Come controllare le modifiche apportate a una mappa

Ci sono diversi motivi per cui è necessario disporre del controllo sui cambiamenti delle mappe o dei file vettoriali.

1. Per conoscere i processi attraverso i quali una mappa è passata dopo una rivolta, questa è chiamata manutenzione catastale.

2. Per conoscere le modifiche apportate da diversi utenti a un file, nel caso in cui sia stato utilizzato da più utenti.

3. Per eliminare un cambiamento che è stato fatto per errore dopo aver chiuso il programma.

Se è richiesto, ciò che è certo è che è molto necessario. Vediamo come farlo con Microstation.

1. Attivazione del comando cronologia

Questa funzionalità è chiamata «archivio storico»Ed è abilitato in« Strumenti / Storia del design ». Per inserire un comando di testo in Microstation, il pannello comandi è abilitato con "utilità / keyin" e in questo caso è scritto "cronologia", quindi immettere.

Immagine

Questo è il pannello degli strumenti principale del file storico, la prima icona è per salvare le modifiche, quella successiva per ripristinare le modifiche precedenti, la terza per vedere le modifiche e l'ultima è quella di iniziare la cronologia per la prima volta. Puoi ripristinare le modifiche da qualsiasi sessione, indipendentemente dall'ordine, le modifiche dell'occhio non vengono salvate a piacimento, ma quando un utente attiva il pulsante "comitato", anche se un utente prende una mappa che un altro utente non ha salvato le modifiche su sistema ti avverte che un utente non ha fatto un "comitato".

2. Avvio del file storico

Per avviare il file storico, viene attivato l'ultimo pulsante.

microstation di storia di disegno

3. Visualizzazione delle modifiche

Ora possiamo vedere il file storico a destra, in verde i vettori aggiunti, in rosso quelli eliminati e in blu quelli che sono stati modificati solo. Le modifiche selezionate vengono visualizzate nei rispettivi colori, i pulsanti consentono inoltre di scegliere se si desidera visualizzare solo determinati tipi di modifiche, ad esempio quelle eliminate.

microstation di storia di disegno

Nel mio caso l'ho usato in alcuni progetti per controllare la manutenzione catastale. Molti processi di catasto, dopo le mostre pubbliche, dichiarano ufficialmente la mappa ed è in questo momento che l'archivio storico è attivato, in questo modo puoi vedere come era un immobile, come era segregato o modificato, e soprattutto può essere avere il controllo delle modifiche perché il sistema di manutenzione aggiunge automaticamente l'utente, la data e si può scrivere la descrizione della modifica come la transazione di manutenzione o dettagli importanti.

ImmagineIn questo esempio, l'edificio iniziale era 363, ecco perché appare in rosso perché è stato cancellato, quindi in blu compaiono i numeri che ha acquisito e in verde è possibile vedere la linea in cui è stato suddiviso l'edificio. Ciò che è grigio non ha ricevuto alcun cambiamento. I numeri blu dovrebbero essere blu, ma probabilmente sono stati spostati dal luogo in cui sono stati originariamente creati.

4. Come eliminare il file storico

Bene, questo non può essere visto o anche senso logico perché il file per avere la sua storia non è più grande. Ma se vuoi cancellare il file storico come puoi, apri una nuova mappa, chiama il riferimento storico e fai copia / incolla nel nostro file sia per fence / copy che per copia / punto di punto di origine / destinazione nello stesso punto.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.