Criteri per la scelta di soluzioni GIS / CAD

Oggi è stato il giorno che ho corrisposto ad esporre nel corso del catasto immobiliare della Bolivia. Il soggetto è stato orientato alla riflessione su come scegliere uno strumento informatico per uno sviluppo geomatico.

Questo è il grafico che ho usato e la mia attenzione è stata l'analisi del contesto in cui speriamo di implementare la soluzione.

Immagine

Il punto è che se si desidera scegliere un semplice strumento per la cattura di dati, è necessario considerare aspetti che non solo riguardano la capacità di creare vettori, ma piuttosto la sostenibilità che può essere supportata nella misura richiesta dagli utenti che l'accesso da diversi livelli e il numero di utenti che richiedono licenze.

Tra alcuni criteri che abbiamo preso in considerazione e il cui peso può variare a seconda del contesto o dell'ambito nazionale, tra gli altri possiamo considerare:

  • interoperabilità
  • OGC standard
  • Curva di apprendimento
  • Speed ​​vrs. Numero di utenti
  • Crescita modulare
  • Disponibilità di interfacce di programmazione (API)
  • Costo integrale

Abbiamo quindi diviso il contesto geomatico in almeno sei fasi e abbiamo pesato il livello di importanza dei criteri precedenti in tempi diversi. Ognuna delle fasi può selezionare un elenco di caratteristiche speciali che gli utenti o gli specialisti propongono e che vengono assegnati un peso per valutare in modo comparativo i vantaggi e gli svantaggi delle diverse soluzioni:

1. La fase di costruzione

In questo caso, è fondamentalmente previsto che la soluzione sarà efficace e pratica per la produzione di alto livello da parte dei tecnici di campo, la digitalizzazione, la topologia di pulizia, l'integrazione di database e l'interazione con immagini o servizi di mappe.

2. Il passo somministrazione

In questo si ritiene che i dati prodotti possono subire tali norme per essere accettato all'interno di un database o file manager di versione. Aspetti quali la sostenibilità di formati e API disponibili sono molto importanti. E, naturalmente, le soluzioni sono ricercate a questo livello per la gestione di database dovrebbe essere interfacce più attraenti, in grado di avere una buona prestazione per ambienti multiutente e la capacità di memorizzare sia dati geometrici e tabulari come indici raster.

4. fase di pubblicazioneA questo livello si ritiene che i dati soluzioni costruttive è stata possibilità di trasformazione standard e strumenti di servizio OGC dati hanno un livello di personalizzazione in modo che entrambi possano servire dei dati e anche guardare artisticamente attraente.

5. tenendo passoSi tratta di un secondo livello di costruzione, previsto che gli strumenti hanno la possibilità di personalizzare il loro accesso ai risultati di conservazione di versione, i cambiamenti storici e di stoccaggio di nuovo, facilmente la precisione di costruzione. Se l'opzione per rendere l'annotazione grafica sotto ActiveX in linea ... che funziona meglio possibile.

6. supporto Fase, Ho chiamato, ma è in realtà una fase di repository di accesso in cui gli utenti all'interno dell'istituto hanno accesso, trasformare i dati, il supporto e generare nuovi prodotti. Ecco i requisiti per la soluzione CAD / GIS sarà formato difficilmente la stabilità e la capacità di supportare il controllo delle versioni, mentre gli strumenti di gestione, che hanno un sacco di disponibilità alla funzionalità di sviluppo, la sicurezza e client server.

3. fase di scambioSi tratta di un secondo livello di pubblicazione, che dovrebbe servire i dati in formato XML, GML o altri standard OGC supportati, i prodotti che speriamo saranno utilizzati da altre soluzioni geomatica, ma anche restituire modificati. Per dire la capacità pervertirse sotto gli standard geofumados, compresa la possibilità di una semplificazione vettore ... Si, beh geofumados.

Sebbene il principio sia quello di applicare un test funzionale a diverse soluzioni in ogni fase del processo, non dobbiamo dimenticare il suo contesto integrale; quindi abbiamo concluso con un rapido esercizio in caso di avere un cliente importante, come un istituto catastale in un paese, che desidera implementare un sistema completo per un ambiente di alcuni tecnici di produzione 20 CAD / GIS, sviluppatori 3, utenti 75 intranet e consultazione online multipla (abbiamo omesso i costi di un Oracle di $ 30,000 per processore per anno, sviluppo del computer, attrezzature e implementazione):

autocad map3d farlo AutoDesk potrebbe costare $ 180,000, con limitazioni nella fase dei repository che dovrebbero integrarsi con altre marche e la prestazione di risorse dell'apparecchiatura per servire i dati in modo efficiente e con obiettivi di post-elaborazione elevati.

Bentley map farlo Bentley potrebbe costare fino a $ 210,000, con i limiti nella fase di scambio, la pubblicazione prese dai capelli e qualcosa nella curva di apprendimento

ESRI farlo ESRI potrebbe essere fino a $ 300,000, con limitazioni nella fase di costruzione e repository, per i quali sarebbe complementare altre marche; tranne che nel modo in cui potrebbe emergere che le licenze 10 sono richieste di un'estensione che vale $ 9,000

manifold gis farlo Il collettore potrebbe costare $ 15,000, con le limitazioni nella fase di costruzione, la curva di apprendimento e la necessità di sviluppatori di prima qualità (anche se in tutti i casi è necessario sviluppare molto). Ho anche chiarito che ci sono altre soluzioni a basso costo, ma lo uso perché ho provato di recente e mi ha sorpreso.

Nel peggiore dei casi ho 155,000 $ come assumere lo sviluppo di buoni manuali e se gioco con licenze di runtime posso tentare l'ego del cliente.

È curioso che quasi il totale possa essere fatto con libre software, Pure gvSIG / Erba, Postgre, IntelliCAD e altre erbe se posso integrare un team di sistematizzazione dei processi, sviluppatori geofumados e la credibilità di vendere il progetto ... se il cliente avesse considerato $ 700,000 ... posso colpire più difficile perché più è alto la quantità di utenti può essere giustificata più gratuitamente oa basso costo software.

contrassegno costruzione amministrazione Pubblicazione repository Scambio
AutoDesk 20 Map3D
2 Raster Design
2 Civil 3D
Oracle 10G MapGuide
+ extra
Navis Works? + Topobase lo sviluppo in natura
Bentley Mappa di 7 Benley
13 Bentley Cadaster
2 Cartesio
2 Geopack
Oracle 10G Geoweb Publisher + interoperabilità
+ mapscript
Progetto Saggio spazio mmm ... a piangere è stato detto
ESRI 10 Bentley Powermap
10 ArcView
Estensioni 4
2 ArcScan
Oracle 10
ArcSDE
MapObjects
Motore GIS
ArcIMS
Server GIS
Server GIS su un altro processore uuuuy
molteplice Sviluppo di extra
Licenze 20 Universal Manifold
Manifold EnterpriseOracle 10G Runtime universale Runtime ultimate Runtime universale

In sintesi, spero di aver suscitato la tua curiosità per soluzioni a basso costo, anche se il tempo era troppo breve per andare oltre. Abbiamo definito diverse breve conclusioni:

  • La tecnologia giusta è: "che può essere sostenibile"All'interno del contesto globale dello sviluppo
  • Non esiste mai un "buono per tutto"
  • L'aspetto "economico" va pensato in termini di "ciclo di vita tecnologico"E la sua interoperabilità
  • I processi documentati (sistematizzazione) estendere il ciclo di vita delle tecnologie
  • Non tutti sono pronti per il software libero, per avviare le applicazioni preferibili "commerciale", Con esperienza si può pensare alle applicazioni"a basso costo", con l'audacia del"Libres"O" proprio "

4 Risposte a "Criteri per la scelta di soluzioni GIS / CAD"

  1. Ciao, non so se mi ricordo correttamente, ma quella casella con i costi delle piattaforme differenti, l'ho visto molto prima di quella data che compare lì, non so se lo hai aggiornato o l'ho visto in un'altra pagina
    grazie

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.