Cambiamenti nella 8 Bentley Map V2011i

Il 7 aprile Bentley ha tenuto una conferenza online, dove ha mostrato i prodotti per l'area geospaziale costituita dalla cosiddetta Bentley Map (Select Series 2). L'evento è stato guidato da Richard Zambuni, Global Director of Marketing nell'area geospaziale e Robert Mankowski, Vice President of Development.

Sono state presentate le potenzialità basate sui vantaggi che Bentley ritiene abbiano: uno strumento GIS con precisione CAD, integrazione diretta con le linee di ingegneria, supporto nativo di molti formati vettoriali, rendering al volo e funzionalità per le città 3D.

I cambiamenti in ciò che abbiamo visto negli ultimi due anni sono significativi. MapScript e Catastre scompaiono e diventano parte di Bentley Map, mentre PowerMap sembra diminuire le sue capacità verso PowerView e emerge una nuova linea di business per i fumi elevati.

Fondamentalmente la linea è stata lasciata con tre prodotti principali:

  • Una versione leggera chiamato Bentley Map PowerView,
  • Una versione completa di nome Bentley Map V8i
  • E una linea di business chiamato Bentley Map Enterprise V8i

Più o meno quello che mi aspettavo nelle mie supposizioni, anche se spero di chiarire alcuni dubbi nel BeTogegher. Vediamo che differenza c'è e quali prodotti dell'eredità Essi includono:

bentley mappa v8i

Mappa di Bentley PowerView V8i

È come una versione simile al noto PowerMap, ma più economica. È possibile creare mappe, modificare i dati xfm, leggere i modelli Bentley I, importare dati spaziali, caricare layer raster, creare applicazioni sopra l'API.

Questa versione supporta Markup, che è qualcosa di simile a quello che Redline era per le future revisioni. Non riesco a capire quello che lo chiamano adesso: Installazione a strati «per MicroStation» che sembra disattivato per questa versione.

La creazione di mappe è limitata a un singolo modello da parte di dgn, anche se ho già passato un suggerimento per saltare questa recinzione e l'edizione dati in una base spaziale richiede una licenza Geospatial Server in esecuzione con un connettore a Oracle Spatial.

Capiamo che con questa versione sarebbe quasi quello che farebbe PowerMap, anche se aspetterò di scaricarne uno e testarlo perché sembra che ci siano diverse capacità ridotte anche se non lo è. Sebbene possa essere sviluppato su questo, dovrebbe essere visto in quali condizioni è l'amministratore geospaziale e quanto di Microstation è incluso nelle sue capacità di editing vettoriale.

Bentley Mappa V8i.

Questa versione, oltre alle funzionalità PowerView, supporta l'esportazione dei dati in modelli I e altri formati geospaziali, la modifica dei dati su base spaziale. Anche questa versione supporta la modellazione 3D, anche se solo su layer vettoriali e può convertire etichette in annotazioni.

Il più romanzo di questa versione, è che la configurazione di mappatura catastale è stata integrata nel pacchetto, con ciò che scompare Bentley Cadastre e il programma include buoni fumo per la gestione di topologie multilivello, l'interazione con i dati COGO e gli strumenti per la modifica delle trame transazionali.

CADscript L'altro strumento integrato è Advanced Map Finishing, o quello che conoscevamo come MapScript. Ha diverse funzionalità per gestire la stampa con un approccio intuitivo, include ottimi effetti come le trasparenze e la gestione del modulo di output PostScript con maggiore controllo per l'invio in PDF.

Un'altra grande funzionalità integrata è l'estensione per FME, con la quale puoi interagire con quasi tutti i formati di dati spaziali e vettoriali. Uno dei migliori che abbia mai visto in termini di interoperabilità, sapendo che FME sarà uno degli output principali con cui vedremo CAD e GIS fondersi in un'unica routine.

Sono stati integrati diversi comandi, alcuni nuovi e altri modificati, come la separazione dei processi nella Recinzione e la modifica di dati raster che spero di rivedere in un altro post.

 

Bentley Map Enterprise V8i

Questa versione è per processi di alta affumicatura. Include texturing su modelli 3D, DEM, indicizzazione, visualizzazione e modifica di layer raster indicizzati in un database Oracle, analisi spaziale tridimensionale con flusso per il processo decisionale.

Da questo, probabilmente presto vedremo progetti di città intelligenti 3D di progetti canadesi e danesi. A livello di mercato ispanico, ci sono molte cose elementari da risolvere per pensare all'applicazione di questo tipo di progetto; forse in Brasile o in uno dei paesi in cui vengono promosse le Città della Carta possiamo vedere qualcosa.

______________________________________________________________

In generale, ci sembra un interessante passo di Bentley, quando riassume diversi prodotti del campo geospaziale in tre scalabili: una luce, una completa e un'altra astrale.

Bentley Map è un software di alto livello per progetti geospaziali, con capacità che superano molti altri concorrenti.

La modifica in nessun tempo influenza la logica dei processi precedenti, non ci sono nuovi formati, ma consolida le applicazioni già necessarie nelle capacità GIS di Bentley Map.

Tuttavia, continua ad essere un'applicazione con una buona posizione solo nel mercato in cui Bentley ha la sua forza, principalmente nell'ingegneria civile e industriale e, in mercati molto grandi (Stati Uniti, alcuni paesi europei, India, Brasile) per fare alcuni esempi. Con tutto e la lealtà raggiunta dagli utenti di questo marchio, la sua posizione è bassa a livello di utenti CAD rispetto agli utenti di AutoDesk; mentre in ambiente GIS, includendo altre applicazioni ha un livello leggermente più competitivo rispetto ad AutoDesk ma continua ad essere molto basso rispetto a ESRI.

Ne siamo consapevoli, sono mercati diversi e logiche di integrazione di piattaforme differenti. Mentre AutoDesk ha recentemente sfruttato il mercato del design e cerca di fondere la mappatura con l'ingegneria, ESRI rimane puramente GIS, Bentley dà la priorità all'ingegneria e come plus si è dilettato in GIS ma concentrandosi sui suoi clienti esistenti.

Questa situazione, con la generazione di profitti sufficienti e il posizionamento relativo, chiude le porte verso il recupero di territori stranieri.

Nel caso di Bentley, si deve riconoscere che, in termini di capacità, Bentley Map ha il potenziale per fare quasi tutto con una grande integrazione allo sviluppo web, ai progetti di ingegneria, ai trasporti, agli impianti e alle tendenze BIM. Ma per gli utenti inesperti, acquistare Bentley Map sul web, aprire la scatola, il manuale, installare e poi voler realizzare un progetto non è molto facile, né c'è molto materiale su Internet dove trovare esempi sviluppati con cui guidarti. Serve formazione e assistenza formale, comprensibile ma anche barriere alla crescita di questo software verso nuovi utenti abituati a diffondere software libero o proprietario.

In questo senso, assisteremo più alla crescita degli utenti di Free GIS che di Bentley Map. Sebbene a livello aziendale, grandi progetti catastali, società di ingegneria che cercano di più, Bentley Map è un'ottima alternativa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.