Confronto tra Geomedia e GvSIG

Il presente è il riassunto di un lavoro Presentadonei II giorni del GIS libero, di Juan Ramón Mesa Díaz e Jordi Rovira Jofre sotto il documento «Confronto di GIS basato su codice libero e GIS commerciale». Si tratta di un confronto tra gli strumenti GvSIG e Geomedia; sebbene lo faccia senza presentare le alternative che rafforzano GvSIG in quanto è SEXTANTE e i recenti miglioramenti; Penso che sia un lavoro molto intelligente.

Sfortunatamente per questo, è necessario che il post diventi lungo e perda per un attimo il suo formato, sebbene sia stato un po 'riassunto. Puoi scaricare la presentazione completa qui.

Anche se devo ammettere che in queste voci è quando mi manca Dreamweaver per il preciso controllo delle tabelle che WordPress non lo consente

Funzionalità risultati Conclusioni
Caratteristiche fondamentali. Impostazioni del progetto: I due GIS sono comparabili nelle possibilità, Geomedia Pro offre la possibilità di ruotare la visualizzazione della mappa.  Gestione delle leggende: gvSIG non è compatibile con Geomedia Pro, in quanto non incorpora il concetto di connessione, che consente agli strati aperti nel GIS delle entità esistenti di essere indipendenti dalle diverse connessioni.  Modificare i livelli: Evidenziamo la riga di comando del disegno gvSIG, lo stile CAD e il gran numero di cacce esistenti in Geomedia Pro.  Creazione di temi: gvSIG e Geomedia sono adattati a questo punto, i due GIS consentono la creazione con una certa facilità di temi per singolo valore o per rango. Abbiamo dato lo stesso peso alle quattro sezioni (25% per sezione). Il risultato finale è: Geomedia Pro è leggermente superiore a gvSIG in termini di funzionalità di base. La sezione in cui GvSIG si distingue è la gestione della leggenda, la causa è la sua rigidità poiché non consente di nascondere ogni peso o di inserire le entità di connessione esistenti nel GIS, in quanto non esiste il suddetto orientamento verso la connessione.
Analisi spaziale Caratteristiche: Esistono quattro possibili categorie di analisi: riclassificazione per attributi, sovrapposizioni, buffer e query topologiche. Nei quattro gvSIG e Geomedia Pro, hanno funzionalità rappresentate. Tuttavia, in gvSIG le funzioni non sono state completamente sfruttate.  Metodo: Dal punto di vista di un utente, Geomedia Pro è più facile utilizzare le diverse funzionalità dell'analisi spaziale. In una singola schermata l'utente decide quali entità desidera lavorare, quali relazioni da applicare e quali attributi da filtrare. In gvSIG, tutte le uscite delle analisi sono memorizzati in un file di shapefile che implica che al collegamento di tre diverse analisi è necessario creare due file intermedi che sono di alcuna utilità. L'analisi spaziale è una delle funzionalità più importanti di un GIS quando si tratta di generare informazioni qualitative e, soprattutto, ciò che distingue un GIS da un CAD. Questo aspetto fondamentale abbiamo valutato due punti, le diverse funzionalità (peso 60%) supportati da ciascun SIG, e il metodo (40% in peso) o utilizzare caso dal punto di vista dell'utente di utilizzare l'analisi spaziale.  Capacità raster: georeferenziazione, formati, filtraggio e manipolazione.  Conclusioni: Insomma, Geomedia Pro si distingue in funzionalità analitiche e in strutture per l'utente. GvSIG è un prodotto molto giovane e deve ancora migliorare alcune delle sue funzionalità.
Capacità raster Abbiamo valutato tre diversi concetti a questo proposito: la georeferenziazione delle immagini (peso 35%), la visualizzazione di ortofoto (peso 35%); e, filtraggio e manipolazione di immagini georeferenziate (peso 30%).  Georeferenziazione delle immagini: Lo strumento è ugualmente intuitivo nei due GIS, ma piuttosto instabile in gvSIG, in molti casi l'operazione termina con errori, motivo per cui è stata valutata verso il basso in gvSIG.  Visualizzazione di Orthophoto: È stata verificata l'ampia varietà di formati raster georeferenziati con cui Geomedia Pro e gvSIG possono lavorare.  Filtraggio e manipolazione: In questa sezione, gvSIG ha segnato molto alto grazie alla sua estensione del pilastro raster. Consente l'analisi di dati statistici (istogrammi) nelle immagini, all'applicazione di filtri quali la livellamento di Low step. Conclusioni: I due GIS sono uguali, la differenza è la stabilità fornita da Geomedia Pro all'attrezzo di georeferenziazione dell'immagine, mentre gvSIG dimostra capacità superiori nel filtraggio e nella manipolazione grazie all'estensione raster.
interagisce bilità In questo aspetto si studia l'interazione tra GIS e altre fonti di dati, l'interoperabilità è un buon differenziante di un GIS. Valuteremo globalmente l'aspetto e divideremo le fonti di dati in quattro categorie: formati GIS, formati CAD, database e standard OGC.Formati GIS

  • ArcInfo, ArcView, Shapefile, Framme, Geometria Smartstore, Mapinfo

Formati CAD

  • DGN, DXF, DWG

Database

  • Microsoft Access, Microsoft SQL Server, MySQL, Oracle Spatial / Locator, PostgreSQL / PostGIS

OGC standard

  • GML, WFS, WMC, WMS, WCS
Conclusioni: Geomedia Pro è il GIS più interoperabile con la sua grande capacità di leggere e scrivere in diverse origini dati (Microsoft Access, Oracle ...) e la possibilità di esportare dati in formati CAD come DWG. GvSIG si distingue per la sua volontà di lavorare con gli standard OGC e una buona predisposizione per incorporare Oracle come database insieme a PostgreSQL / PostGIS.
Performance Per valutare le prestazioni, abbiamo voluto misurare l'overhead (peso 30%), la velocità di movimentazione (peso 30%) e l'ottimizzazione degli algoritmi di analisi spaziale (peso 40%). Nel misura di sovraccarico, gvSIG era più veloce di Geomedia Pro. I risultati di Geomedia migliorano il tempo misurato del 50%, semplicemente cambiando il formato dei dati da Shapefile a Geomedia Smartstore. Nel misurazione della velocità gestione spostiamo grandi volumi di informazioni da un livello all'altro. GvSIG è ancora più veloce di Geomedia Pro. misura di ottimizzazione degli algoritmi di analisi spaziale, Geomedia è emersa: stabilità e velocità degli utensili. In gvSIG ci sono errori causati dalla libreria JTS o la tua incapacità a lavorare con alcune topologie. Conclusioni: gvSIG è più veloce di Geomedia Pro, in grafica o in movimento
dati da un livello a un database, grandi volumi di informazioni. D'altra parte, Geomedia Pro si distingue per la stabilità e la velocità durante l'analisi spaziale, quindi è molto superiore a gvSIG.
Personalizzazione di GIS Valuta globalmente tre diverse questioni: che il GIS consente la personalizzazione, il tipo di linguaggio o script che lo rendono possibile; e, la documentazione esistente.  Il GIS consentire la personalizzazione? In entrambi i casi la risposta è positiva: sì!   Tipi di linguaggio o di script, gvSIG ha un linguaggio di scripting (Jython) e si possono anche creare estensioni in Java utilizzando le classi gvSIG. In Geomedia Pro è stato sviluppato nelle lingue di Visual Basic 6.0 e .Net, con le relative librerie di oggetti per creare comandi integrati o programmi esterni al SIG.   documentazione, Geomedia Pro dispone di un'ampia documentazione in cui ogni oggetto è descritto ed è ricca di esempi. In gvSIG, la documentazione è scarsa e superficiale. Manca una descrizione di ogni componente e dell'architettura della classe gvSIG, così come una descrizione esaustiva delle classi necessarie. Conclusioni: Nei due GIS, la soluzione di personalizzazione è ben risolta. Nella documentazione gvSIG la valutazione è negativa. È più facile per un programmatore GIS esperto personalizzare Geomedia Pro rispetto a gvSIG, a causa delle lacune nella documentazione di gvSIG.
Capacità 3D Abbiamo valutato la capacità di editing della coordinata Z (peso 40%), la rappresentazione del territorio in 3D (peso 30%); e la rappresentazione dei volumi (peso 30%). Conclusioni: Né GIS offre serie opportunità ai punti valutati, solo circa Geomedia Pro eccelle in due capacità: geocode coordinata Z e per mantenere l'esportazione in altri formati; e la possibilità, con un comando creato da una società esterna Intergraph, estrusioni eseguire titolazioni e poligoni di visualizzazione da Google Earth o di lavoro con Geomedia Terrain, un prodotto complementare con funzionalità desiderate. In gvSIG queste possibilità saranno disponibili nella versione rilasciata di gvSIG 3D.
Mappe Come abbiamo già riflettuto nella memoria del progetto, la generazione di una mappa è la ragione definitiva per l'utilizzo di un GIS. In questo aspetto abbiamo valutato l'usabilità (peso 50%) dello strumento e la luminosità (peso 50%) del risultato.  usabilità: In Geomedia Pro, lo strumento di mappatura potrebbe essere più intuitivo, anche se il processo di creazione di mappe è semplice. In gvSIG troviamo uno strumento che è facile da usare e allo stesso tempo intuitivo sin dall'inizio, meno quando la barra di scala di una mappa viene spostata, poiché le proprietà di visualizzazione vengono perse; d'altra parte viene compensato con la generazione diretta della mappa in PDF.  vistosità: Entrambi gvSIG come Geomedia Pro, ha reso accessibile all'utente tutte le misure necessarie per creare un attraente Strumenti mappa: capacità di editing, possibilità di personalizzazione di simboli e barre di scala (formati: SVG in gvSIG e WMF in GeoMedia), modifica la leggenda . Conclusioni: I due GIS sono equivalenti l'uno con l'altro, con due strumenti per la creazione e la composizione di mappe molto professionali.  
Documentazione e supporto La mancata documentazione o il supporto insufficiente per l'utente possono causare l'utente a abbandonare oa scartare l'utilizzo di un GIS. Per valutarlo, lo abbiamo diviso in due sezioni: documentazione e supporto, con un peso uguale per valutarlo globalmente.  documentazione: Nel caso di Geomedia Pro, la valutazione è molto positiva, c'è documentazione di ogni tipo insieme agli esempi necessari, installati insieme a Geomedia Pro. In gvSIG il fatto di dover scaricare tutta la documentazione senza un minimo di documentazione installata insieme a lo strumento e la superficialità della documentazione di sviluppo ci costringe a non valorizzare il più possibile questo punto.   Supporto: L'esperienza in questo Progetto di Laurea Finale con gvSIG è che, entro un periodo di tre ore, dopo aver sollevato una domanda con l'elenco degli utenti, si ottiene una risposta efficace. Dimostrazione della scommessa fatta da gvSIG negli elenchi degli utenti. Impedire che in nessun momento un utente abbia la sensazione di essere solo di fronte a qualsiasi incidente. I molti anni di esperienza di Intergraph al servizio delle esigenze dei suoi utenti sono dimostrati positivamente. Il supporto fornito a Geomedia Pro viene svolto in tre modi: Knowledge Database, Online e Telephone Support. Conclusioni: Nel supporto fornito all'utente dell'utensile, i due GIS sono equivalenti. Nell'ambito della documentazione, Geomedia Pro passa di fronte a gvSIG, in qualità ed esemplificazione. Valutiamo con grande importanza la distribuzione della documentazione in Geomedia Pro quando si installa lo strumento, senza che l'utente debba andare a collegamenti web per ottenere tutta la documentazione necessaria come in gvSIG.
Aspetti economici I costi di ogni SIG (licenza, formazione, personalizzazione, manutenzione…) sono stati motivati, esemplificando il costo economico dell 'implementazione di una licenza durante i primi due anni; e, valutando se il prezzo corrisponde al prodotto. Conclusioni: Il costo di Geomedia Pro è superiore a quello di gvSIG, tuttavia Geomedia Pro è un prodotto molto stabile con una buona risposta di supporto da Intergraph. La risposta sarebbe: i due GIS hanno il prezzo che costa.
GeoMedia gvSIG
Tassa di licenza   13.000-14.000 €   0€
Costo di manutenzione della licenza  2.250€   0€
Supporto costo  Incluso nel costo di manutenzione: supporto telefonico, elenco utenti; e, se il volume delle licenze è importante, in-person tecnici agli uffici del cliente. 0 €, il sistema di supporto si basa su elenchi utenti e la risoluzione di un dubbio viene fatta in 24-48h.
Costo della formazione  900 € 27 ore nei giorni 5 300 € un corso di 20 ore.
Costo di personalizzazione  500 € -700 € uomo / giorno 240 € - 320 € uomo / giorno.

Nella tabella dei risultati, mostriamo la valutazione di ogni aspetto; e la valutazione globale di ciascun GIS; ponderato da 1 a 5 dove in origine anche se l'ho tradotto da 0% a 100%: 20% è def
40% è insufficiente, 60% è sufficiente, 80% è notevole; e, 100% è eccellente: è interessante che in generale gvSIG abbia una tendenza molto interessante per diventare un'alternativa piuttosto stabile, soprattutto perché ha un piano di sviluppo a medio termine ben definito.

Aspetto valutato Geomedia Pro gvSIG
Caratteristiche fondamentali di un GIS 100% 80%
Analisi spaziale 100% 80%
Capacità raster 80% 80%
Interoperabilità con diverse fonti di dati 100% 80%
Performance 80% 80%
Capacità di personalizzazione, script o lingue non GIS 100% 60%
Funzionalità 3D 40% 20%
Mappe 100% 100%
Supporto alla documentazione 100% 80%
Aspetti economici da valutare 100% 100%
Valutazione globale GIS 100% 80%

2 risposte a "Confronto tra Geomedia e GvSIG"

  1. ciao, blog molto buono, se vuoi, entra nel mio web, per inviare un commento.saludos.

    argentina database

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.