Trasformare un file DGN ED50 a ETRS89

Spesso gli utenti di GIS si trovano di fronte alla sfida di trasformare i dati CAD ei sistemi di riferimento. Diciamo la sfida perché, in molti casi, questa trasformazione comporta un lavoro meticoloso che ci permette di tenere finalmente la massima informazione possibile dei dati originali.

È curioso che questa funzionalità sia dotata di Microstation, ma per coloro che lo hanno fatto, sapranno che l'intuizione non è la loro specialità. Voglio questa volta per mostrare usando questo aiuto visivo che ha promosso Suite Geobide Per spiegare come farlo, ci rivolgiamo a Geoconverter, poiché questo convertitore di formato geografico ci offre la possibilità di eseguire questo processo in modo preciso, semplice e gratis

Ad esempio, prenderemo un file DGN con un sistema di riferimento ED50 e lo trasformeremo in un ETRS89. Affinché una conversione che comporti un file nel formato DGN sia più precisa di quella offerta per impostazione predefinita, è consigliabile tener conto dei seguenti aspetti:

1. Elementi di tipo cellulare

Geoconverter -> Scheda input -> Formato DGN -> Altre tab -> opzione

Qui sostituiamo l'elemento della cella virtuale con la sua definizione attuale presente nella libreria delle celle

clip_image002

Questa opzione consente di selezionare il file di cellule (chiamate anche le cellule), che sono una somiglianza di blocchi AutoCAD in MicroStation in cui è archiviato nella definizione degli elementi di portarla al file di output.

Anche se questa libreria non è esaurito, Geoconverter, in assenza della definizione di blocchi / celle, crea un blocco equivalente con un testo con il nome del blocco / originale delle cellule da un post-elaborazione, se si desidera sostituire.

Se definita dall'inizio, viene inserita la definizione che viene inserita nel file.

Per DGN, le cellule sono in file di tipo .CELL ma possono essere aperti come normali file DGN, con le versioni V8i.

Nel caso di DWG, è nel seme in cui devono essere creati i blocchi.

2. testi

Nelle trasformazioni dei file DGN dobbiamo tener conto che quando la giustificazione del testo originale è diversa da quella giù (JUST = LB ≈ 2), è necessario eseguire la configurazione aggiuntiva descritta di seguito, poiché la dimensione del carattere Del testo modifica la posizione del punto di inserimento del testo.

Geoconverter offre due possibilità durante la scrittura di testi da un file DGN. Ciò consente di indicare come vogliamo gestire il punto di inserimento del testo così come il punto utente.

Da un lato troviamo l'opzione di utilizzare file di risorse (* .rsc). Questo è un formato di carattere specifico per MicroStation in cui un file può contenere diverse origini, ognuna delle quali è identificata da un numero e un nome.

Geoconverter -> Scheda di input -> Formato DGN -> Scheda risorse

clip_image004

Al momento della conversione, Geoconverter alla ricerca di file sorgenti (*) .RSC indicati nella finestra precedente. Se non si trova un file di carattere definito, utilizzare il carattere specificato per impostazione predefinita nelle impostazioni del sistema operativo. Ciò può causare la rimozione dei testi.

Se è definito file di font (* .rsc), Geoconverter conosce il tipo di carattere si dovrebbe scrivere il file di destinazione per la posizione del testo rimane come nel file originale.

D'altra parte, vi è l'opzione che consente di ridefinire il punto di inserimento del testo utilizzando MicroStation.

Geoconverter - Scheda> Input -> Formato DGN -> scheda Altro -> opzione, qui ridefiniamo il punto di inserimento del testo

clip_image006

Questa opzione esegue il programma MicroStation indicato nella tabella Posizione di MicroStation"Per calcolare la dimensione effettiva del font di testo. Questa opzione è la più accurata in quanto Geoconverter è in grado di interpretare la configurazione di MicroStation (a partire dall'itinerario indicato) e utilizzare il file di risorse descritto in esso.

3. configurazione

Geoconverter permette diversi elementi complessi si decompongono in entità semplici.

Da un lato, è possibile scomporre elementi di tipo cellulare / blocco entità individuali ed indipendenti.

Geoconverter - Scheda> Input -> Formato DGN - scheda Impostazioni>

clip_image008

Il seguente esempio può essere visto che dopo elemento mostrato immagine FIG 1 in decomposizione, il risultato è varie entità rappresentate immagine Figura 2 in.

clip_image009 clip_image010

D'altra parte, è anche possibile scomporre la geometria in elementi semplici con segmenti curvi.

clip_image012

Il seguente esempio mostra in modalità immagine Figura 1 in cui viene visualizzato un elemento di curva in un formato CAD. Nell'immagine 2 i vertici che compongono la curva di figura Immagine 1 osservati. Nella figura immagine 3 può vedere che Geoconverter indicare il numero di vertici necessari per mantenere la geometria della curva dell'elemento originale.

clip_image013 clip_image014 clip_image015

4. colori

Al momento della creazione di un file CAD, è possibile specificare un file seme da utilizzare nella trasformazione. Questo file contiene informazioni sui parametri di configurazione, come unità di lavoro, scala, ...

Dobbiamo notare che la definizione della tavolozza dei colori dei file DGN definiti nel file del seme, mentre nei file DWG, questa palette è fisso.

Geoconverter -> scheda Output -> formato DGN - scheda Impostazioni>

clip_image017

Se non viene specificato alcun file seme, Geoconverter utilizza un generico che è integrato con l'applicazione. E 'meglio specificare per un risultato stretto nella necessità per ogni situazione.

ulteriori informazioni www.geobide.es

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.