Cosa 40 anni?

Qualche tempo fa ho scritto un articolo sul sentimento della libertà, in uno di quei mesi più complessi. Articolo che mi piace molto rivedereperché forse è uno di quelli in cui viene attivata l'intensità del momento. La foto che era stata collocata era simile a quella, anche se il momento non era lo stesso. momenti dei miei tempi

Ma in generale, l'immagine presa nell'ultimo viaggio di famiglia mi porta a ricordare quel momento in cui la strada fa strada e ci dà il tempo di rivedere le nostre vite. Nei giorni scorsi, un amico mi ha fatto vedere che è abbastanza comune, cosa succede quando si arriva al quaranta viaggio questa volta ho fatto un leggero rapporto, perché la questione e se non v'è alcun motivo di stereotipo. Così, rispondendo a lui, potrei dire che non ci sono cambiamenti.

Ci sentiamo sempre la stessa, lo specchio ci sentiamo lo stesso, ci rassegniamo senza troppi capelli grigi pena, non supporta due partite di calcio di fila, ma nel complesso lo stato d'animo e le aspirazioni rimangono gli stessi.

Ciò che è cambiato è il nostro contesto, i ragazzi stanno crescendo e entrano in quella fase in cui richiedono più tempo -con più qualità-, con maggiore consapevolezza. In modo che le priorità cambiano nella vita, tra ciò che i nostri anni 25 abbiamo creduto era la libertà e quello che poi tratta di soddisfare il nostro tempo libero. Anche gli altri non ci vedono uguali, e non di gusto.

La vita di ogni persona sarà diversa e la società stessa prescrive alcune linee guida di ciò che dovrebbe rappresentare il successo, la soddisfazione, la felicità, il tempo libero, l'ispirazione, la vita familiare. Questa virtù di pensiero in modo diverso rende ogni 21,600 secondi in lunghezza il contesto diverso. Quindi, alcuni di questa riflessione sono adattati solo a un classico contesto latinoamericano, con più o meno variazioni se includiamo il cambiamento di latitudine sopra il 40 Nord.

In generale, ciò che non cambia è che a poco a poco, tra 30 e 40 anni, il nostro focus comincia a concentrarsi sulla crescita dei nostri figli (o nipoti per coloro che non lo fanno). Questo varia per coloro che si sposano in ritardo, o coloro che hanno avanzato prematuramente. I nostri ex compagni di classe o studenti di college passano attraverso qualcosa di simile, l'esperienza vissuta e i successi acquisiti ci dimenticano le rivalità accademiche o la sciocchezze dell'adolescenza. E poi abbiamo accettato di ricordare quegli anni e siamo lieti di vedere che i loro figli stanno crescendo.

Coloro che si sono fatti avanti iniziano a sentirsi soli perché i loro figli vanno al college e si reintegrano nella loro generazione; quelli che non li hanno iniziano a sentire un misto di «Non sono andata"Con"Dovrei»E cercare il proprio contesto con una generazione più giovane che ama il tempo libero e l'accademia estrema mentre hanno il tempo di pensare alla famiglia.

E, dunque, la generalità quando raggiungiamo l'età di quaranta, l'interesse per i nostri figli di andare avanti con meno colpi diventa più forte di quelli che passiamo. Mentre eravamo a scuola non eravamo preoccupati perché il loro amore innocente non era mai una sfida, non avevano mai dubitato di essere eroi impeccabili, non avevano mai avuto crisi di autostima che andavano agli estremi. Anche la ragazza che ha accompagnato questi anni le nostre gioie ha un interesse simile,se potesse essere mantenuto fino ad allora-. E quella congiunzione di interessi, rende la vita negli anni quaranta o si sentono in testa o sconfiggono gli interessi familiari.

Quindi, ecco alcune delle mie riflessioni sull'ultimo viaggio riguardo al contesto di queste creature.

Con questo elemento, abbiamo ripreso le classi di matematica. Ora che la cosa algebra ha ottenuto buoni e hai visto che non è dall'altro mondo, ma che ci vuole tempo per lavorare tutte le guide.

Questa è stata un'esperienza interessante, dal momento che ci è voluto il tempo per convincerlo che è brillante nella matematica, ma non è sufficiente. L'anno scorso è venuto a credere che fosse davvero male, più a causa di me che lui oi suoi insegnanti.

Infine, sono sollevato di sapere che se decidi sull'ingegneria dei sistemi, sarai in grado di superare la dura fase della matematica. Anche se per i miei gusti sarei brillante nel marketing e nella pubblicità ... che sarà deciso da lui.

Non c'è dubbio che sarà un poeta tecnologico, qualcosa che ha iniziato nel terzo grado con un blog pazzo in cui parla di cose che non capisco ma che lo ha aiutato a sapere come ordinare idee e scrivere con buona chiarezza.

momenti dei miei tempi
momenti dei miei tempi Con essa la cosa è diversa. A volte devi fermarti perché ha ereditato la mia cattiva abitudine di vantarsi di agilità mentale.

Ma è anche un rischio per immaginare cosa potessi studiare in futuro.

Un giornalista brillante, per la sua capacità di scrivere. Un architetto per la sua agilità con le mani, il disegno ei dettagli.

Per ora dice che sarà un insegnante ... sicuramente sarà nella sua specialità.

Nella foto, con il tipico costume del giorno dell'India, proprio in questi giorni nelle coordinate UTM del paese che mi asilo.

Definirei sicuramente qualcosa per continuare a vedere il suo sorriso come quello.

Durante l'ultimo viaggio siamo saliti alla cima della scogliera, con la lingua di un cravatta. Sotto le case sono stati visti come pezzi di modello, sullo sfondo le montagne della catena montuosa Puca Opalaca.

Mio figlio ha guardato giù e si è gettato come un iguana su alcune rocce che non posso spiegare come potrebbero arrivare.

Vista straordinaria!

momenti dei miei tempi

momenti dei miei tempi

Nel frattempo mia figlia preferiva presentarsi. Anche se eravamo stanchi del percorso che ci ha portato alla scogliera.

Il suo sorriso mi ricorda la ragazza che illumina i miei occhi. Con i capelli sul suo volto, con quella capacità di farmi pensare di poter amare oltre i mutui.

Così le nostre creature sono così diverse.
A volte mi sembra difficile pensare che questo sia il ragazzo che avrei dovuto indossare il terzo giorno di nascita all'alba pensando che il suo ombelico stava sanguinando ...

... il tempo passa e non il gusto.

Ricordo che nella mia inesperienza pensavo che il sangue coagulato dall'ombelico che non fosse stato ancora gettato era sangue fresco. Quando siamo arrivati ​​all'ospedale, il medico lo ha preso come una tazza, e lo ha spazzato con un tampone.

Ci ha licenziato con un buon rimprovero di perché stavamo mettendo un fajn, una moneta di centesimi 5 e alcuni guanti in modo che non avrebbe succhiato le mani.

ahhh quali innocenti eravamo.

momenti dei miei tempi
momenti dei miei tempi Nel parco del villaggio interessanti sculture ornano un leggendario albero di Ceiba, coltivato da Bonifacio Gómez nell'anno 1932.

Il comune è stato fondato in 1887 come San Juan de Buena Vista, anche se conosciuto come San Juan del Caite, il cui nome deriva dall'antico patrimonio in abbronzatura in pelle.
Anche se il suo nome originario era Malutena, che significa Flat Lands, è su un altopiano.

Poi ci affondiamo sull'erba e abbiamo visto i rami sotto il cielo ... come gli sciocchi. Ja. Fino a quando le punture di zanzara ci ha fatto fuggire ricordare la vecchia storia di questo luogo che aveva una grande epidemia di una piaga di Zancudo, dove le persone pagate malattie malaria e l'assenza di medici curata solo con radici ed erbe

Poi siamo andati al fiume, un po 'sovrastato.

Qui ricordiamo la vecchia leggenda che dice che questa città era una volta un lago, basta guardare come la pioggia si mette di condice strada per Erandique per vedere apparire come l'acqua dal terreno e non cade dal cielo.

momenti dei miei tempimomenti dei miei tempi
momenti dei miei tempi

Probabilmente sarà l'unica volta che andiamo in questo posto. Ma sono sicuro che questi ragazzi quando non sono lì solo per ricordarmi.

Nella città abbiamo mangiato una deliziosa zuppa di pollo, con tortillas in stile guanaco perché l'influenza di El Salvador nella zona è molto forte.

Appena preparato, un po 'di limone e sale è aggiunto ... è una delizia.

Sicuramente, cambia il tempo. Impariamo a godere di momenti semplici, sia nel centro commerciale con una buona granita di caffè o in una piccola città. Non perché siamo cambiati, ma perché il contesto di quelli che amiamo è cambiato.

momenti dei miei tempi

momenti dei miei tempi

Sulla via del ritorno, abbiamo scattato questa foto nella valle di Otoro, guardando verso l'area da cui siamo venuti.

Che cosa succede al 40?

Niente.

Ma questo articolo non avrebbe detto così 15 anni fa.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.