Sistematizzazione delle buone pratiche

Un anno fa avevamo un diplomato stanco di sistematizzazione che ha durato più di 120 ore, ha sviluppato una versione più leggera orientata più alle buone pratiche.

Questa è una delle forme più semplici di sistematizzazione, che può ben includere le esperienze come processi, ma in cui le pratiche rilevanti vengono scelte per coloro che le hanno svolte e che sono favorite dai loro risultati. Come prodotto, si ottengono documenti facili da compilare e gestire, che riflettono la parte più importante dell'azione; in questo caso, buone pratiche nella gestione municipale e nelle mancomunidades.

Questa è una buona pratica.

sistematizzazione delle buone pratiche Ci siamo basati su una guida metodologica per la sistematizzazione delle buone pratiche, che è stata appena prodotta dal programma comunale di decentramento e rafforzamento "Comuni Democráticos" di Guatemala, di cui parlava loro pochi giorni fa.

Resta inteso da una buona pratica municipale, un'esperienza manageriale che è stata rilevante per l'istituzione edile, il territorio locale e i suoi abitanti per i suoi effetti positivi nella fornitura di servizi, nella promozione dello sviluppo o nel miglioramento del benessere delle persone. Inoltre, le buone pratiche devono avere risultati verificabili e continuità di effetti positivi nel tempo.

Quali caratteristiche dovrebbe avere una buona pratica?

Tra le caratteristiche che sono state considerate sono:

  • Una chiara leadership da parte delle autorità o dei decisori
  • Squadre di lavoro motivati
  • Apertura ad altri gruppi
  • Ambiente favorevole al cambiamento

Da questo, una matrice di 13 vicina è stata elaborata per valutare gli aspetti per il momento di dare la priorità alle diverse proposte da sistematizzare. Sono stati considerati alcuni criteri metodologici per la rilevanza della ponderazione, come la capacità imprenditoriale, la mobilitazione o la dipendenza da risorse aggiuntive, la partecipazione della comunità e la capacità di coordinamento locale.

Quali risultati abbiamo ottenuto

sistematizzazione delle buone pratiche Il corso e il pubblico sono tecnici e funzionari di diversi comuni e associazioni, in totale hanno ottenuto almeno buone pratiche 22 che verranno sistematizzate in Sviluppo economico locale, Partecipazione dei cittadini, Gestione congiunta, ecc. Nel mio caso, per l'area del catasto e dell'ordine territoriale abbiamo preso persone 4 con le quali abbiamo scelto di sistemare almeno le buone pratiche 7, alcune convenzionali e altre innovative per il nostro ambiente:

  1. Realizzazione del catasto rurale tramite affidavit
  2. Realizzazione di catastali urbani tecnici
  3. Uso della stazione totale nel catasto
  4. Integrazione digitale dei dati catastali
  5. Integrazione digitale del controllo fiscale
  6. Indagine catastale in Commonwealth
  7. Integrazione della vigilanza interregionale

Il formato del prodotto

Ha utilizzato un formato semplice, in forma di fascicolo contenente almeno questi aspetti 8:

  1. Titolo
  2. Riassunto
  3. Sviluppo dell'esperienza
  4. punti di forza
  5. debolezze
  6. Risultati rilevanti
  7. responsabile
  8. Credits

Ci sono più di un mese per ottenere i prodotti, e come incentivo c'è la possibilità di premi tecnologici di grande stima.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.