MapBuilder arrende ... altro

È doloroso vedere progetti interessanti a strappare i loro vestiti e accettare che si ritirino ... solo pochi giorni fa abbiamo fatto menzione della debolezza di progetti non associati a un piano di marketing aggressivo che dia sostenibilità.

costruttore di mappe

Non è esattamente il caso di MapBuilder, un progetto nato a dicembre di 2003, con buoni risultati e che ha annunciato che otterranno un'ultima versione stabile ma che non saranno in grado di continuare con il progetto come stavano facendo. La sua più grande integrazione è stata con OpenLayers, che sembrano capire il business; anche se ora per MapBuilder non è così facile seguire il ritmo di sviluppo.

In modo che fare una correzione, non che gettano l'asciugamano, ma cambiano il modello di collaborazione lasciando a OpenLayers il ruolo per un migliore vantaggio delle risorse.

Che fa Mapbuilder fa bene

Il più grande risultato di questo progetto è stato quello di creare un'applicazione sotto licenza LGPL che permettesse senza troppe complicazioni di creare servizi di mappe client per Internet in trasformazione e rendering XML in un ambiente AJAX. secondo molti, il suo modello semplificato Model-View-Controller (MVC) è relativamente facile da usare ma soprattutto con requisiti minimi per il server.

  • I servizi di mappe possono includere GML, WFS, GeoRSS e anche Google Maps. Ma con la sua integrazione con OpenLayers puoi anche connetterti con Yahoo, Virtual Earth e Multimap
  • Sostiene sia i dati di pubblicazione tramite WFS ... compresi i servizi transazionali (WFS-T)
  • I servizi possono essere realizzati utilizzando il contesto Web Map Context (WMC) e Open Web Services.
  • È compatibile con diversi standard OGC ed è un progetto che OSGeo egli considerava un laureato

fieno alcuni esempiPLoS molto ben montato, perché era riuscito a integrare la sua funzionalità con alcune versioni di Firefox (qualcosa di vecchio), Internet Explorer e Mozilla ... quindi la sua pista di limitazione non si stava tenendo il folle cambia Google e Microsoft per il proprio browser, alla fine del modo in cui atterriamo con la triste realtà:

"È difficile per qualcuno sviluppare qualcosa di buono, gratuitamente", non perché non puoi, ma perché tutto in questa vita costa denaro ... anche il tempo.

Il problema più grave è che, poiché questa applicazione esiste diversi, in modo che con molti dubbi e dispiaceri rimaniamo nella speranza che qualcuno lo riprenda ... anche se deve essere qualcuno così male che finisce commercializzandolo.

È chiaro che la versione di MapBuilder sarà forse l'ultima, anche se dal lato di OpenLayers sarà in grado di dare una continuità più sostenibile.

Via: James Fee

3 Risposte a "MapBuilder rende un altro ..."

  1. Ebbene, a leggere con calma la notifica originale sulla pagina MapBuilder, sembra non si sono arresi, ma hanno deciso di fondersi con il progetto di Open strati con codice condiviso, gli sviluppatori e un certo numero di utenti da un paio fa di anni. Infatti la relazione tra i due progetti era molto grande e MapBuilder aveva scelto OpenLayers come motore di rendering. E dico che è piuttosto una fusione tra due progetti, piuttosto che il guasto di uno di essi, perché gli sviluppatori mayoríade parce MapBuilder da integrare nel OpenLayers.

    Infine, non credo che siano "cattivi" chi commercializza software, è semplicemente un modello di produzione diverso.

    saluti

  2. Beh ... un amico che è in rotta di IDE da parte della Francia, ed ha un progetto montato sulla mappa Builder mi dice che i loro istruttori hanno parlato di lui MapBuilder continuare ... e non cammini credere il primo post letto.

    Quanto sono fortunato essere catturato come questo ... in ogni modo, grazie per il chiarimento ... Ho fatto alcune correzioni al punto di vista originale

  3. mmm Non sono d'accordo.

    Se si legge l'annuncio di Cameron per quanto riguarda il ritiro di MapBuilder, vede che non è esattamente una battaglia perduta ma piuttosto una riattivazione degli sforzi.

    MapBuilder aveva già condiviso codice con OpenLayers per un po 'e entrambe le comunità di sviluppatori avevano lavorato insieme dal FOSS4G di Laussane (2006). Quindi, se state collaborando, la condivisione di codice e Openlayers sta acquisendo una base più grande degli sviluppatori, è più che logico che la community di MapBuilder si unisce a OpenLayers.

    Penso in ogni caso che sia un successo per OSGeo essere in grado di avere sotto queste due coperture di progetti perché ha dato la gente di MapBuilder fiducia a lavorare in OL. Vale la pena leggere il thread della conversazione nell'elenco generale di OSGeo dove credo sia meglio apprezzato tutto questo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.