4 consigli per avere successo su Twitter - Top40 Geospatial settembre 2015

Twitter è qui per restare, soprattutto la crescente dipendenza da Internet da parte degli utenti nell'uso quotidiano. Si stima che entro il 2020 l'80% degli utenti si connetterà a Internet da dispositivi mobili.

Non importa il tuo campo, se sei un ricercatore, consulente, espositore, imprenditore o indipendente, un giorno potresti pentirti di non aver iniziato con Twitter in modo produttivo. Non sorprenderti se nel tuo prossimo colloquio di lavoro un capo ti dice:

In questa azienda consideriamo il valore dell'influenza dei nostri collaboratori. Potresti dirmi quanti follower ha il tuo account su Twitter?

Questi suggerimenti possono essere utili, se lo usi già o stai esercitando resistenza.

1. Non ignorare Twitter.

Tutte le aziende usano Twitter -capiscono o no la procedura - e anche se un giorno cambierà in un'altra cosa, almeno mentre è il mezzo di influenza, non ignorarlo.

È sempre importante utilizzare un mezzo per misurare l'influenza. Twitter ha il proprio sistema di misurazione per Retweet e Preferiti, ma questo va all'abisso, quindi un modo pratico è utilizzare un abbreviazione che ti permetta di misurare l'influenza e imparare quali sono gli argomenti in cui generi traffico, come Karmacracy.

Preferibilmente, è necessario utilizzare un'applicazione per visualizzare Twitter. I miei preferiti sono Flipboard da cellulare e Twitdeck da desktop. Con il primo puoi seguire molte cose oltre a Twitter, con il secondo puoi seguire argomenti specifici.

2. Usa tattiche per farti notare.

Twitter è molto diverso dagli altri social network. Linkedin sta per creare una preziosa rete di professionisti, Facebook per mantenere i contatti con le persone -che ora si sta spostando su Watsapp-. Twitter deve essere consapevole di ciò che sta accadendo, quindi, dovresti sapere che un messaggio ha a malapena un massimo di 10 minuti da vivere per gli utenti che seguono gli account all'interno dello stesso argomento. Quindi, piuttosto che aspettarti che ti seguano, dovresti aspettarti che quelli che ti leggano almeno. Per questo, si consiglia:

  • L'uso di immagini nei post ha un impatto maggiore. Non abusare di immagini animate.
  • Se pubblichi solo poche volte al giorno, utilizza gli orari chiave. Tra le 7:3 e le 1:9 in America, tra le XNUMX:XNUMX e le XNUMX:XNUMX in Europa occidentale.
  • Non competere, ma sii parte dell'ecosistema. Entrambi i conti grandi necessitano di conti piccoli e conti piccoli devono imparare da quelli grandi.
  • Retuitear è un segno stato colpito, rendendo preferito è la cordialità, rispondere a un tweet è valida solo in evenienze e inviare messaggi diretti una caratteristica inutile Twitter.
  • Non mettere mai un messaggio automatico per coloro che ti seguono, cioè uno spreco di tempo e mancanza di creatività.
  • Tenta di essere in liste, perché le persone non seguono i conti in singoli, ma segue le liste proprie che ha creato o altri di valore.
  • Non lasciate che il vostro account senza un quadro, che fa un'impressione di pigrizia.
  • Non pubblicare solo i tuoi contenuti. Gran parte dei contenuti degli altri possono essere ritwittati, ma anche pubblicati di nuovo, con un'immagine migliore, un titolo migliore e, se possibile, il merito di chi l'ha detto prima. Tweeting news ha una cattura dell'80%.
  • Non utilizzare più i caratteri 100 e avrai un impatto maggiore di 17%.
  • Usa hashtag solo relativi al tuo tema, aumenta la portata del 100%. Non utilizzare più di due hashtag se non vuoi perdere il 17% di impatto.

3. Non usare tattiche per farti odiare.

  • Se non devi twittare, è meglio di no. Farlo per evitare di scomparire può farti perdere follower.
  • Se devi twittare, ma hai meno tempo o viaggerai, seleziona argomenti di valore che hai visto lì e programmane almeno due al giorno. Puoi usare TweetDeck, sempre utilizzando un'immagine e tempi 9 AM e 1 PM, ora americana.
  • Non usare tattiche dannose per trovare follower. Quelli che si ottengono a pagamento ti faranno perdere influenza, quelli che si ottengono usando trucchi follow / unfollow possono portare a sanzioni. Il modo migliore per trovare follower è twittare materiale di qualità e seguire account interessanti.

4. Identifica dove sei rispetto agli altri.

Sebbene questa non sia una competizione, è importante sapere come cresce il tuo account. Una crescita dell'11% in sei mesi è un segno di salute per gli account inferiori a 10,000 follower. Una crescita di oltre il 20% in sei mesi è segno di fare un ottimo lavoro integrale nel trovare follower e pubblicare materiale di qualità.

L'infografica sottostante corrisponde all'elenco Top40 Geospatial, aggiornato a settembre 2015. Abbiamo seguito le osservazioni fatte nei nostri post precedenti; Nella lista, abbiamo separato 21 account di origine inglese, dai 25 di origine latinoamericana. Abbiamo disattivato account troppo inattivi, ne abbiamo aggiunti di nuovi da bilanciare, soprattutto in inglese per livellare come punto di partenza a 160,000 follower per parte; Ne abbiamo anche lasciati circa sei in attesa (in totale ora sono 46).

Tra i nuovi conti, escono qgis y gvSIG che abbiamo deciso di inserirli per l'importanza che hanno per i nostri temi. Li abbiamo posizionati al centro accanto a Esri_Spain, essendo i soli tre conti legati al software.

Distinguete tra i nuovi account integrati al di sopra della TailQ1: geoawesomeness, geoworldmedia, maps_me, cholegeographs.

Di seguito abbiamo integrato a underdarkGIS, geografia geografia, geoblogger, mondeospatiale, geo-geo e geoinquiets.

Infographics Top40 Geospatial 2015

Non Conto Sep-15 CREC. build-up e Individuale Tails  Lingua 
1 @geospatialnews      26,928 4% 17% 17% I più  inglese 
2 @gisuser      20,704 3% 29% 13%  inglese 
3 @gisday      13,874 11% 38% 9%  inglese 
4 @geoawesomeness      13,405 2% 46% 8%  inglese 
5 @qgis      12,066   54% 7% Transizione  inglese 
6 @geoworldmedia      10,848 2% 60% 7%  inglese 
7 @directionsmag        9,577 5% 66% 6% Tail Q1  inglese 
8 @MAPS_ME        7,397   71% 5% Tail Q2  inglese 
9 @egeomate        6,422 130% 75% 4% Tail Q2  inglese 
10 @URISA        5,723 3% 78% 4%  inglese 
11 @Geoinformatics1        5,578 5% 82% 3% Tail Q3  inglese 
12 @GisGeography        5,317   85% 3%  inglese 
13 @underdarkGIS        4,166 2% 88% 3%  inglese 
14 @pcigeomatics        4,118 4% 90% 3%  inglese 
15 @gim_intl        3,738 12% 93% 2% Tail Q4  inglese 
16 @Cadalyst_Mag        3,021 2% 95% 2%  inglese 
17 @NewOnGISCafe        2,722 8% 96% 2%  inglese 
18 @POBMag        2,460 5% 98% 2%  inglese 
19 @GeoNe_ws        2,089   99% 1%  inglese 
20 @MondeGeospatial            794   100% 0%  inglese 
21 @geoblogger            793   100% 0%  inglese 
   Inglese:    161,740        
1 @CivilGeeks      22,489   14% 14% Top 1  Spagnolo 
2 @ingenieriared      18,400 4% 25% 11%  Spagnolo 
3 voi @geofumadas      17,221 55% 36% 11%  Spagnolo 
4 @blogingenieria      16,650 3% 46% 10%  Spagnolo 
5 @MundoGEO      14,795 2% 55% 9% Transizione  portoghese 
6 @gersonbeltran      11,437 2% 62% 7%  Spagnolo 
7 @colegeografos        6,958 1% 66% 4%  Spagnolo 
8 @Esri_Spain        6,062 3% 70% 4% Tail Q1  Spagnolo 
9 @gvSIG        6,052   74% 4%  Spagnolo 
10 @mappinggis        5,296 10% 77% 3% Tail Q2  Spagnolo 
11 @nosolosig        4,158 10% 80% 3%  Spagnolo 
12 @masquesig        3,518 10% 82% 2% Tail Q3  Spagnolo 
13 @Geoactual        3,228 4% 84% 2%  Spagnolo 
14 @ClickGeo        3,059 4% 86% 2%  portoghese 
15 @Tel_y_SIG        3,019 3% 88% 2%  Spagnolo 
16 @orbemapa        2,795 6% 89% 2%  Spagnolo 
17 @MappingInteract        2,681 8% 91% 2% Tail Q4  Spagnolo 
18 @comparteSig        2,480 6% 92% 2%  Spagnolo 
19 @geoinquiets        2,408 4% 94% 1%  catalano 
20 @gisandchips        2,315 3% 95% 1%  Spagnolo 
21 @COITTopografia        2,018 3% 97% 1%  Spagnolo 
22 @ZatocaConnect        1,648 75% 98% 1%  Spagnolo 
23 @SIGdeletras        1,511 3% 99% 1%  Spagnolo 
24 @franzpc        1,345 2% 99% 1%  Spagnolo 
25 @COMUNIDAD_SIG            997 9% 100% 1%  Spagnolo 
 

America Latina

162,540          

Per quanto riguarda la nostra predizioni precedenti, è già stato soddisfatto: URISA è sceso a TailQ2 ed è stato superato da egeomate, MundoGEO è caduto nella zona di transizione. Le altre previsioni possono essere soddisfatte alla fine di dicembre, che era la proiezione semestrale che abbiamo fatto.

Le osservazioni sono benvenute.

Poche cose potrebbero cambiare da qui a gennaio di 2016.

Per seguire questa lista su Twitter:

https://twitter.com/geofumadas/lists/top40geofumadas/members

 

Aggiornamento di 2017 giugno

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.