Gli studenti pensano della Open Source Geospatial

Questo articolo si basa su una presentazione al FOSS4G Barcellona nel settembre 2010 da:

Iraklis Karampourniotis e Paraschakis Ioannis - Università Aristotele di Salonicco
Zoi Arvanitidou - Università dell'Egeo

Il link che mi è passato Gabriel ReyesE si basa sulla questione, se il Software Open Source può essere considerato regolarmente a corsi di Geospatial un diploma di laurea o che offre corsi gratuiti per i laureati e il pubblico in generale.

La risposta è finalmente sì, ma lungo la strada ci sono diverse cose che lavorano nell'evangelizzazione di studenti che di solito sono resistenti a dominare in primo luogo uno strumento diverso da marca famosa, come ad esempio ESRI, Autodesk o Intergraph; seguendo il pensiero che non si aprono molte opportunità nel mercato del lavoro.

Anche in questo caso mi colpisce che GIS collettore pur essendo un software "E 'lì"E 'menzionato in alternative di software proprietario come AutoCAD Map 3D, ArcGIS y GeoMedia; soluzioni che hanno sicuramente un livello di popolarità e di brand endorsement da essere molto ricercate da chi è interessato a un corso sui Sistemi Informativi Geografici. A livello di aziende private che forniscono servizi di formazione, il ritorno a questa barriera è stato lento, tuttavia l'accademia può svolgere un ruolo prezioso se si considerano i vantaggi che il software libero ha a questo punto in termini di maturità e accettazione nelle amministrazioni settore pubblico o imprenditoriale, a parte cosa significa ridurre il divario di illegalità e abbassare i costi.

Il primo tentativo fallito

Gli espositori affermano di aver avuto un precedente nel 2006, quando hanno inserito GRASS nei laboratori insieme ad AutoCAD Map e ArcGIS. A quel tempo il risultato era che agli utenti non piaceva l'interfaccia poco amichevole di GRASSE si è capito che miscela una cosa con un'altra non sempre portare buoni risultati, non lo vedono come uno strumento autonomo in un contesto dove la complementarietà fa parte delle migliori tendenze per l'ambiente incanalata Open Source.

Quando viene mostrata l'intera gamma di strumenti per lo sviluppo, la costruzione dei dati, l'amministrazione, l'analisi vettoriale / raster e la pubblicazione, ci rendiamo conto che sebbene le iniziative OSGeo non siano nate necessariamente in modo sincronizzato, ora possiamo garantire che gli sforzi di standardizzazione e sostenibilità hanno trovato un allineamento abbastanza equilibrato, con un orientamento verso il tessuto di qualità.gis ecosistema open source

La tabella di cui sopra Presentado di Jorge Sanz e Miguel Montesinos alla prima conferenza gvSIG latinoamericana cerca di delineare e separare a livello orizzontale cosa sono gli strumenti orientati al desktop, le librerie in verde e le alternative con il potenziale per funzionare sul server in grigio. In viola i gestori di database e nel livello verticale le lingue.

Questo OSGeo ecosistema scenario ci aiuta a comprendere le relazioni tra progetti e soprattutto la consapevolezza che la diversità è necessario e funzionale fino a quando le regole sono standardizzati.

Il secondo tentativo, di successo

I relatori commentano che in un secondo tentativo hanno separato i corsi tra studenti universitari e quelli che si erano già laureati o erano a livello post-laurea. Per fare questo, hanno utilizzato corsi complementari:

QGis + GRASS + PostGIS corsi per laureati

QGis + PostGIS laboratorio per studenti universitari

qgis erba PostGIS

Queste stesse persone hanno segnato in rosso nella tabella qui sopra, per mostrare dove si trovano praticamente in ambiente C ++ legato alla pubblicazione on-line MapGuide Open Source o MapServer.

La seguente tabella mostra gli argomenti che sono stati inclusi nei corsi e nei laboratori.

 

Laureati

studente universitario

QGis
  • Tematizzazione e simbologia creazione
  • Analisi e query spaziali
  • Geocoding e Network Analysis
  • Utilizzare i plugin
  • estensibilità
  • Supplemento con GRASS
  • La registrazione e l'elaborazione delle immagini
  • Vettorizzazione da raster
  • immissione dati spaziali
  • cartografia tematica
  • Analisi e query spaziale
GRASS
  • visualizzazione 3D e analisi delle immagini
  • analisi della rete di sostegno
  • tematizzazione
 
PostGIS
  • trasformazioni volo
  • valutazione della funzione LRS
  • La valutazione sul supporto sulla rete
  • Creazione di database spaziali
  • Domande spaziali
  • Trasformazione tra differenti sistemi di riferimento
  • dati descrittivi e spaziale

La tabella seguente rispecchia la percezione della gente, alla fine dei corsi, una scoperta interessante che potrebbe -e attraverso partnership dovrebbe- sistematizzare in modo più dettagliato, diffondendo strumenti come itinerari formativi modulari, testi metodologici, banche di elementi, standard di competenza e manuali, in modo che possano essere adattati da università o istituti tecnici; spesso le soluzioni proprietarie per questo condividono solo i manuali. Con questo, sarebbe molto pratico creare corsi brevi o diplomi completi che diano la piena dimensione all'ambiente OSGeo sia nella linea C ++ che nell'ambiente Java che ha molto più potenziale (a mio avviso) grazie alla sua portata multipiattaforma, internazionalizzazione sistematica e diversità nelle soluzioni.

laureati

studente universitario

QGis
  • Facile da usare
  • amichevole
  • Molto buon supporto
  • Molto veloce e sicuro
  • Plugin friendly opzione per la sua estensibilità e l'usabilità.
  • Ottimo complemento per GRASS
  • Facile da usare
  • amichevole
  • Molto buon supporto
GRASS
  • Molto veloce e sicuro
  • Estremamente ben documentato
 
PostGIS
  • Veloce
  • stabile
  • Assicurazione
  • Facile da usare
  • Intefase amichevole
  • Un software professionale
  • Veloce
  • stabile
  • Assicurazione
  • Facile da usare
  • Intefase amichevole

Come si può vedere, i criteri dei professionisti laureati si concentrano positivamente sulle potenzialità degli strumenti, piuttosto che sui prodotti immediati che generano. Ciò richiede diffusione, se speriamo di creare cultura della fiducia e la credibilità che collega il mondo accademico con le organizzazioni di promozione OSGeo e le società che forniscono servizi correlati.

Visualizza presentazione originale

Vedi tutte le esposizioni di FOSS4G 2010

Seguire Gabriel Reyes

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.