Gestione del progetto: tra le sfide che l'ingegnere civile non apprende in classe

Dopo aver completato la carriera e laureandosi come ingegnere, si consolida il compimento di uno degli obiettivi che ogni studente stabilisce quando avviano gli studi universitari. Ancora più importante se la carriera che culmina è quella passione. L'ingegneria civile è una professione che anno dopo anno spinge migliaia di studenti a iscriversi nelle università con la speranza che quando finiranno gli studi avranno un ampio campo di lavoro dove potranno sviluppare le loro abilità personali e professionali; e coperto dallo studio, la gestione del progetto, la costruzione e gestione della costruzione nelle seguenti aree: salute (acquedotti, impianti di depurazione, acque reflue, gestione dei rifiuti solidi, ecc), strade (strade, strade, ponti, aeroporti, ecc), idrocarburi (dighe, serbatoi, sorgenti, canali, etc.) e strutturali (urbanistiche, case, edifici, pareti, tunnel, etc.).

Gestione di progetti di costruzione è una delle discipline che ogni giorno attrae ingegneri più civili di impegnarsi in questo campo professionale, e coloro che hanno il coraggio di gestire progetti impreparati, finiscono per subirne le conseguenze e rendersi conto che in classe universitaria non tutta la conoscenza necessaria viene impartita per affrontare una sfida di questa portata.

Per il successo nella gestione di un progetto di costruzione, è necessario disporre di una vasta conoscenza in diverse aree di conoscenza e molti anni di esperienza, ma sono necessarie competenze aggiuntive che non vengono apprese in una classe, così come gli aspetti correlati con l'intelligenza emotiva e lo sviluppo delle relazioni interpersonali.

Un progetto è uno sforzo pianificato, temporaneo e unico, fatto per creare prodotti o servizi unici che aggiungono valore o causano un cambiamento positivo. Tutti i progetti sono diversi e ognuno di loro presenta situazioni e sfide che richiedono esperienza e intelligenza per sapere come risolverli nel modo migliore. Tuttavia, chiunque inizia nella gestione del progetto ha ad un certo punto il suo primo progetto, e qui cercheremo di mostrarvi alcuni suggerimenti su come affrontarlo nel modo migliore.

Il miglior consiglio che potremmo dare agli ingegneri civili che intendono dedicare la loro vita professionale all'area del project management, è che dovrebbero iniziare subito dopo essersi diplomati per approfondire le loro conoscenze teoriche in questo settore e il modo migliore è quello di fare un master, un diploma post-laurea o seguire corsi specialistici in questa materia. Il Project Management Institute (PMI), un'organizzazione no-profit e una delle più grandi associazioni professionali del mondo, con mezzo milione di membri certificati nella gestione di progetti in più di paesi 150, è l'opzione principale per iniziare l'apprendimento della direzione dei progetti attraverso i suoi standard e certificazioni, riconosciuti in tutto il mondo, e che dettano tutto il mondo attraverso comunità collaborative. Puoi ottenere maggiori informazioni sulle certificazioni PMI sul loro sito web: www.pmi.org. Altre opzioni in tutto il mondo possono essere riviste sul sito web: www.master-maestrias.com. Dove 44 indica le opzioni del master nella gestione dei progetti, in diversi paesi. Alcuni di questi corsi possono essere presi rapidamente e virtualmente, come nel caso del Corso professionale sulla gestione dei progetti (PMP).

Per affrontare questo primo progetto, che di solito deve essere piccolo, suggeriamo di tenere in considerazione i seguenti aspetti:

  • Rivedi, studia e investiga molto bene e in dettaglio sul progetto, sei il manager responsabile e devi prendere decisioni tecniche cruciali durante l'intera gestione. Alla fine di questa fase è necessario conoscere l'intero processo di costruzione e lo scopo in termini di costi, tempi e qualità richiesti per completarlo completamente.
  • Prepara i tuoi obiettivi e obiettivi. Cosa ci si aspetta dal progetto? Cosa ti aspetti dalla tua gestione? Quali sono i vantaggi per l'azienda?
  • Trascorri molto tempo all'inizio del progetto per pianificare come stanno andando le cose, chiedi pareri al tuo gruppo di lavoro per la costruzione di obiettivi, pianificazione, budget e identificazione dei rischi.
  • Conosci la squadra, ascolta i loro bisogni. Le persone che lavorano felici, sfrutteranno tutto il loro potenziale per fare il loro lavoro nel miglior modo possibile.
  • Coinvolgi la tua squadra. Nella misura in cui le persone si sentono identificate con il progetto, avranno una migliore produttività.
  • Controlla il progetto. Definisci riunioni periodiche di follow-up, in cui controlli l'esecuzione delle attività, le spese di budget, le persone, i rischi e gli eventuali disagi che possono insorgere.
  • Mantieni le parti interessate informate. Un azionista influente che non è stato informato in modo tempestivo può prendere decisioni che non sono convenienti per la loro gestione, è importante tenerle informate e soddisfatte.
  • Se sorgono problemi o se il tuo progetto non raggiunge gli obiettivi chiave, non disperare. È più importante come gestisci le situazioni. Riesaminare la causa del problema, applicare le azioni correttive pertinenti, gestire le modifiche necessarie nei piani, informare le parti interessate sulla situazione e procedere con la gestione.

La gestione del progetto può essere definita come la disciplina per l'organizzazione e la gestione delle risorse, in modo tale che un dato progetto sia completamente completato entro l'ambito, i tempi e i vincoli di costo proposti all'inizio. Pertanto, comporta l'esecuzione di una serie di attività che consumano risorse quali tempo, denaro, persone, materiali, energia, comunicazione (tra gli altri) per raggiungere obiettivi predefiniti.

Sulla base di questa definizione di gestione del progetto, le aree di conoscenza necessarie che un buon manager deve avere per eseguire in modo efficiente il proprio lavoro sono definite e stabilite e sono:

  • Integrazione e portata del progetto: quest'area è sintetizzata in due parole: missione e visione. Il project manager deve essere chiaro sullo scopo del progetto in termini di termini e tempi e, soprattutto, in termini di impatto. Ciò include lo sviluppo e l'esecuzione di un piano e il controllo delle modifiche. Per questo è necessario conoscere gli aspetti tecnici e costruttivi specifici per eseguire il lavoro.
  • Stima dei tempi e scadenze: questa competenza comporta la preparazione di un programma in cui sono stabiliti i compiti pianificati, i loro periodi di esecuzione e le risorse disponibili per ciascuno. Il project manager deve essere in grado di gestire i programmi e le applicazioni utilizzate per sviluppare piani di lavoro, ad esempio Microsoft Project, Primavera, ecc.
  • Gestione dei costi: il buon project manager deve gestire i costi specifici e generali attraverso un precedente lavoro di pianificazione delle risorse (sia umane che materiali, attrezzature e tecnici).
  • Gestione della qualità: sono i compiti necessari per attuare azioni che consentano di valutare la qualità di prodotti, servizi o contenuti ed eliminare tutti quegli ostacoli che impediscono di raggiungere un livello più elevato di soddisfazione. Per soddisfare questa competenza, il gestore deve conoscere le norme tecniche e di qualità applicabili nell'ambiente in cui viene eseguita la costruzione.
  • Gestione delle risorse umane: include l'assunzione di personale altamente qualificato, la valutazione delle loro prestazioni e la gestione degli incentivi; con l'idea di prendere decisioni che aumentano il livello di produttività e l'impegno delle persone coinvolte nel progetto.
  • Gestione delle relazioni: il project manager deve anche sviluppare un piano di relazioni e comunicazioni che si adatti alle esigenze di ciascun caso. Tale piano deve fondamentalmente contemplare la distribuzione delle informazioni, la loro fluidità e la divulgazione dello stato di ciascuna fase del progetto, dalla prima alla consegna finale.
  • Gestione del rischio: questa area di conoscenza ha a che fare con l'identificazione delle minacce che il team di lavoro può affrontare in qualsiasi fase dell'esecuzione, nonché la gestione di tali rischi, mitigandone gli effetti o invertendone l'impatto.

In ultima analisi la gestione del progetto è una delle più grandi sfide per un ingegnere civile nella sua vita professionale, e che non è stato pienamente preparati in classe, in modo che tutti buon professionista che prende la decisione di dedicare Per questa disciplina, devi prendere la decisione di prepararti in ognuna delle aree di conoscenza necessarie per essere un eccellente project manager.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.