2014 - Brevi previsioni del contesto Geo

È giunto il momento di chiudere questa pagina e, come accade nell'usanza di chi di noi chiude i cicli annuali, lascio cadere qualche riga di quello che potremmo aspettarci nel 2014. Ne parleremo più avanti ma proprio oggi, che è l'anno scorso:

A differenza delle altre scienze, nella nostra, le tendenze sono definite dalla cerchia di ciò che accade all'hardware e all'uso di Internet. 

  • Da un lato, tablet più robusti + sistemi operativi più capaci + soluzioni che stanno gradualmente sostituendo i laptop = più vendite di tablet ... Non necessariamente più economici ma in relazione alla loro capacità. Smartphone che prendono il loro posto nella comunicazione a causa della limitazione delle dimensioni.
  • E sul lato del web: quasi tutto dal cloud, interagendo con quasi tutti i software che sopravvivono sul desktop, usi più produttivi dei social network, invenzioni più vane per portare il mondo reale sul web.
Aprire il geo suit

Nel software gratuito GIS

Sarà un anno interessante per OpenSource. QGis, con il grande evento del raccolto; Poiché è un software che è maturato dopo la comunità, avrà meno sfide da sostenere rispetto a gvSIG, che per ora ha molte comunità ma pochi sviluppatori completamente dedicati. Comprendiamo e ci congratuliamo con lo sforzo compiuto dalla Fondazione per collocare il modello, ma crediamo anche che potrebbe essere avviato prima, quando sono fluiti più soldi che sono stati investiti in uno sviluppo quasi doppio, un po 'in ritardo, che di conseguenza porta un alto costo di sostenibilità.

Il software libero non riguarda la competizione, non si tratta di chi è migliore. Ma è fondamentale sopravvivere con solvibilità in un contesto di forte domanda da parte degli utenti, la tendenza verso il cloud, i telefoni cellulari su sistemi Android, la multidisciplina che unisce la semplicità del geomarketing alla precisione della topografia, le applicazioni dei sensori località remote e vicinanza alla geoingegneria.

I modelli sono diversi, ma devi imparare da entrambi. La sfida per l'internazionalizzazione di gvSIG è promettente, ma deve produrre affari maturi e messaggi equilibrati. Lo sforzo di non reinventare la ruota QGis è saggio, ma devono impedire il monopolio per il supporto di fascia alta.

BoundlesPrima abbiamo visto un'intenzione con Portable GIS, ma ora pensiamo alla visione di Boundles, precedentemente noto come OpenGeo, che ora offre supporto e valori aggiunti su una soluzione che integra parte dell'ecosistema:

  • La robustezza di QGis come cliente sottile,
  • Tutti gli oggetti di scena di sviluppo OpenLayers, 
  • L'indiscutibile capacità di GeoServer per i dati sul web, aggiunta a GeoWebCache per rendere più efficiente la tassellazione,
  • E PostGIS / Postgres per la gestione, analisi sotto e nel cloud e librerie di passaggio di accettazione sufficiente.
Le domande sono necessarie:
Qual è l'altra combo?
Le librerie non collegate a questa linea sopravviveranno?
Quali saranno i limiti di gvSIG?
Qual è la combinazione con MapServer?
UDIG raggiungerà la popolarità del suo fratello maggiore?
SEXTANTE sopravvive se il suo sponsor diventa ossessionato da GRASS?
Quanti sviluppatori ha gvSIG adesso?
Quanto di questo ESRI usa sotto quella bella faccia?
 
Molte di queste risposte non interessano l'utente comune, ma interessano i responsabili delle decisioni, o perché le hanno già adottate, o perché hanno urgente bisogno di farlo.
E nonostante l'incertezza, dobbiamo riconoscere con grande soddisfazione che mai prima d'ora il software GIS open source è stato in un momento così promettente. Quindi il 2014 è promettente, per la cronaca, non per tutti. Quelli resi popolari per creare un ecosistema, gli altri per crescere in comunità, specializzati in qualunque cosa.
 

Il software proprietario.

Qui la tendenza è diversa, perché gli interessi sono economici, tale che vedremo un comportamento simile nei grandi: 
  • ESRI, a vostro piacimento.
  • AutoDesk si rivolge a partner più grandi a causa della fragilità delle crisi del mercato azionario. Consapevole che GIS non è affar suo, si interessa di più alla produzione, all'animazione e all'architettura.
  • Intergraph fa sempre più parte della super soluzione che compone Geomedia + Erdas.
  • Bentley acquista più clienti aziendali in esecuzione, nella sua nicchia: Ingegneria e infrastrutture di impianto. Nell'area GIS solo la tendenza verso i tablet e la capacità di interagire con le squadre sul campo.
  • Mapinfo ... Ci sono ancora le priorità di PB?

Non grande in proprio.

  • Supergis, nella sua audacia senza fine per ciò che ESRI fa e in cerca di mercati occidentali.
  • GlobalMapper, stabile, malato di pirateria che non perdona uno strumento che non fa tutto ma quello che fa ... La nostra stima. Funziona bene.
  • Collettore GIS ... Nessuna previsione, dopo tanti anni di siccità rispetto alla sua aggressività iniziale.
  • Altri ... Alla ricerca di una formula magica.

Quando LibreCAD?

È sorprendente quanti progressi abbiamo già fatto, con qualcosa che era stato abissalmente alle spalle. Nonostante gli sforzi, non trovano un modo per consolidare la comunità ... cosa che secondo me, non accadrà mai se si concentrano su una disciplina che è essa stessa obsoleta. Un CAD 2D per realizzare piani di costruzione che non è concepito in BIM, è destinato all'oblio.
 

Andamento degli affari in 2014

 
Almeno nel nostro contesto, ci vorrà del tempo per quello che sappiamo accadrà un giorno: modellazione del mondo reale (BIM), dove convergeranno le discipline: acquisizione dati, geospaziale, progettazione CAD e funzionamento dell'infrastruttura.
 
Nel 2014 CAD insisterà sulla modellazione BIM, ma il suo percorso sarà lento a causa dell'adolescenza degli standard. La colpa è ancora della lentezza di OpenSource in CAD, poiché è quella che preme e materializza gli standard. Tra i grandi, il design si avvicinerà un po 'di più al funzionamento, un po' BIM ma limitato all'uso in contesti specializzati. Il miglior risultato ruoterà attorno agli standard per le città intelligenti, che per ora stanno progredendo, in modo che produttori e sviluppatori pensino di essere pronti, ma c'è ancora molto da aspettare.
 
Sarà un grande anno per il Catasto, ricordiamoci che anno è, e sicuramente i fumatori FIG continueranno un'intensa analisi di quanto accaduto con le Dichiarazioni Catasto 2014. Nella modellistica fumata si sono fatti molti progressi verso gli standard e gli esempi reali del LADM, è morto molto Dalla cartografia convenzionale, il mondo accademico e le aziende private si sono posizionate abbastanza bene, ma non tutte le istituzioni pubbliche sono progredite allo stesso ritmo, quindi il recupero dei costi è discutibile e se il diritto pubblico appaia davvero come informazione nei flussi di lavoro che rendono la vita più facile per l'utente.
 
Quindi il business globale del GIS continuerà a ruotare attorno alla geolocalizzazione, che è un grande risultato. Ma siamo consapevoli che il GIS ha molto di più da offrire, in molte discipline che ancora rinunciano alla sua ricchezza. Quest'anno possiamo aspettarci di più dalle apparecchiature di acquisizione e modellazione, anche se non possiamo dire che consoliderà una tendenza nelle attività in cui i non specialisti hanno gli occhi aperti.
 
L'America vivrà il suo grande anno, con gli occhi puntati sui Mondiali in Brasile, attirerà diversi eventi internazionali. E vedremo l'esperimento di fare il Forum geospaziale latinoamericano in Messico.

altrimenti

Dobbiamo essere positivi. Felice di aver visto gli account dei social media trasformati in attività commerciali, i blog acquisiscono autorità, a NosoloSIG chi torna con grande successo, un figlio finisce con successo il liceo, un'anziana madre ci regala un altro anno di compagnia ...
... una ragazza per illuminare i nostri occhi come quella prima volta, nell'angolo buio, nella cabina dell'auto, in classe, nella finestra della vita ...
 
Felice e prospero anno nuovo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.