasi 20 fonti di dati spaziali, come indicato nella tabella a destra.
  • È possibile modificare i dati vettoriali e tabulari da file SHP, KML / KMZ in Google Earth.
  • È possibile leggere e modificare file di testo come testo ASCII, come nel caso degli elenchi di coordinate in formato CSV.
  • Tramite OGR è possibile modificare i dati DGN da Microstation V7, così come DXF, TAB / MIF da Mapinfo. Come E00 letto da ArcInfo, GeoJSON e WFS.
  • Per quanto riguarda i database spaziali, è possibile modificare direttamente PostGIS, SQLite e SQL Server.
  • Si può leggere tramite ODBC (non modificare) altre fonti di banche dati.
  • Con FDO è possibile modificare i dati da AutoDesk SDF, leggere i servizi Web Feature Services (WFS) e MySQL.
  • È inoltre possibile leggere i dati da Exchange standard di GPS (GPX)

Trasformazione di coordinate

Per chiamare una fonte, devi solo selezionare il formato e la procedura guidata porta a decisioni come il nome del livello di destinazione, i dati che verranno come una query, il colore, la trasparenza e se i poligoni verranno mantenuti o verranno generati dati di tipo arch-node. Nel tempo troverai funzionalità molto pratiche, come attività pianificate e drag / drop da Esplora risorse di Windows.

È inoltre possibile indicare il sistema di proiezione e riferimento che possiede lo strato iniziale, e richiedere che lo trasformi in un altro; molto pratico nel caso in cui abbiamo dati da fonti diverse e che speriamo di visualizzare nella stessa proiezione. Supporta molti sistemi di riferimento, che possono essere filtrati e ordinati per nome, regione (area / paese), per codice, per tipo (proiettato / geografico).

funzioni CAD - GIS

E 'davvero uno strumento potente, perché una volta che i dati visualizzati possono essere cambiati molto facilmente visualizzare le proprietà, attributi strati di separazione, ordine di modifica e la migliore: immagine di sfondo o Bing Maps, MapQuest o altri chiamare.

Space Manager cad

Alcune delle funzionalità non vengono visualizzate, a meno che non siano richieste, poiché sono contestuali. Ad esempio, vedere che la selezione di un record attiva le opzioni di selezione, come eliminare, ingrandire i dati, invertire la selezione o creare un livello con i risultati selezionati.

Space Manager cat

Ci sono alcune altre caratteristiche che questo articolo non spiegare in dettaglio, come la visualizzazione mappe stampa o attributi selezionati, che è abbastanza intuitivo.

Esportazione in altri formati

dati vettoriali, una volta individuati nelle fonti dati panel possono essere esportati nei seguenti formati 16: SHP, KML, KMZ, ASC, CSV, Nez, TXT, XYZ, UPT, DB, SQLite, SDF, DGN, DXF , TAB e MIF.

Vedere che questo avrebbe portato routine di esportazione di uso comune, ma ora non lo fa tutte le applicazioni, come ad esempio i dati aperti da mappe Open Street (OSM) e l'esportazione in DXF o SHP.

Salvataggio di routine come i compiti

Spatial Manager non è uno strumento GIS completo, come lo sono altre soluzioni, ma piuttosto un complemento per la gestione dei dati. Tuttavia, ha funzionalità che qualsiasi utente GIS si aspetterebbe di utilizzare per la sua praticità. Un esempio è la funzionalità nota come Attività, in cui è possibile salvare una routine per richiamarla in un altro momento, ad esempio:

Voglio salvare un livello dati chiamato Parks.shp, come formato KML, e quel livello è inizialmente in CRS NAD 27 / California Zone I, e spero che venga trasformato in WGS84, che è quello utilizzato da Google Earth. Inoltre, usa i dati NAME come nome e PROPRIETÀ come descrizione, un colore di riempimento blu e un bordo giallo, 1 pixel di larghezza e 70% di trasparenza. Con altitudine cacciata in superficie e in una specifica cartella Dropbox.

Quando lo eseguo per la prima volta, mi chiede se voglio salvarlo come Task, per eseguirlo in qualsiasi momento, anche dalla finestra di comando del sistema operativo.

Se lo tengo come Task, quando vedrà i seguenti dati descrittivi:

Fai clic su "Esegui" per eseguire le seguenti opzioni:

Fonte dati:

- File: Tasti di scelta rapida: \ Dati di esempio \ shp \ Parks.shp

Destinazione dati:

- File: C: \ Utenti \ galvarez.PATH-II \ Downloads \ Parks.kml

Opzioni:

- Se necessario, la tabella di destinazione verrà sovrascritta

Trasformazione di coordinate:

- Trasforma le coordinate della sorgente con i seguenti parametri:

- CRS Fonte: NAD27 / California zona I

- Obiettivo CRS: WGS 84

- Funzionamento: NAD27 a WGS 84 (6)

Salvare un tragitto e Progetto

È possibile definire percorsi di scelta rapida, noti come scorciatoie, in modo simile a ciò che fa ArcCatalog, identificando un'origine dati che verrà interrogata molto frequentemente. Il file può anche essere salvato con un'estensione .SPM, che salva tutte le configurazioni proprio come farebbe un progetto QGIS o ArcMap MXD.

Licenze e prezzi spaziale desktop manager

Si può provini giù di Spatial Manager. Sono disponibili tre edizioni di questo strumento: Basic, Standard e Professional, con funzionalità scalabili, come mostrato nella tabella seguente:

Proprietà generali Basic Standard Professional
Mappe e gestione stilizzati
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Trascinare e rilasciare i dati spaziali per mappare
Inclusa
Inclusa
Inclusa
mappe di sfondo (strade, le immagini, ibrido)
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Apertura mappe in modo intelligente
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Selezionare e filtrare in base agli attributi
Inclusa
Inclusa
Inclusa
consultazioni alfanumerici
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Trasformazione di coordinate
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Esportazione dei dati per l'utilizzo in applicazioni da ufficio o CAD
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Stampa mappe o attributi selezionati
Inclusa
Inclusa
Inclusa
display
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Query di dati spaziali
Non incluso
Inclusa
Inclusa
Gestione layer
Fare nuovi livelli di selezione o query
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Proiezione strati su mappe
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Separazione degli strati a nuovi livelli
Inclusa
Inclusa
Inclusa
strati interni ed esterni
Inclusa
Inclusa
Inclusa
strati sezionatori di sorgenti di dati esterne
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Copia gli attributi ai livelli
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Fonti di dati
Gestione di collegamenti rapidi
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Accesso a file spaziali (SHP, GPX, KML, OSM, ecc.)
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Gestione delle proprie fonti di dati
Non incluso
Inclusa
Inclusa
Accesso a server di database spaziali (SQL Server, PostGIS, ecc.)
Non incluso
Inclusa
Inclusa
Accesso ad altre connessioni (WFS, ODBC, ecc.)
Non incluso
Inclusa
Inclusa
edizione
Trova e sostituisci i dati
Non incluso
Inclusa
Inclusa
Modifica i dati alfanumerici
Non incluso
Inclusa
Inclusa
Modifica di dati multipli
Non incluso
Inclusa
Inclusa
Rimuovere gli attributi indesiderati
Non incluso
Inclusa
Inclusa
Salva i livelli modificati in nuovi livelli
Non incluso
Inclusa
Inclusa
Attività e processi
Processi di importazione e di esportazione
Inclusa
Inclusa
Inclusa
Automazione dei processi attraverso compiti
Non incluso
Non incluso
Inclusa
Esegui le attività dalla finestra del sistema operativo
Non incluso
Non incluso
Inclusa
Prezzo licenza singola
US $ 149
US $ 279
US $ 499

 


 

2. Spatial Manager per AutoCAD.

Questo plugin è ideale per aggiungere funzionalità spaziali alle versioni di base di AutoCAD, ma funziona anche su Civil3D, Map3D e architettura.

In questo caso, l'ho testato utilizzando AutoCAD 2015 e una volta installato appare una scheda nella barra multifunzione con alcune funzionalità. Naturalmente, non tutte le versioni desktop sono disponibili, perché AutoCAD ha i propri comandi per questo.

Se si crea un'origine dati, si deve solo tasto destro del mouse su "fonti di dati utente"E selezionare"Nuova fonte di dati". Quindi viene scelto il tipo di carattere, che sono le stesse opzioni della versione desktop.

dati del gestore spaziale

 

Sappiamo che parte di questo può essere fatto da AutoCAD Map e Civil 3D tramite OGR, tuttavia quando esaminiamo tutto ciò che fa Spatial Manager ci rendiamo conto che i creatori di questa applicazione hanno pensato con dedizione a tutte le funzionalità che gli utenti di AutoCAD non possono farlo in modo pratico. Aspetti come chiamare un livello PostGIS, per fare un esempio, o un servizio WFS pubblicato da un livello GeoServer che mostra un archivio dati Oracle Spatial.

Per vedere la funzionalità spaziale Dirigente AutoCAD, abbiamo fatto questo video con esempi di nostro interesse.

Nel video viene inizialmente chiamato layer shp locale, con il confine del paese, poi uno con il confine comunale. Successivamente, viene stabilita una connessione ai servizi WFS e infine un layer di file DGN a microstazioni viene tracciato in una forma nodo-arco.

Si può indicare che i punti si presentano come blocchi AutoCAD, anche se vengono utilizzati blocchi diversi in base a una caratteristica dei dati. Stabilisci anche se verranno come polilinee, polilinee 2D o polilinee 3D.

Quindi, se indichi di importare gli attributi come dati XML incorporati, verranno forniti come EED (Objects Extended Entity Data). In questa parte è molto simile a ciò che fa Bentley Map, importando i dati incorporati nel DGN come dati estensibili XFM.

autocad autore spaziale

Spatial licenze Manager per AutoCAD

Esistono due versioni delle licenze, in questo caso una cosiddetta Edizione di base e una seconda edizione standard, che sono quasi identiche, secondo il seguente elenco di funzionalità:

Caratteristiche generali

  • Importa i dati spaziali nei disegni di AutoCAD
  • Trasformazione delle coordinate nell'importazione
  • Pannello di visualizzazione dati integrato (EED / XDATA).  Questa funzionalità è solo nella versione standard.

Importa capacità

  • Gli oggetti vengono importati in un disegno nuovo o esistente
  • Gli oggetti possono arrivare a uno strato di destinazione basato su un valore di dati
  • Uso di blocchi o centroidi
  • Inserimento del blocco basato su dati tabulari
  • Riempimento e trasparenza dei poligoni
  • Se necessario, centro polifunzionale
  • Altezza e spessore dai dati tabulari
  • Importa i dati da tabelle come EED. Questa funzionalità è solo nella versione standard.

Fonti di dati

  • Gestione di collegamenti rapidi
  • Accesso a dati spaziali (SHP, GPX, KML, OSM, ecc.)
  • Gestione delle proprie fonti di dati. Questa funzionalità è solo nella versione standard.
  • Accesso a database spaziali. Questa funzionalità è solo nella versione standard.
  • Accesso ad altre connessioni (WFS, ODBC, ecc.). Questa funzionalità è solo nella versione standard.

Prezzo di Spatial Manager per AutoCAD

L'edizione di base ha un prezzo di US $ 99 e Standard Edition US $ 179

Conclusione

Entrambi gli strumenti sono soluzioni interessanti. Trovo Spatial Manager for Desktop molto prezioso, poiché le funzioni di trasformazione, modifica, esportazione e analisi dei dati sono all'altezza del suo nome. Sebbene, come ho accennato, sia uno strumento complementare e intermedio tra le routine che vengono fatte con un CAD e lo sfruttamento delle informazioni che viene fatto da un software GIS.

Il secondo mi sembra di crescere un po 'più quando ricevo più feedback dagli utenti; Per ora aggiunge ciò che AutoCAD non può fare.

Considerando i prezzi, non sembra cattivo l'investimento, se prendiamo in considerazione i vantaggi che possono portare.


 

Per un elenco dei prezzi, vedere questa pagina. http://www.spatialmanager.com/prices/

Per saperne di più sulle funzionalità e sulle nuove funzionalità, questo è il Blog di Spatial Manager o su Il Wiki

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.